Syrianska Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Syrianska FC
Calcio Football pictogram.svg
Syrianska FC Logo.png
Suryoyo
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px pentasection vertical HEX-DF0728 HEX-FAF428.svg Rosso, giallo
Dati societari
Città Södertälje
Nazione Svezia Svezia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Sweden.svg SvFF
Campionato Division 2
Fondazione 1977
Stadio Södertälje Fotbollsarena
(6 700 posti)
Sito web www.syrianskafc.com
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Syrianska FC è una società calcistica svedese con sede nella città di Södertälje. Nella stagione 2020 avrebbe dovuto militare in Division 1 in virtù della retrocessione patita l'anno precedente, ma la commissione sportiva nazionale ha relegato la squadra in Division 2 – quarta serie – in virtù della situazione debitoria della società.[1]

Il logo del club vede la presenza di un sole alato sotto la scritta in aramaico Hudro Suryoyo b-Södertälje, traducibile in Club sportivo siriaco-aramaico a Södertälje. Anche i colori sociali, rosso e giallo, richiamano la bandiera aramaica. Spesso il popolo arameo siriaco (erede degli antichi siriaci) non avendo una nazionale ufficiale, considera la squadra come propria rappresentazione.[2] La sua maggior rivale è l'Assyriska, squadra anch'essa fondata a Södertälje, rappresentante la comunità di identità assira.[3] Negli ultimi anni, tuttavia, questa rivalità si è in parte affievolita.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

I primi immigrati giunti in Svezia dal Medio Oriente tra gli anni '60 e '70 iniziarono ad essere ufficialmente denominati dalle autorità locali come Assyrier (assiri). Una parte di essi rifiutò questa nomenclatura, chiedendo di essere chiamati Syrianer (siriaci) sulla base di alcune differenze identitarie.[2] Gli assiri infatti vantavano la loro discendenza dagli antichi Assiri che dominarono a lungo la cultura mesopotamica in epoca pre-cristiana, mentre i siriaci ponevano un accento maggiore sulla loro identità siro-ortodossa legata al popolo arameo, oltre ad altre differenze religiose che hanno portato all'instaurazione di chiese e vescovi differenti tra loro.[4] Queste discordanze contribuirono alla creazione del Suryoyo SK nel 1977. Nove anni più tardi la denominazione cambiò nell'attuale Syrianska SK.

Dopo anni trascorsi nelle serie minori, il Syrianska raggiunse finalmente la Superettan nel 2009 e la vinse nella stagione successiva, guadagnandosi la promozione in Allsvenskan per la stagione 2011.

Al termine del primo campionato disputato nella massima serie, il Syrianska arrivò terzultimo: dovette così ricorrere allo spareggio contro la terza classificata di Superettan, in questo caso l'Ängelholm, rimontando la sconfitta della gara di andata e aggiudicandosi la salvezza. Il Syrianska ottenne la salvezza anche nel campionato seguente, ma non nel 2013 quando tornò in seconda serie con le conseguenti dimissioni di Özcan Melkemichel, personaggio di spicco nella storia del club sia come giocatore – prese parte alla scalata dalla Division 7 alla Division 2 – che come allenatore, dato che fu il tecnico che portò la squadra in Allsvenskan.[5]

Seguirono quattro stagioni in Superettan e una in Division 1, culminata con un'immediata promozione. Il ritorno in seconda serie si rivelò però breve, visto che il Syrianska terminò la Superettan 2019 all'ultimo posto, ricevendo peraltro un'ulteriore retrocessione da parte della commissione sportiva nazionale a causa dei debiti accumulati, ritrovandosi così in quarta serie da un anno all'altro.[1]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Il club gioca le proprie partite casalinghe alla Södertälje Fotbollsarena, stadio da circa 6.700 posti, condiviso con l'altra squadra cittadina, l'Assyriska FF. L'impianto è costituito da una tribuna coperta, dotata di seggiolini rossi, e tre scoperte.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del Syrianska FC

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del Syrianska FC

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2010
2008

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Vittoria play-off: 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (SV) Beslutet kvarstår – Syrianska flyttas ner till division 2, svt.se, 12 marzo 2020.
  2. ^ a b (EN) Assyrians or Syriacs? Middle Eastern Identity Formation through Football in Sweden, mei.edu.
  3. ^ (EN) The strangest football derby in the world, thenational.ae.
  4. ^ (SV) Assyrien i Historien, hammorabi.se (via archive.org) (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2008).
  5. ^ (SV) ”Hade lämnat även om vi inte åkt ur...”, aftonbladet.se, 8 ottobre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]