Superammasso di Perseo-Pegaso B

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Superammasso di Perseo-Pegaso B
Superammasso di galassie
Dati osservativi
CostellazionePegaso
Ascensione retta23h 45m 43.4s
Declinazione+27° 52′ 49″
Distanza396 milioni di a.l.
(121 milioni di pc)
Redshift0,0288
Caratteristiche fisiche
TipoSuperammasso di galassie
Caratteristiche rilevantinumero di ammassi: 2
Altre designazioni
SCl 215, WSCG 48, [EET94] SCG 127, [KK95] 875
Mappa di localizzazione
Superammasso di Perseo-Pegaso B
Pegasus IAU.svg
Categoria di superammassi di galassie

Coordinate: Carta celeste 23h 45m 43.4s, +27° 52′ 49″

Il Superammasso di Perseo-Pegaso B (SCl 215) è un superammasso di galassie situato prospetticamente nelle costellazioni di Perseo e Pegaso alla distanza di 121 milioni di parsec dalla Terra (circa 396 milioni di anni luce)[1][2]. Fa parte di una struttura gerarchicamente superiore, il Filamento di Perseo-Pegaso[3].

È costituito dagli ammassi di galassie Abell 2634 e Abell 2666[1][2].

Ammassi di galassie del Superammasso di Perseo-Pegaso B
Nome R.A. (J2000) Dec (J2000) Numero galassie Redshift (z) Distanza (milioni di anni luce) Nomi alternativi
Abell 2634 23h 38m 25.7s +27° 00′ 45″ 125 0,031385 396 ClG 2335.8+2645, MCXC J2338.4+2700, RXC J2338.4+2659
Abell 2666 23h 50m 56.2s +27° 08′ 41″ 49 0,026825 338 BAX 357.7343+27.1447

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Maret Einasto, Erik Tago e Jaak Jaaniste, The Supercluster-Void Network I. The Supercluster Catalogue and Large-Scale Distribution, in Astronomy and Astrophysics Supplement Series, vol. 123, nº 1, pp. 119-133, DOI:10.1051/aas:1997340. URL consultato il 19 gennaio 2016.
  2. ^ a b M. Einasto, J. Einasto e E. Tago, Optical and X-ray clusters as tracers of the supercluster-void network. I Superclusters of Abell and X-ray clusters, in The Astronomical Journal, vol. 122, nº 5, pp. 2222-2242, DOI:10.1086/323707. URL consultato il 19 gennaio 2016.
  3. ^ (EN) D. J. Batuski e J. O. Burns, A possible 300 megaparsec filament of clusters of galaxies in Perseus-Pegasus, in The Astrophysical Journal, vol. 299, 1º dicembre 1985, DOI:10.1086/163677. URL consultato il 19 gennaio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari