T.J. Perkins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
T.J. Perkins
TJ Perkins at Alpha-1.jpg
T.J. Perkins nel dicembre del 2015.
NomeTeddy James Perkins
Ring nameCobra II[1]
Havana Pitbull III[1]
J.T. Quinn
Manik
Pinoy Boy[1]
Puma[1]
Suicide
Sydistiko[2]
TJ[3]
T.J. Perkins
TJP
TJ Perkins
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
NascitaLos Angeles, California
3 settembre 1984 (35 anni)
ResidenzaLos Angeles, California (come T.J. Perkins)
Località sconosciuta (come Manik)
Filippine
Altezza dichiarata178 cm
Peso dichiarato76 kg
AllenatoreBill Anderson
Jesse Hernandez
Kevin Quinn
Negro Casas
Antonio Inoki
DebuttoAgosto 1998
Progetto Wrestling

Teddy James Perkins, meglio conosciuto con il ring-name di T.J. Perkins (Los Angeles, 3 settembre 1984), è un wrestler statunitense di origini filippine.

Perkins ha lottato in WWE tra il 2016 e il 2019 ed è stato il primo detentore del WWE Cruiserweight Championship, avendo vinto il torneo Cruiserweight Classic (nel 2016). Perkins è anche noto per i suo trascorsi nella Total Nonstop Action Wrestling (TNA) tra il 2004 e il 2016, dove ha vinto una volta il TNA X Division Championship.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Perkins iniziò la sua carriera all'età di 13 anni, accettando impegni con compagnie indipendenti e lottando mascherato con il nome di "Pinoy Boy" T.J. Perkins. Dopo aver successivamente militato per diversi anni in Giappone e in Messico, rispettivamente con la NJPW e la CMLL, approdò alla Pro Wrestling Guerrilla, dove milita dal 2003. Nel medesimo anno debuttò nella Ring of Honor come Puma, dove rimase per nove anni. Nel 2004 firmò per la TNA, effettuando inizialmente sporadiche apparizioni sino al 2013, e da lì in poi su base regolare, prima come "Suicide" e poi definitivamente come "Manik". È stato vincitore del titolo TNA X Division Championship.

Allenamento e inizio carriera (1998–2003)[modifica | modifica wikitesto]

New Japan Pro-Wrestling (2001–2003, 2011)[modifica | modifica wikitesto]

Consejo Mundial de Lucha Libre (2003)[modifica | modifica wikitesto]

Pro Wrestling Guerrilla (2003–2012)[modifica | modifica wikitesto]

Ring of Honor (2003–2012)[modifica | modifica wikitesto]

Total Nonstop Action Wrestling (2004–2016)[modifica | modifica wikitesto]

Circuito indipendente (2004–2016)[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Entertainment (2016–2019)[modifica | modifica wikitesto]

Campione dei pesi leggeri (2016–2017)[modifica | modifica wikitesto]

Perkins ha partecipato, il 23 giugno 2016, al torneo organizzato dalla WWE, il Cruiserweight Classic, che comprendeva numerosi atleti da ogni parte del mondo con un peso inferiore ai 92 kg. Egli ha sconfitto, nei sedicesimi di finale svoltisi il 20 luglio, il tedesco Da Mack; negli ottavi del 24 agosto ha superato Johnny Gargano (atleta di NXT, territorio di sviluppo della WWE) e nei quarti del 7 settembre ha sconfitto Rich Swann. Nella semifinale, svoltasi il 14 settembre, ha sconfitto il giapponese Kōta Ibushi e nella finale, svoltasi sempre lo stesso giorno, ha battuto Gran Metalik, vincendo dunque il torneo. Di conseguenza, Perkins è stato premiato da Triple H con il trofeo del Cruiseirweight Classic e, in aggiunta, con l'esclusiva cintura del WWE Cruiserweight Championship. A seguito di questa vittoria, Perkins è stato assegnato al roster di Raw, e con lui anche il nuovo titolo. Il 25 settembre, a Clash of Champions, Perkins ha difeso con successo il titolo contro The Brian Kendrick. Nella successiva puntata di Raw del 26 settembre Perkins ha sconfitto Tony Nese in un match non titolato. Nella puntata di Raw del 3 ottobre Perkins è stato sconfitto da The Brian Kendrick nella rivincita non titolata di Clash of Champions. Nella puntata di Raw del 10 ottobre Perkins ha sconfitto Ariya Daivari. Nella puntata di Raw del 17 ottobre Perkins, Rich Swann e Cedric Alexander sono stati sconfitti da The Brian Kendrick, Tony Nese e Drew Gulak. Il 30 ottobre a Hell in a Cell Perkins è stato sconfitto da The Brian Kendrick, perdendo così il Cruiserweight Championship. Nella puntata di Raw del 31 ottobre Perkins ha sconfitto The Brian Kendrick per count-out, ma Kedrick ha comunque mantenuto il titolo. Il 20 novembre, nel Kick-off di Survivor Series, Perkins, Rich Swann e Noam Dar hanno sconfitto Ariya Daivari, Drew Gulak e Tony Nese. Nella puntata di Raw del 21 novembre Perkins ha partecipato ad un Triple Threat match insieme a Noam Dar e Rich Swann per determinare il contendente n°1 al WWE Cruiserweight Championship di The Brian Kendrick ma è stato Swann ad aggiudicarsi la contesa. Nella puntata di Raw del 5 dicembre Perkins è stato sconfitto dal nuovo Cruiserweight Champion, Rich Swann. Nella puntata di Raw del 12 dicembre Perkins è stato sconfitto da The Brian Kendrick. Nella puntata di 205 Live del 13 dicembre Perkins ha sconfitto Rich Swann in un match non titolato. Il 14 dicembre a Tribute to the Troops Perkins, Jack Gallagher e Rich Swann hanno sconfitto The Brian Kendrick, Drew Gulak e Tony Nese. Il 18 dicembre a Roadblock: End of the Line Perkins non è riuscito a conquistare il WWE Cruiserweight Championship in un Triple Treath match che includeva anche The Brian Kendrick e il campione Rich Swann poiché quest'ultimo ha mantenuto il titolo. Nella puntata di 205 Live del 20 dicembre Perkins e Rich Swann sono stati sconfitti da The Brian Kendrick e Neville. Nella puntata di Raw del 26 dicembre Perkins è stato sconfitto da Neville. Nella puntata di Raw del 2 gennaio 2017 Perkins ha sconfitto The Brian Kendrick. Nella puntata di 205 Live del 3 gennaio 2017 Perkins è stato sconfitto da Neville. Nella puntata di Raw del 23 gennaio Perkins, Jack Gallagher e Mustafa Ali hanno sconfitto Ariya Daivari, Drew Gulak e Tony Nese. Nella puntata di 205 Live del 24 gennaio Perkins ha sconfitto Tony Nese. Nella puntata di Raw del 6 febbraio Perkins, Jack Gallagher e Cedric Alexander hanno sconfitto Neville, Noam Dar e Tony Nese. Nella puntata di 205 Live del 7 febbraio Perkins ha partecipato ad Fatal 5-Way Elimination match che comprendeva anche Cedric Alexander, Gentleman Jack Gallagher, Mustafa Ali, e Noam Dar per determinare il contendente n°1 al WWE Cruiserweight Championship di Neville a Fastlane ma, dopo aver eliminato Alexander e Ali, è stato eliminato da Jack Gallagher, il quale si è aggiudicato la contesa. Nella puntata di 205 Live del 14 febbraio Perkins è stato sconfitto da Neville. Nella puntata di Main Event del 24 febbraio Perkins e Cedric Alexander hanno sconfitto Noam Dar e Tony Nese. Nella puntata di Raw del 27 febbraio Perkins e Gentleman Jack Gallagher hanno sconfitto Neville e Tony Nese. Nella puntata di NXT del 9 marzo Perkins ha affrontato Shinsuke Nakamura ma è stato sconfitto. Nella puntata di Raw del 13 marzo Perkins e Akira Tozawa sono stati sconfitti da The Brian Kendrick e Tony Nese. Nella puntata di 205 Live del 14 marzo Perkins ha partecipato ad Fatal 5-Way Elimination match che comprendeva anche Akira Tozawa, Austin Aries, The Brian Kendrick e Tony Nese per determinare il contendente n°1 al WWE Cruiserweight Championship di Neville a WrestleMania 33 ma è stato eliminato da The Brian Kendrick, mentre Austin Aries si è aggiudicato la contesa. Nella puntata di Raw del 20 marzo Perkins è stato sconfitto da The Brian Kendrick. Nella puntata di 205 Live del 21 marzo Perkins è stato sconfitto da Tony Nese. Nella puntata di 205 Live del 4 aprile Mustafa ha partecipato ad un Fatal 4-Way match che comprendeva anche Austin Aries, Gentleman Jack Gallagher e TJ Perkins per determinare il contendente n°1 al WWE Cruiserweight Championship di Neville ma il match è stato vinto da Aries.

Varie faide e rilascio (2017–2019)[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di Raw del 10 aprile Perkins ha sconfitto Austin Aries e, nel post match, ha effettuato un turn heel (grazie a Neville) attaccando proprio Aries. Nella puntata di 205 Live dell'11 aprile Perkins ha sconfitto Gentleman Jack Gallagher. Nella puntata di Raw del 17 aprile Perkins ha sconfitto nuovamente Gentleman Jack Gallagher. Nella puntata di 205 Live del 18 aprile Perkins è stato sconfitto da Austin Aries ma, nel post match, ha attaccato il vincitore assieme a Neville. Nella puntata di Raw del 24 aprile Perkins e Neville sono stati sconfitti da Austin Aries e Gentleman Jack Gallagher. Nella puntata di Raw del 1º maggio Perkins (il quale ha adottato l'acronimo di TJP) è stato sconfitto da Austin Aries ma, nel post match, ha attaccato il vincitore al ginocchio. Nella puntata di 205 Live del 2 maggio TJP ha sconfitto Lince Dorado. Nella puntata di Raw dell'8 maggio TJP ha sconfitto Gentleman Jack Gallagher. Nella puntata di Raw del 15 maggio TJP e Neville hanno sconfitto Austin Aries e Gentleman Jack Gallagher. Nella puntata di 205 Live del 16 maggio TJP è stato sconfitto da Austin Aries. Il 19 maggio, durante l'evento WWE UK Special, TJP e The Brian Kendrick hanno sconfitto Dan Moloney e Rich Swann. Nella puntata di Main Event del 26 maggio TJP ha sconfitto Gran Metalik. Nella puntata di Raw del 29 maggio TJP e Neville sono stati sconfitti da Austin Aries e Gentleman Jack Gallagher. Nella puntata di Raw del 5 giugno TJP ha sconfitto Mustafa Ali ma, nel post match, è stato brutalmente attaccato da Neville. Nella puntata di 205 Live del 6 giugno TJP ha affrontato Neville per il WWE Cruiserweight Championship ma è stato sconfitto. Nella puntata di 205 Live del 13 giugno TJP è stato sconfitto da Akira Tozawa. Nella puntata di Raw del 19 giugno TJP è stato nuovamente sconfitto da Akira Tozawa. Nella puntata di 205 Live del 4 luglio TJP è stato sconfitto da Rich Swann. Nella puntata di 205 Live dell'11 luglio TJP ha sconfitto in pochissimi secondi il jobber Mario Connors. Nella puntata di Main Event del 14 luglio TJP ha sconfitto Lince Dorado. Nella puntata di 205 Live del 25 luglio TJP e Tony Nese hanno sconfitto Cedric Alexander e Rich Swann. Nella puntata di Raw del 31 luglio TJP, Ariya Daivari e Tony Nese sono stati sconfitti da Akira Tozawa, Cedric Alexander e Rich Swann. Nella puntata di 205 Live dell'8 agosto TJP ha sconfitto Rich Swann. Nella puntata di 205 Live del 5 settembre TJP ha sconfitto Ariya Daivari. Nella puntata di Main Event dell'8 settembre TJP e The Brian Kendrick sono stati sconfitti da Lince Dorado e Mustafa Ali. Nella puntata di 205 Live del 12 settembre TJP è stato sconfitto da Rich Swann. Nella puntata di 205 Live del 10 ottobre TJP è stato sconfitto da Rich Swann in un 2-out-of-3 Falls match per 2-0. In seguito TJP si è preso un periodo di pausa per completare la riabilitazione al ginocchio. TJP è tornato nella puntata di 205 Live del 2 gennaio 2018 dove ha sconfitto Akira Tozawa. Nella puntata di 205 Live del 9 gennaio TJP è stato sconfitto da Gran Metalik. Nella puntata di 205 Live del 16 gennaio TJP è stato sconfitto nuovamente da Gran Metalik. Nella puntata di Main Event del 17 gennaio TJP è stato sconfitto da Mustafa Ali. Nella puntata di 205 Live del 23 gennaio TJP, Ariya Daivari e Tony Nese sono stati sconfitti da Gran Metalik, Kalisto e Lince Dorado. Nella puntata di Main Event del 24 gennaio TJP e Gentleman Jack Gallagher sono stati sconfitti da Gran Metalik e Kalisto. Il 28 gennaio, nel Kick-off della Royal Rumble, TJP, Drew Gulak e Gentleman Jack Gallagher sono stati sconfitti da Gran Metalik, Kalisto e Lince Dorado. Nella puntata di 205 Live del 30 gennaio TJP ha sconfitto Tyler Bate negli ottavi di finale di un torneo per la riassegnazione del WWE Cruiserweight Championship. Nella puntata di Main Event del 31 gennaio TJP, Ariya Daivari e Gentleman Jack Gallagher sono stati sconfitti da Gran Metalik, Kalisto e Lince Dorado. Nella puntata di 205 Live del 27 febbraio TJP è stato sconfitto da Cedric Alexander nei quarti di finale del torneo per la riassegnazione del WWE Cruiserweight Championship, venendo dunque eliminato. Nella puntata di Main Event del 14 marzo TJP e Gentleman Jack Gallagher sono stati sconfitti da Akira Tozawa e Hideo Itami. Nella puntata di 205 Live del 20 marzo TJP ha sconfitto Kenneth Johnson. Nella puntata di Main Event del 21 marzo TJP, Ariya Daivari e Tony Nese sono stati sconfitti da Gran Metalik, Kalisto e Lince Dorado. Nella puntata di Raw del 26 marzo TJP e Drew Gulak sono stati sconfitti da Cedric Alexander e Mustafa Ali. Nella puntata di 205 Live del 27 marzo TJP ha partecipato ad un Fatal 4-Way match che comprendeva anche Akira Tozawa, Buddy Murphy e Kalisto con in palio una futura opportunità titolata al WWE Cruiserweight Championship ma il match è stato vinto da Murphy. Nella puntata di 205 Live del 24 aprile TJP ha partecipato ad un Gauntlet match per determinare il contendente n°1 al WWE Cruiserweight Championship di Cedric Alexander ma è stato eliminato da Mustafa Ali. Nella puntata di 205 Live del 15 maggio TJP ha partecipato ad un Fatal 4-Way match che includeva anche Kalisto, Kenny Williams e Tyler Bate ma il match è stato vinto da quest'ultimo. Nella puntata di 205 Live del 22 maggio TJP ha sconfitto il jobber Christopher Guy. Nella puntata di 205 Live del 5 giugno TJP ha sconfitto facilmente e in poco tempo il jobber Brian Keith. Nella puntata di 205 Live del 19 giugno TJP ha affrontato il jobber Palbert ma il match è terminato in no contest. Nella puntata di 205 Live del 3 luglio TJP è stato sconfitto dal rientrante Noam Dar. Nella puntata di 205 Live del 17 luglio TJP ha sconfitto Noam Dar. Nella puntata di 205 Live del 24 luglio TJP ha partecipato ad un Fatal 4-Way match che includeva anche Drew Gulak, Hideo Itami e Mustafa Ali per determinare il contendente n°1 al WWE Cruiserweight Championship di Cedric Alexander ma il match è stato vinto da Gulak. Dopo un periodo di assenza, TJP è tornato nella puntata di 205 Live del 19 febbraio 2019 dove è stato sconfitto da Humberto Carrillo.

Il 22 febbraio la WWE ha annunciato ufficialmente il rilascio di TJP.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

TJP esegue il Detonation Kick su Taichi

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Fil-Am Flash"[4]
  • "The Duke of Dab"[5]
  • "The Fresh Prince of the Cruiserweights"
  • "The Pinoy Boy"[6]
  • "The Wrestling Yoda"[4]

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "Coming Alive" di Dale Oliver (TNA; 23 maggio 2013–2 giugno 2013; come Suicide)
  • "Inner Villian" di Dale Oliver (TNA; 4 luglio 2014–4 ottobre 2015; come Manik)
  • "Cut You Down" di Serg Salinas e Dale Oliver (TNA; 1º ottobre 2014–23 settembre 2015; usata come membro del The Revolution)
  • "Devastate" dei The Heroes Lie (WWE; 23 giugno 2016–14 settembre 2016)
  • "Playing With Power" dei CFO$ (WWE; 25 settembre 2016–3 settembre 2018)
  • "Playing With Power (Rock Remix)" dei CFO$ (WWE; 3 settembre 2018–19 febbraio 2019)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Accelerator3359 profile, Accelerator3359.com. URL consultato il 4 aprile 2010.
  2. ^ Josh Boutwell, Viva La Raza! Lucha Weekly, WrestleView, 23 luglio 2010. URL consultato il 24 luglio 2010.
    «Sydistiko is TJP (TJ Perkins) aka Puma».
  3. ^ (JA) TJ, in Inoki Genome Federation. URL consultato il 23 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2013).
  4. ^ a b http://www.wwe.com/shows/cruiserweightclassic/article/tj-perkins-cruiserweight-classic-interview
  5. ^ https://in.news.yahoo.com/6-things-know-tj-perkins-135200238.html
  6. ^ http://sports.abs-cbn.com/wwe/news/2016/09/15/fil-american-tj-perkins-wins-wwe-cruiserweight-championship-15554

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]