Super Pang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Super Pang
videogioco
SuperPang.JPG
Livello 2-17 di Super Pang (Venezia al tramonto), modalità World Tour Mode
Piattaforma Arcade, Super Nintendo
Data di pubblicazione 1990
Genere Azione
Tema Contemporaneo
Sviluppo Mitchell Corporation
Pubblicazione Mitchell Corporation
Modalità di gioco singolo/doppio
Periferiche di input joystick
Preceduto da Pang
Seguito da Pang! 3

Super Pang è un videogioco arcade di azione sviluppato e pubblicato dalla Mitchell Corporation nel 1990.

Sequel di Pang, Capcom ne pubblicò una versione intitolata Super Buster Bros.[senza fonte]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Come in Pang i protagonisti sono due ragazzi che devono cercare di distruggere alcune palle che rimbalzano sullo schermo intorno a loro usando varie armi (arpione semplice, doppio arpione, arpione fisso, mitagliatrice).

Vi sono due modalità di gioco:

  • World Tour Mode
  • Panic Mode

All'inizio appaiono generalmente palle di grandezza notevole e ogni volta che una di esse viene colpita si divide in due palle di dimensioni minori che cominciano a rimbalzare in direzioni opposte. Quando una palla di dimensioni minime viene colpita, scompare del tutto. Oltre alle palle tradizionali, in alcuni livelli possono anche comparire palle di gomma che rimbalzano molto più in alto delle palle normali, palle lampeggianti che si scindono in quattro palle una volta colpite, nonché strani solidi geometrici simili a gemme che non risentono della forza di gravità e che rimbalzano per tutta l'area inquadrata. Quanto fin qui detto vale per entrambe le modalità di gioco.

Livelli del World Tour[modifica | modifica wikitesto]

Nella modalità World Tour ci sono tre continenti o "mondi" (Worlds: Asia, Europa e Americhe) e 15 località, ognuna solitamente con uno scenario di giorno, tramonto e notte. Ogni schema termina dopo che sono state fatte scomparire tutte le palle e le gemme. L'arma base è l'arpione semplice, sostituibile eventualmente con l'arpione fisso, col doppio arpione o con la mitragliatrice, proprio come in Pang.

Asia[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hong Kong (solo notte);
  2. Giava (Java; gli stūpa circolari del tempio del Borobudur);
  3. la via della seta (Silk Road);
  4. l'Himalaya (Himarayas nell'originale);
  5. Istanbul (Moschea Blu).

Europa[modifica | modifica wikitesto]

  1. Germania (Germany; il castello di Neuschwanstein);
  2. Venezia (Venice; l'isola di San Giorgio Maggiore e la basilica omonima; solo tramonto e notte);
  3. Spagna (Spain; l'alcázar di Segovia);
  4. Parigi (Paris; la Basilica del Sacro Cuore);
  5. il Tower Bridge (a Londra; nello schema del tramonto compare il ghiaccio).

Americhe[modifica | modifica wikitesto]

  1. Canada (nello schema del tramonto compare il ghiaccio);
  2. il selvaggio West (The Wild West, nello schema notturno c'è il ghiaccio);
  3. le rovine dei Maya (The Ruins of Maya - in realtà si tratta degli Atlantes de Tula, statue tolteche – solo giorno e tramonto);
  4. Brasile (Brazil, le cascate dell'Iguazú);
  5. i Caraibi (The Carribean nell'originale, solo giorno e – ultimo schema – tramonto).

Come in Pang, appaiono alcuni animaletti che impediscono al protagonista di sparare per alcuni secondi se gli vanno addosso: qui sono uccelli e pesci volanti. I draghetti possono invece essere d'aiuto mangiando le palle, al pari dei granchi per Pang. Le vite a disposizione sono 3, aumentabili al raggiungimento di alcuni punteggi e anche distruggendo determinate piattaforme (alcune delle quali invisibili); se si perdono tutte è possibile riprendere il gioco inserendo un nuovo credito, ma non nell'ultima località. Questa modalità di gioco prevede numerosi power up e bonus, molti dei quali già presenti in Pang, come la clessidra che rallenta la velocità di palle e gemme per alcuni secondi, la barriera protettiva, la dinamite che riduce palle e gemme ai minimi termini, la vita extra.

Livelli del Panic Mode[modifica | modifica wikitesto]

Nel Panic Mode, invece, l'azione si protrae ininterrottamente per 99 livelli, sulla carta dunque senza pause, con palle e gemme che piovono dall'alto in continuazione; sono assenti gli animaletti. Il protagonista può qui impiegare come arma solo il doppio arpione. Ogni tanto appare una palla speciale, contenente una sveglia e una stella che si alternano a ogni rimbalzo: se la palla viene spaccata mentre si vede la sveglia, le altre palle e le gemme presenti nella schermata si bloccheranno per dieci secondi; se invece viene distrutta quando è visibile la stella, l'area di gioco sarà ripulita e il giocatore potrà anche godere di una breve tregua. Alla fine del livello 99 non appariranno più nuove palle o gemme, e per completare il gioco basterà eliminare quelle che rimangono, a meno che non si perda una vita (in tal caso lo schermo verrà ripulito per qualche attimo, per poi riempirsi nuovamente, sia pure in numero limitato, di palle e gemme). Le località che fanno da sfondo sono quelle già viste in modalità World Tour nel loro scenario diurno, ma qui presenti solo in parte e caratterizzate oltretutto da un'inversione d'ordine: si parte infatti dai Caraibi per arrivare fino alla Moschea Blu di Istanbul (saltando però Venezia, dato che per essa in World Tour si hanno solo le vedute al tramonto e by night). Le vite a disposizione sono 3, aumentabili al raggiungimento di determinati punteggi: se andranno perse tutte, non sarà possibile riprendere il gioco con una nuova partita.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche portano la firma di Hiromitsu Takaoka.

Cloni[modifica | modifica wikitesto]

Pang Zero, clone di Super Pang (modalità Panic Mode)

Ne è stata realizzata una versione open source chiamata Pang Zero, con scenari totalmente diversi. La modalità Challenge sostituisce il World Tour Mode, mentre il Panic Mode presenta qui notevoli differenze, tra cui:

  • 102 livelli anziché 99
  • il doppio arpione sostituibile con le altre armi

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi