T.J. McDonald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
T.J. McDonald
T.J. McDonald.jpg
McDonald nel 2014.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 99 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Safety
Squadra Miami Dolphins
Carriera
Giovanili
2009-2012 USC Trojans
Squadre di club
2013-2016 Millennium blue New century gold White.svg St. Louis/L.A. Rams
2017- Miami Dolphins
Statistiche aggiornate al 12 aprile 2015

T.J. McDonald (Fresno, 26 gennaio 1991) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di safety per i Miami Dolphins della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del terzo giro (71° assoluto) del Draft NFL 2013 dai St. Louis Rams. Al college ha giocato a football alla University of Southern California.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

St. Louis/Los Angeles Rams[modifica | modifica wikitesto]

MCDonald fu scelto nel corso del terzo giro del Draft 2013 dai St. Louis Rams[1]. Debuttò come professionista partendo come titolare nella prima gara della stagione vinta contro gli Arizona Cardinals, mettendo a segno 5 tackle[2]. La sua stagione da rookie si concluse con 53 tackle, un sack e un intercetto in dieci presenze, tutte come titolare. Nella successiva disputò tutte le 16 gare come partente, totalizzando 105 tackle, 2 sack e il secondo intercetto in carriera nella settimana 14 contro i Washington Redskins.

Miami Dolphins[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 marzo 2017, McDonald firmò con i Miami Dolphins.[3]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 55
Partite da titolare 55
Tackle 285
Sack 5,0
Intercetti 4

Statistiche aggiornate alla stagione 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pro Football Draft History: 2013, Pro Football Hall of Fame, 27 aprile 2013. URL consultato il 30 aprile 2013.
  2. ^ (EN) Game Center: Arizona 24 St. Louis 27, NFL.com, 9 settembre 2013. URL consultato il 10 settembre 2013.
  3. ^ Patra, Kevin, T.J. McDonald signs one-year deal with Miami Dolphins, su NFL.com, 31 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]