Superman (Kingdom Come)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Superman
Lingua orig. Inglese
Alter ego

Kal-L/Clark Kent

Autori
Editore DC Comics
1ª app. maggio 1996
1ª app. in Kingdom Come n. 1
Sesso Maschio
Luogo di nascita Krypton
Abilità
Parenti

Superman di Kingdom Come è un personaggio immaginario, una versione alternativa di Superman nell'Universo DC. Comparso per la prima volta in Kingdom Come n. 1 (maggio 1996), il Superman di Kingdom Come fu creato da Mark Waid e Alex Ross.

Storia di pubblicazione[modifica | modifica sorgente]

Il Superman di Kingdom Come comparve per la prima volta come personaggio principale della miniserie Elseworld del 1996 Kingdom Come scritto da Mark Waid e Alex Ross, con illustrazioni di Ross, e ambientato nel futuro dell'Universo DC. Nel 1999 fu pubblicato The Kingdom, sequel di Kingdom Come scritto da Waid ma senza la collaborazione di Ross. E anche questa serie vide la presenza di questo Superman come protagonista. In 52 n. 52, l'universo di Kingdom Come fu mostrato nel multiverso DC come nuova parte della linea temporale della continuità DC. Cominciando da Justice Society of America n. 9, il Superman di Kingdom Come comparve come membro della Justice Society of America. Il personaggio fu anche protagonista di un auto-conclusivo chiamato Justice Society of America: Kingdom Come: Superman.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Kingdom Come[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kingdom Come.

Dieci anni prima degli eventi di Kingdom Come, il Joker inondò gli uffici del Daily Planet con il suo veleno esilarante, uccidendo tutto lo staff ad eccezione di Lois Lane, che trovò una maschera anti-gas. Lois cerò di attaccare il Joker, che di conseguenza le fracassò il cranio. Superman ritornò proprio nel momento in cui Lois soccombeva alle sue ferite e moriva. Mentre il Joker veniva trasportato in tribunale per il suo processo, venne ucciso da un nuovo super eroe chiamato Magog. In un'istanza di annullamento della giuria, Magog venne assolto per le sue azioni. Superman rimase inorridito dal fatto che il pubblico potesse abbracciare un killer come eroe. Già sconfortato dalla morte di Lois Lane, Kal-El abbandonò la sua vita come Superman e si ritirò nella sua Fortezza della Solitudine, dove passò il decennio successivo. Durante la sua assenza una squadra di nuovi eroi guidati da Magog tentò di catturare il Parassita. Durante il combattimento, il Parassita uccise Capitan Atomo, facendo così disperdere le sue radiazioni in tutto il Kansas e la maggior parte dell'area circostante.

Costretto a tornare in azione da Wonder Woman, Superman decise di ritornare a Metropolis e riformare la Justice League. Riuscì a reclutare alcuni ex eroi (tra l'altro inclusi Lanterna Verde, Flash, Hawkman e Dick Grayson, ora noto come Red Robin) e alcuni nuovi eroi che si levarono in sua assenza.

La Justice League di Superman costruì una prigione e vi insediò i nuovi eroi violenti che seguivano le orme di Magog. Naturalmente ci fu presto una battaglia tra gli eroi imprigionati, la JLA, un terzo gruppo di eroi guidati da Batman e il Fronte di Liberazione dell'Umanità di Lex Luthor - che tra l'altro includeva il super eroe Capitan Marvel, sotto lavaggio del cervello.

Non appena le cose peggiorarono, il Segretario Nazionale delle Nazioni Unite Wyrmwood autorizzò l'impiego di tre testate nucleari tattiche, temprate per colpire solo determinati poteri metaumani. Gli eroi in battaglia riuscirono a fermare due delle bombe, ma la terza venne sganciata. Superman tentò di fermarla, ma Capitan Marvel, dopo essersi liberato dal controllo di Luthor, si sacrificò al posto suo. La bomba esplose uccidendo molti super umani, ma molti riuscirono a sopravvivere.

Dopo la battaglia, Superman aiutò a riparare i danni nel Kansas e riassunse la sua identità di Clark Kent. Cominciò una relazione romantica con Wonder Woman, e alla fine di Kingdom Come, i due aspettavano un figlio.

The Kingdom[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Kingdom.

Vent'anni dopo gli eventi di Kingdom Come, ad un sopravvissuto del Kansas vennero dati dei poteri dalla Quintessenza, che lo ribattezzò Gog. Il potere lo fece impazzire, tanto da fargli sfogare la sua rabbia su Superman, uccidendolo e marchiando il suolo del Kansas con la "S". Quindi viaggiò indietro nel tempo di un giorno e lo uccise ancora, e ripeté questo processo più e più volte.

