Synthesis (Evanescence)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Synthesis
ArtistaEvanescence
Tipo albumRemix
Pubblicazione10 novembre 2017
Durata62:17
Dischi1
Tracce16
GenereRock sinfonico[1]
Rock elettronico[2]
EtichettaSony Music
ProduttoreAmy Lee, Will B. Hunt
FormatiCD, LP, download digitale
Evanescence - cronologia
Album precedente
(2016)
Album successivo
Synthesis Live
(2018)
Singoli
  1. Imperfection
    Pubblicato: 15 settembre 2017
  2. Hi-Lo
    Pubblicato: 8 giugno 2018

Synthesis è il primo album di remix degli Evanescence, pubblicato il 10 novembre 2017 dall'etichetta discografica Sony Music[3].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'album contiene rivisitazioni di diverse canzoni della band, realizzate con l’avallo di un’intera orchestra ed elementi elettronici, con la collaborazione di David Campbell, compositore canadese che ha arrangiato anche i precedenti dischi del gruppo. Nell'album sono presenti anche due inediti: Imperfection e Hi-Lo.

L’uscita del disco è stata anticipata, il 18 agosto 2017, dalla pubblicazione come singolo promozionale di un’originale versione orchestrale di Bring Me to Life[4]. Il 15 settembre dello stesso anno è stato messo online il primo estratto inedito, Imperfection, che tratta il tema della depressione e del suicidio[5]. Il brano Lacrymosa è stato rilasciato sulle piattaforme digitali il 27 ottobre 2017 come singolo promozionale[6], mentre l’8 giugno 2018 è stato pubblicato Hi-Lo, secondo singolo ufficiale estratto dall’album[7].

Tour[modifica | modifica wikitesto]

A sostegno dell'album, gli Evanescence intrapresero il Synthesis Tour, con la prima tappa tenutasi il 14 ottobre 2017 a Las Vegas. Questa fu la prima volta che la band si esibì dal vivo con un'intera orchestra[8]. Il tour incluse 29 concerti in diverse città del Nord America nel 2017, 4 concerti in Oceania nel 2018 e 18 concerti in Europa, sempre nel 2018, per un totale di 51 concerti.

Il 6 marzo 2018 gli Evanescence e Lindsey Stirling annunciarono che sarebbero stati insieme in tournée durante l'estate del 2018, tenendo 31 nuovi concerti nel Nord America[9]. Il tour si concluse l'8 settembre 2018 a Ridgefield (Washington).

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Synthesis ha ricevuto recensioni generalmente positive da parte dei critici musicali. In Metacritic l'album ha un punteggio medio di 69/100, basato su 4 recensioni[10].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Crediti adattati ai dati riportati nel sito della ISWC[11].

  1. Overture – 0:57 (Amy Lee)
  2. Never Go Back – 4:50 (Amy Lee, Terry Balsamo, Tim McCord, Will Hunt)
  3. Hi-Lo (featuring Lindsey Stirling) – 5:07 (Amy Lee, Will B. Hunt)
  4. My Heart Is Broken – 4:34 (Amy Lee, Terry Balsamo, Tim McCord, Zach Williams)
  5. Lacrymosa – 3:42 (Amy Lee, Terry Balsamo)
  6. The End of the Dream – 4:54 (Amy Lee, Terry Balsamo, Tim McCord, Will Hunt, Will B. Hunt)
  7. Bring Me to Life – 4:18 (Amy Lee, Ben Moody, David Hodges)
  8. Unraveling (interlude) – 1:40 (Amy Lee)
  9. Imaginary – 4:03 (Amy Lee, Ben Moody, David Hodges)
  10. Secret Door – 3:48 (Amy Lee, Will B. Hunt)
  11. Lithium – 4:05 (Amy Lee)
  12. Lost in Paradise – 4:43 (Amy Lee)
  13. Your Star – 4:38 (Amy Lee, Terry Balsamo)
  14. My Immortal – 4:25 (Amy Lee, Ben Moody, David Hodges)
  15. The In-Between (piano solo) – 2:11 (Amy Lee)
  16. Imperfection – 4:22 (Amy Lee, Jennifer Indrasen, Tim McCord, Troy McLawhorn, Will Hunt, Will B. Hunt)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2017) Posizione
massima
Australia[12] 6
Austria[12] 11
Belgio (Fiandre)[12] 21
Belgio (Vallonia)[12] 31
Canada[13] 16
Francia[14] 58
Germania[12] 5
Giappone[15] 36
Giappone (international)[16] 9
Grecia[17] 11
Irlanda[18] 60
Italia[12] 25
Nuova Zelanda[12] 20
Paesi Bassi[12] 23
Polonia[19] 41
Portogallo[12] 25
Regno Unito[20] 23
Scozia[21] 19
Spagna[12] 20
Stati Uniti[22] 8
Stati Uniti (alternative)[23] 1
Stati Uniti (classical)[24] 1
Stati Uniti (independent)[25] 1
Stati Uniti (rock)[26] 1
Svizzera[12] 9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Evanescence Synthesis album review, Loudwire. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  2. ^ Alessio Sagheddu, Evanescence - Synthesis, SpazioRock, 24 novembre 2017. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  3. ^ Synthesis - Evanescence - CD, su IBS.it. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  4. ^ Evanescence, prima anticipazione da "Synthesis": "Bring me to life"., su Rockol, 18 agosto 2017. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  5. ^ Evanescence, ascolta il nuovo singolo ‘Imperfection’, Rolling Stone, 19 ottobre 2017. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  6. ^ Lacrymosa: Evanescence: Amazon.it: Musica Digitale, su Amazon.it. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  7. ^ (EN) Hi-Lo (Radio Edit), Amazon, 8 giugno 2018. URL consultato il 9 giugno 2018.
  8. ^ (EN) Evanescence Announce 'Synthesis Live' Tour for Fall 2017, Loudwire, 14 agosto 2017. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  9. ^ (EN) Evanescence & Lindsey Stirling Launching Joint Summer Tour With Full Orchestra, Billboard. URL consultato l'8 marzo 2018.
  10. ^ (EN) Reviews for Synthesis by Evanescence, Metacritic. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  11. ^ International Standard Musical Work Code, su iswcnet.cisac.org. Digitare il titolo delle canzoni sul motore di ricerca.
  12. ^ a b c d e f g h i j k (NL) EVANESCENCE - SYNTHESIS, Ultratop. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  13. ^ (EN) Chart History - Billboard Canadian Albums, Billboard. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  14. ^ (FR) Le Top de la semaine : Top Albums, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  15. ^ (JA) Oricon Albums Chart: 2017-11-20, Oricon. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  16. ^ (JA) Oricon Western Albums Chart: 2017-11-20, Oricon. URL consultato il 20 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2017).
  17. ^ (EN) Official IFPI Charts - Top-75 Albums Sales - Chart, IFPI Greece. URL consultato il 17 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 27 novembre 2017).
  18. ^ (EN) Irish Albums Chart: 17 November 2017, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 20 dicembre 2017.
  19. ^ (EN) Oficjalna lista sprzedaży :: OLIS – Official Retail Sales Chart, OLiS. URL consultato il 20 dicembre 2017.
  20. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100, Official Charts Company. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  21. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100, Official Charts Company. URL consultato il 20 dicembre 2017.
  22. ^ (EN) Chart History - Billboard 200, Billboard 200. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  23. ^ (EN) Chart History - Alternative Albums, Billboard 200. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  24. ^ (EN) Chart History - Classical Albums, Billboard 200. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  25. ^ (EN) Chart History - Independent Albums, Billboard 200. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  26. ^ (EN) Chart History - Top Rock Albums, Billboard 200. URL consultato il 17 dicembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]