T40 Whizbang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rocket Launcher T40/M17 Whizbang
7.2-inch Multiple Rocket Launcher M17 Mounted on Medium Tank.png
Un T40/M17 montato su M4 Sherman
Descrizione
Tipo lanciarazzi multiplo semovente
Equipaggio 5
Data entrata in servizio 1944
Data ritiro dal servizio 1945
Utilizzatore principale Stati UnitiUnited States Army
Esemplari 285
Dimensioni e peso
Lunghezza 5,84 m m
Larghezza 2,62 m
Peso 38,1 t
Capacità combustibile 280 l
Propulsione e tecnica
Motore Wright R-975 radiale, 9-cilindri; trasmissione manuale Spicer
Potenza 400 hp
Trazione cingolata
Sospensioni VVSS
Prestazioni
Velocità 40-48 km/h
Autonomia 190 km
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1 × lanciarazzi T40/M17
Armamento secondario 1 × 75 mm M3 L/40 (90 colpi)
Corazzatura 25-74 mm
Munizioni T37: 28 kg
T21: 23,5 kg

[senza fonte]

voci di semoventi presenti su Wikipedia
T40/M17
Tipo lanciarazzi multiplo
Origine Stati Uniti Stati Uniti
Impiego
Utilizzatori Stati UnitiUS Army
Conflitti seconda guerra mondiale
Produzione
Varianti T40 (short version)
Descrizione
Calibro 180 mm (7.2 inch)
Munizioni T37
T21
Tipo munizioni cariche da demolizione
Peso proiettile T37: 28 kg
T21: 23,5 kg
Numero canne 20
Velocità alla volata T37: 49 m/s
T21: 210 m/s
Gittata massima T37: 210 m
T21: 3.140 m
Elevazione -5°/+25°
Angolo di tiro 360°
voci di armi d'artiglieria presenti su Wikipedia

Il Rocket Launcher T40/M17 Whizbang (a volte anche WhizBang) era un lanciarazzi multiplo montato su carro armato, utilizzato dall'United States Army durante la seconda guerra mondiale. Il lanciatore veniva installato sopra la torretta del carro armato medio M4 Sherman. Le 20 canne da 180 mm lanciavano una salva di razzi T37 ad alto esplosivo o T21 chimici. Venne sviluppato ed utilizzato nelle fasi finali della guerra, trovando limitato impiego tra il 1944 ed il 1945. Venne sviluppata anche una variante corta.

Progetto[modifica | modifica wikitesto]

Il lanciarazzi era formato da una struttura a parallelepipedo contenente 20 canne di calibro 180 mm, distribuite in due file da 10, che poteva essere elevata dal sistema idraulico del cannone, al quale era solidale. L'intero complesso poteva essere sganciato, se necessario, ed il carro poteva essere utilizzato normalmente con il suo cannone da 75 mm. I razzi potevano essere lanciati singolarmente o in salve multiple[1].

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Questo veicolo venne usato a malapena tra il 1944 ed il 1945[1]. Pensato per essere usato nel D-Day, i test subirono ritardi, cosicché non poté essere integrato nella pianificazione dello sbarco in Normandia[2]. Le prove dimostrarono che il lanciarazzi era potenzialmente pericoloso non solo per l'equipaggio del carro, ma anche per il personale nelle immediate vicinanze del mezzo[3]. I Marines valutarono il lanciarazzi per un eventuale impiego nella campagna delle Isole Marianne del 1944, ma il mezzo non entrò in servizio in tempo[4].

Nel dicembre 1944 risultavano in servizio 30 T40 sul fronte delle Ardenne. L'offensiva tedeschi obbligò a ritirare i semoventi, che per il resto della guerra furono schierati nel nord dell'Italia[3]. L'esercito autorizzò l'acquisto di 1.000 kit di conversione per altrettanti Sherman in servizio, ma solo due vennero effettivamente modificati. Ulteriori ritardi causarono infine la cancellazione del programma[2].

T40 (short version)[modifica | modifica wikitesto]

La T40 (short version) era una versione sperimentale del T40, con le canne del lanciarazzi accorciate e che prevedeva la rimozione del cannone dalla torretta, rimpiazzato dal meccanismo di elevazione del lanciarazzi. Sullo scafo, costituito dal M4A2, veniva aggiunto un portello laterale di accesso al vano equipaggio[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Chamberlain & Ellis (1969), p. 125.
  2. ^ a b Anderson (2010), p. 245.
  3. ^ a b Green (2014), pp. 312–313
  4. ^ Zaloga (2012), p. 16.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]