Svenska Akademiens nordiska pris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Furono il regista Karl Ragnar Gierow e sua moglie Karen a istituire il premio, concedendo all'Accademia Svedese i fondi necessari.

Lo Svenska Akademiens nordiska pris è un premio letterario assegnato dall'Accademia Svedese. A differenza del Premio Nobel, il Nordiska pris è assegnato esclusivamente ad autori scandinavi: per questo è noto come "Piccolo Nobel". Furono il regista Karl Ragnar Gierow e sua moglie Karen a istituirlo, concedendo all'Accademia i fondi necessari. Assegnato sin dal 1986, il premio consiste in 350.000 corone svedesi[1].

Vincitori per Paese[modifica | modifica wikitesto]

Notabili per Paese[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca[modifica | modifica wikitesto]

Il primo vincitore in assoluto è stato il danese Villy Sørensen (1986).

Inger Christensen è stata la prima donna in assoluto a ricevere tale riconoscimento (1994).

Finlandia[modifica | modifica wikitesto]

Lars Huldén, vincitore nel 2000, sebbene finlandese è di lingua svedese (così come Monika Fagerholm, vincitrice nel 2016[2]).

Sofi Oksanen, vincitrice nel 2013, è una delle poche donne ad aver vinto il premio[2].

Islanda[modifica | modifica wikitesto]

Thor Vilhjálmsson, già vincitore del Nordisk råds litteraturpris, è stato il primo scrittore islandese a vincere il premio dell'Accademia Svedese (1992).

Isole Fær Øer[modifica | modifica wikitesto]

William Heinesen è finora (2016) l'unico autore delle Isole Fær Øer ad aver vinto il premio (1987). Non solo: è stato anche il primo autore premiato, oltre che per la prosa, anche per la poesia. Infine, è stato cronologicamente il primo di quelli che avevano già vinto l'altrettanto prestigioso Nordisk råds litteraturpris - altro premio che nasce con il medesimo intento, cioè premiare le eccellenze scandinave - e il britannico Premio Sonning.

Norvegia[modifica | modifica wikitesto]

Il norvegese Ernst Håkon Jahr dopo aver ricevuto il premio.

Il primo autore norvegese premiato è stato il poeta ottantenne Rolf Jacobsen (1989).

Il filosofo Arne Næss, vincitore nel 1996, è stato il primo a vincere per meriti extra-letterari, ovvero per meriti filosofici e filantropici: è stato infatti fondamentale nello sviluppo della coscienza ecologica.

Svezia[modifica | modifica wikitesto]

Il poeta Tomas Tranströmer è stato il primo svedese a vincere il Nordiska pris - nel 1991, ben cinque anni dopo l'istituzione del premio - ed è anche stato il primo - e finora (2013) unico - ad aver poi vinto anche il "Grande Nobel".

Lo scrittore Willy Kyrklund (vincitore nel 2001), sebbene di lingua svedese, è nato e cresciuto in Finlandia.

Sven-Eric Liedman, vincitore nel 2008, ha scritto perlopiù saggi filosofici: ha dunque vinto per meriti filosofici e non letterari.

Lo scrittore Per Olov Enquist, vincitore del premio nel 2010, è stato il più premiato in assoluto: può infatti vantare premi e riconoscimenti conferitigli da tutta Europa. Si è dunque trattato di un tardivo riconoscimento.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornate al 2016

Numero di vincitori per paese
Paese Numero di vincitori
Svezia Svezia 8
Danimarca Danimarca 6
Finlandia Finlandia 5
Norvegia Norvegia 5
Islanda Islanda 3
Fær Øer Isole Fær Øer 1

Tuttavia, gli autori possono scrivere in una lingua diversa dalla nazionale (ad esempio Lars Huldén, vincitore nel 2000, sebbene finlandese è di lingua svedese)

Note[modifica | modifica wikitesto]