TEE Le Mont Cenis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
TEE-Logo.svgLe Mont Cenis
Servizio di trasporto pubblico
Automotrice Breda ALn 442-448.jpg
Una automotrice Breda ALn 442-448 ebbe il compito di assicurare il servizio del TEE Le Mont Cenis tra il 1960 e il 1972
TipoTrans Europ Express (TEE) (1957–1972)
Rapido (1972–1980)
InterCity (IC) (1980–1996))
EuroCity (EC) (1996–2003)
StatiFrancia Francia
Italia Italia
InizioLione
FineMilano
Apertura2 giugno 1957
Chiusura14 dicembre 2003
Linee impiegateTraforo del Fréjus
 
GestoreSNCF (1957–1960)
Ferrovie dello Stato (1960–1972)
SNCF (1972–1996)
Ferrovie dello Stato (1996–2003)
Mezzi utilizzatiRGP-825
Automotrice ALn 442
Corail
ETR460
 
Lunghezza465 km
TEE Mont Cenis 1957.svg
Trasporto pubblico

Le Mont Cenis è una relazione ferroviaria tra Milano e Lione operativa tra il 1957-1972, come Trans Europ Express (TEE) di sola prima classe.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il TEE «Le Mont Cenis» fu il successore di un collegamento già esistente negli anni cinquanta con un materiale rotabile RGP (rame à grand parcours) SNCF che collegava Milano e Lione. Nel 1957 venne inaugurato il collegamento TEE con numerazione TEE 631-632 in Francia, TEE 467-462 in Italia, automotrici X 2770 trasformate per offrire un interno ed un servizio di alta qualità[1]. Successivamente venne affidato alle automotrici diesel Breda ALn 442-448, fino alla sua soppressione nel 1972. Il viaggio durava 5h 24' da Milano Centrale a Lyon Perrache, su un percorso di 462 km (ad una media di 85,5 km/h) e 5h 22' al ritorno (86 km/h di media)[2], e questo nonostante 7 stazioni intermedie: Chambéry, Montmélian, Saint-Jean-de-Maurienne, Modane, Bardonecchia, Oulx, Torino-Porta Nuova[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maurice Mertens, Les TEE: Trans Europ Express, p. 74.
  2. ^ a b (EN) Sur le TEE Mont-Cenis: horaires, arrêts Archiviato il 16 gennaio 2010 in Internet Archive..

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Michel Braun, Les autorails ALn442/448/460-F.S., in L'écho du rail - nouvelle série de Riviérail, nº 42, 1983, pp. pp. 6-8.
  • Maurice Mertens, Les TEE: Trans Europ Express, Parigi, La Vie du Rail, 1986, ISBN 2-902808-21-6.
  • Maurice Mertens, Jean-Pierre Malaspina, TEE. La leggenda dei Trans Europ Express, con la collaborazione di Marc Le Gad, Manfred e Martin Meyer, Salò (BS), ETR – Editrice Trasporti su Rotaie, 2008, ISBN 978-88-85068-31-5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti