Surface-conduction electron-emitter display

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Surface-conduction Electron-emitter Display (SED) è una tecnologia di televisori ideata da Toshiba e Canon, presentata al CEATEC nell'ottobre 2004.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

I nuovi televisori SED sarebbero dovuti entrare in produzione già nell'agosto del 2005, per essere posti in vendita nella primavera del 2006. Il vicepresidente di Toshiba, invece, nel mese di marzo 2006 ha deciso di posticiparne la produzione al 2007, con ingresso nel mercato nel 2008. Infine, Canon ha annunciato la volontà di non proseguirne lo sviluppo per i costi di produzione troppo elevati.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Nella tecnologia SED, ogni singolo pixel è un microscopico tubo catodico, con fosfori luminosi che vengono accesi da un flusso di elettroni.

La tecnologia SED unisce le qualità tecnologiche dei |tubi catodici, come contrasto dell'immagine riprodotta e velocità di risposta, alla praticità di uno schermo piatto al plasma o di uno schermo a cristalli liquidi (LCD). L'efficienza energetica risulta simile a quella di un LCD e superiore a quella degli schermi dei televisori al plasma.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]