Mentre Gog si avvicinava nelle epoche a quella più vicina all'Universo DC moderno, i Linear Men andarono nel panico quando si accorsero che il loro indice di tempo ordinato si stava dipanando; Superman era morto nel 21° secolo, ma ancora vivo nel 853°, e i loro strumenti non riportavano alcun errore. Quando Rip Hunter cercò di fermare Gog dall'uccidere Superman il giorno stesso in cui Wonder Woman dava alla luce loro figlio, Gog riuscì a rapire il neonato (chiamato Jonathan), che egli pensò di crescere rinominandolo Magog.

Rip Hunter reclutò Superman, Batman e Wonder Woman dall'epoca di Kingdom Come per fermare Gog nel 1998. Superman, Batman e Wonder Woman si allearono con i loro "sé" passati e si batterono con Gog in un confronto finale in un ristorante fuori dalla realtà, dove gli eroi utilizzarono numerosi dispositivi e armi riuniti lì dall'ipertempo. Durante il combattimento, la Wonder Woman del futuro rivelò al Superman del presente perché Gog gli dava la caccia, e una volta scoperto il motivo Superman giurò che la linea temporale di Kingdom Come non avrebbe mai avuto luogo nel suo universo. Superman riuscì infine a battere Gog, terminando il confronto una volta per tutte. Mentre gli eroi ritornavano alle loro epoche, Rip Hunter spiegò che in verità esistevano numerose linee temporali alternative, così che la realtà di Kingdom Come esisteva ancora, ma che non sarebbe stata il futuro dell'universo DC.

Justice Society of America[modifica | modifica sorgente]

Superman entrò nella Nuova Terra attraverso un portale dimensionale creato inavvertitamente da Starman quando quest'ultimo aprì un buco nero per fermare un fuoco mistico fuori controllo che la Justice Society non era in grado di controllare, poiché questo fuoco fuoriusciva da un buco nel petto del criminale Goth. Starman creò un buco nero e vi piazzò Goth all'interno. I poteri di Goth eruttarono nel buco nero, causando uno strappo nella dimensione che portò Superman su Nuova Terra[1].

Il Superman di Kingdome Come era depresso, in quanto molti eroi che conosceva della sua linea temporale erano morti, inclusi alcuni membri presenti della JSA come Alan Scott. Tentò di fuggire dal quartier generale della JSA ed esercitando un impressionante livello di potere mentre evadeva, arrivando persino a sconfiggere i poteri gravitazionali di Starman, che resero Superman un milione di volte più pesante del normale. La sua fuga non era un modo per scappare dalla JSA, ma piuttosto un tentativo di fermare una ragazza che stava per suicidarsi. Superman riuscì a sentire i suoi borbottii a proposito di come "il mondo non aveva bisogno di lei" da isolati di distanza. La profondità di disperazione lo strapparono via dai suoi sentimenti di perdita e fallimento. Egli rispose "Arrendersi non ha mai aiutato nessuno, signorina, si fidi". Salvandola, cominciò a salvare un po' del suo stesso senso di sé. Superman fece quindi ritorno al quartier generale della JSA e si incontrò con la squadra, con la Justice League, e la sua controparte più giovane, il Superman di Nuova Terra, per determinare la sua vera identità e le sue vere origini[2].

Più avanti, mentre si aveva a che fare con degli assassini metaumani giapponesi che cercavano di uccidere Judomaster, Superman mostrò che non aveva alcun problema nel minacciare la vita dei suoi avversari, un'opzione che il Superman del presente non avrebbe mai considerato poiché seguiva uno stretto codice etico che aborrisce l'uso della forza letale[3]. Power Girl, incapace di ignorare la forte somiglianza tra il nuovo arrivato e suo cugino Kal-L, il Superman di Terra-Due, cominciò a formare una specie di legame con questa versione di Kal-El, che di conseguenza si ricordò della cugina caduta, Kara Zor-El di Terra-22. Il Superman di Kingdom Come le chiese quindi se fosse stato un bene pensare l'uno dell'altra come ad una famiglia, e Power Girl accettò[4]

Thy Kingdom Come[modifica | modifica sorgente]

Dopo che Mister America avvisò la JSA di essersi imbattuto in Gog, il Superman di Terra-22 visitò Metropolis, dove utilizzò i suoi poteri uditivi per ascoltare le varie conversazioni dentro la città e la sua super vista per individuare il Superman di Nuova Terra. Questo lo portò al Daily Planet, dove fu quasi sopraffatto dalla vista dei suoi amici e di Lois Lane. Venne interrotto dal Superman di Nuova Terra, e insieme discussero di Gog e del pericolo che rappresentava. Superman dimostrò di essere più potente della sua controparte più giovane quando udì qualcosa a Gotham City che invece l'altro non riuscì a sentire. Giunti a Gotham City, si confrontarono con Ercole, che era riuscito appena a sopravvivere dalla battaglia con Gog. Ercole attaccò e ferì il Superman di Nuova Terra, ma fu poi sconfitto dal Superman di Terra-22[5].

Dopo essere tornato al quartier generale della JSA, lui e la squadra furono attaccati da Gog, che sconfisse e poi impalò Sandman sulla sua asta del potere. Quando la JSA tentò di mobilizzare un attacco contro Gog, Jakeem Thunder fu messo fuori combattimento prima di poter evocare Thunderbolt, e Cyclone fu sconfitta prima di poter utilizzare i suoi poteri per soffocarlo. La squadra era in svantaggio nell'oscurità in cui solo il Dottor Mid-Nite riusciva a vedere da dove Gog attaccava. Quindi lui e Hourman furono messi fuori combattimento. Infine, Gog fu attaccato da Alan Scott, Flash, Superman, Power Girl, Hawkman e Wildcat. Il combattimento finì per spostarsi in strada dove Power Girl riuscì a sconfiggere Gog ed egli gettò la sua asta. Mr. America la passò ad Amazing-Man, che ne assorbì le proprietà e affrontò Gog. Il combattimento si spostò nel Congo, dove Gog fu attaccato dal vero Gog, che affermò che Williams stava approfittando dei suoi poteri. Il vero Gog rimosse i suoi poteri da Williams uccidendolo e reclamando a sé i suoi vecchi poteri.[6][7].

Superman continuò a rimanere con la JSA di Nuova Terra, addirittura diventandone membro corrente. Tuttavia rimaneva sospettoso nei riguardi di David Reid, che fu resuscitato come Magog. Temeva che se Reid era simile all'essere da lui conosciuto su Terra-22, sarebbe stato un problema anche su quella Terra[8].

Il Daily Planet fu inondato da un gas più denso dell'aria. Superman giunse e vide che il gas in questione era misto ad un gas verde, e a questa vista rimase inorridito ripensando ai flashback del suo mondo, dove l'attacco del Joker al Daily Planet avvenne appena dieci anni prima. Il gas verde però era pieno di Kryptonite, che non aveva effetto sul Superman di Terra-22. Superman quindi scoprì i terroristi che lo circondavano, li colpì, li gettò a terra e li interrogò. I terroristi rivelarono che dietro a tutto questo c'era Lex Luthor, che utilizzò la kryptonite per attirare Superman in una trappola. Superman stava per ucciderli quando fu fermato dal Superman di Nuova Terra, che diffidava di lui. Superman di Terra-22 colpì accidentalmente la sua controparte di Nuova Terra e subito dopo si sentì amareggiato e in colpa. Si scusò, per poi volare via al suono della Lois Lane di Nuova Terra. Più avanti, Lois incontrò Superman al quartier generale della JSA, che gli chiese cosa accadde alla sua controparte di Terra-22. Superman così le raccontò della storia di come sua moglie morì per mano del Joker al Daily Planet[9].

Attraverso Sandman, Superman e la JSA vennero a sapere che Gog era sul punto di insediarsi permanentemente nel nucleo della Terra, cosa che ne avrebbe determinato la distruzione se lui se ne fosse andato. Realizzando che l'unico scelta possibile era di uccidere Gog e staccargli la testa, Superman e la JSA andarono a battersi con lui, e con l'aiutò dei seguaci ora senza lavaggio del cervello (e Magog era tra loro) riuscirono nel loro tentativo.[10]. Superman fece aprire a Starman un portale verso il Muro della Fonte, dove mise la testa di Gog. Quindi chiese a Starman, che aveva una mappa del multiverso sul suo costume, di rimandarlo su Terra-22, appena prima che la bomba che distrusse il Kansas esplodesse. Tuttavia, Superman giunse sulla sua Terra poco dopo che Capitan Marvel si sacrificasse per distruggere la bomba sopra il Gulag, che corrisponde al vol. 4 della miniserie Kingdom Come. Nell'epilogo, si vide che Superman sopravvisse mille anni dopo il suo ritorno, e da vecchio guardava il passare delle future generazioni di super eroi[11].

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Superman#Nascita e poteri.

Il Superman di Kingdom Come condivide la maggior parte dei poteri di Superman, inclusi enormi forza, velocità, resistenza, sensi, intelligenza, rigenerazione, invulnerabilità e longevità super umane; super respiro, vista calorifica, vista a raggi-x, e volo. Il Superman di Kingdom Come è molto più potente della sua controparte di Nuova Terra[5], e come tutte le versioni extra-dimensionali di Superman è immune alla kryptonite di Nuova Terra; nella serie originale di Kingdom Come, Lex Luthor spiegò che Superman aveva assorbito dieci anni di radiazioni solari, effettivamente cancellando la sua vulnerabilità alla kryptonite[9].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Template:Cite comic
  2. ^ Template:Cite comic
  3. ^ Template:Cite comic
  4. ^ Template:Cite comic
  5. ^ a b Template:Cite comic
  6. ^ Template:Cite comic
  7. ^ Template:Cite comic
  8. ^ Template:Cite comic
  9. ^ a b Template:Cite comic
  10. ^ Template:Cite comic
  11. ^ Template:Cite comic

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics