Supercortemaggiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La famosa pubblicità della benzina Supercortemaggiore

Supercortemaggiore è stata una benzina raffinata e commercializzata dall'Agip negli anni cinquanta e sessanta.

Il nome del prodotto deriva da quello del comune piacentino di Cortemaggiore, nel cui territorio venne rilevata nel 1949 la presenza di un giacimento di petrolio.

L'entità del giacimento era modesta; tuttavia il ritrovamento, che si accompagnava a quello dei giacimenti di Caviaga, ebbe un importante valore simbolico, in quanto contribuì a convincere il mondo politico italiano e l'opinione pubblica del fatto che l'Agip dovesse essere "salvata", e che l'Italia dovesse perseguire una politica energetica autonoma.

La Supercortemaggiore ebbe dunque la caratteristica peculiare di essere l'unica benzina prodotta a partire dalla raffinazione di petrolio estratto in Italia. Per pubblicizzare la benzina Supercortemaggiore venne scelta la famosa immagine del cane a sei zampe, destinata a diventare il logo dell'ENI e di tutte le società collegate.

Nel 1958 la benzina Supercortemaggiore venne reclamizzata all'interno di Carosello attraverso un filmato pubblicitario dal titolo "I gangsters". Parteciparono alla realizzazione, in qualità di autori Luciano Emmer (regista, sceneggiatore), Dario Fo (sceneggiatore), Cesare Taurelli e Vittorio Carpignano (direttori di produzione), Sandro Pallavicini (produttore), mentre in qualità di attori Maria Teresa Vianello, Carlo Hintermann, Mimmo Poli, Franca Valeri, Gabriele Ferzetti e ancora Dario Fo. Il filmato pubblicitario si concludeva con il celebre slogan: Supercortemaggiore, la potente benzina italiana.[1][2]

Alla benzina Supercortemaggiore è dedicata una piazza a San Donato Milanese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]