Super League 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Super League 2011-2012 (Svizzera))
Super League 2011-2012
Axpo Super League 2011-2012
Competizione Super League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 115ª
Organizzatore Swiss Football League
Date dal 16 luglio 2011
al 23 maggio 2012
Luogo Svizzera Svizzera
Partecipanti 10
Risultati
Vincitore Basilea
(15º titolo)
Retrocessioni Neuchâtel Xamax
Statistiche
Miglior marcatore Svizzera Frei (24)
Incontri disputati 162
Gol segnati 405 (2,5 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010-2011 2012-2013 Right arrow.svg
Distribuzione geografica delle squadre della Super League 2011-2012

La Super League 2011-2012 è stata la 115ª edizione della massima divisione del campionato svizzero di calcio, nonché 9ª edizione della Super League. È iniziata il 16 luglio 2011 e si è conclusa il 23 maggio 2012. Il Basilea ha vinto il titolo per la 15ª volta, la terza consecutiva.

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Il Losanna, vincitore della Challenge League 2010-2011, è stato promosso al posto del San Gallo, ultimo nella stagione precedente. Il Servette, secondo in Challenge League 2010-2011, ha sconfitto nello spareggio promozione-retrocessione il Bellinzona, conquistando la promozione in Super League.

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre si sono affrontate in un doppio girone di andata e ritorno, per un totale di 36 giornate. La squadra campione si è qualificata per il secondo turno di qualificazione della UEFA Champions League 2012-2013. La seconda e la terza classificata si sono qualificate rispettivamente per il terzo e per il secondo turno di qualificazione della UEFA Europa League 2012-2013. La 9a classificata affronterà la seconda classificata della Challenge League 2011-2012 in uno spareggio promozione-retrocessione con partite di andata e ritorno. L'ultima classificata è retrocessa direttamente in Challenge League.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Capienza Stagione 2010-2011
Basilea Basilea St. Jakob-Park 38 500 Campione di Svizzera
Grasshoppers Zurigo Letzigrund 26 000 7º posto in Super League
Losanna Losanna Stade Olympique de la Pontaise 15 750 1º posto in Challenge League
Lucerna Lucerna Swissporarena 17 000 6º posto in Super League
Neuchâtel Xamax Neuchâtel Stade de la Maladière 12 000 8º posto in Super League
Servette Ginevra Stade de Genève 30 000 2º posto in Challenge League
Sion Sion Tourbillon 15 000 4º posto in Super League
Thun Thun Arena Thun 10 000 5º posto in Super League
Young Boys Berna Stade de Suisse Wankdorf 32 000 3º posto in Super League
Zurigo Zurigo Letzigrund 26 000 2º posto in Super League

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Campione di Svizzera 1. Basilea 74 34 22 8 4 78 33 +45
Coppauefa.png 2. Lucerna 54 34 14 12 8 46 32 +14
Coppauefa.png 3. Young Boys 51 34 13 12 9 52 38 +14
Coppauefa.png 4. Servette 48 34 14 6 14 45 53 -8
5. Thun 43 34 11 10 13 38 41 -3
6. Zurigo 41 34 11 8 15 43 44 -1
7. Losanna 30 34 8 6 20 29 61 -32
8. Grasshoppers 26 34 7 5 22 32 66 -34
Noatunloopsong.png 9. Sion[1] 17 34 15 8 11 40 35 +5
Nuvola actions cancel.png 10. Neuchâtel Xamax[2] 26 18 7 5 6 22 22 0

Legenda:

      Campione di Svizzera e ammessa alla UEFA Champions League 2012-2013.
      Ammesse alla UEFA Europa League 2012-2013.
      Ammessa allo spareggio promozione-retrocessione.
      Esclusa dal campionato e retrocessa in Challenge League 2012-2013.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Sion parte da -36 punti.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

BAS GRA LOS LUZ NEU SER SIO THU YOU ZUR
Basilea 4-1 6-0 1-0 2-0 3-0 3-3 2-1 1-0 1-2
Grasshoppers 2-2 2-0 0-1 0-1 1-4 2-1 1-0 0-3 3-0
Losanna 2-3 2-1 0-1 1-3 0-0 0-2 1-0 0-3 2-1
Luzern 3-1 2-1 2-0 1-2 1-2 2-0 0-0 1-1 3-1
Neuchâtel Xamax 1-1 2-0 2-2 0-3 0-0 0-3 4-0 0-0 3-1
Servette 0-4 3-4 4-2 0-2 2-1 0-2 1-2 1-0 0-1
Sion 0-1 2-0 1-0 1-1 2-0 0-4 2-0 1-2 1-0
Thun 1-1 3-0 5-2 3-1 0-0 3-0 0-3 1-1 0-2
Young Boys 1-1 0-1 4-1 1-0 4-1 1-1 1-1 0-2 2-3
Zurigo 0-1 6-0 4-1 1-1 0-2 2-3 1-1 0-0 1-2

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (10ª)
16 lug.
2011
1-0 Sion-Zurigo 1-1 24 set.
2011
1-1 Young Boys-Basilea 0-1
0-3 Neuchâtel Xamax-Luzern 2-1
1-2 Servette-Thun 0-3
2-0 Grasshoppers-Losanna 1-2
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (11ª)
23 lug.
2011
1-2 Sion-Young Boys 1-1 1 ott.
2011
2-3 Zurigo-Servette 1-0
3-0 Thun-Grasshoppers 0-1
2-0 Basilea-Neuchâtel Xamax 1-1
0-1 Losanna-Luzern 0-2


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (12ª)
30 lug.
2011
2-2 Grasshoppers-Basilea 1-4 22 ott.
2011
2-1 Losanna-Zurigo 1-4
0-0 Luzern-Thun 1-3
0-3 Neuchâtel Xamax-Sion 0-2
1-1 Young Boys-Servette 0-1
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (13ª)
6 ago.
2011
3-3 Basilea-Sion 1-0 26 ott.
2011
4-2 Servette-Losanna 0-0
1-1 Luzern-Young Boys 0-1
0-0 Thun-Neuchâtel Xamax 0-4
6-0 Zurigo-Grasshoppers 0-3


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (14ª)
13 ago.
2011
1-2 Basilea-Zurigo 1-0 29 ott.
2011
1-1 Sion-Luzern 0-2
0-0 Neuchâtel Xamax-Servette 1-2
0-3 Grasshoppers-Young Boys 1-0
5-2 Thun-Losanna 0-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (15ª)
20 ago.
2011
3-1 Luzern-Basilea 0-1 5 nov.
2011
3-4 Servette-Grasshoppers 4-1
0-2 Zurigo-Neuchâtel Xamax 1-3
0-2 Young Boys-Thun 1-1
0-2 Losanna-Sion 0-1


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (16ª)
27 ago.
2011
0-1 Grasshoppers-Luzern 1-2 19 nov.
2011
2-2 Neuchâtel Xamax-Losanna 3-1
2-1 Basilea-Thun 1-1
0-4 Sion-Servette 2-0
2-3 Young Boys-Zurigo 2-1
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (17ª)
10 set.
2011
3-1 Luzern-Zurigo 1-1 3 dic.
2011
0-4 Servette-Basilea 0-3
0-3 Losanna-Young Boys 1-4
2-0 Neuchâtel Xamax-Grasshoppers 1-0
0-3 Thun-Sion 0-2


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (18ª)
21 set.
2011
6-0 Basilea-Losanna 3-2 10 dic.
2011
4-1 Young Boys-Neuchâtel Xamax 0-0
0-0 Zurigo-Thun 2-0
0-2 Servette-Luzern 2-1
2-0 Sion-Grasshoppers 1-2

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

BAS GRA LOS LUZ NEU SER SIO THU YOU ZUR
Basilea 6-3 3-1 3-1 n.d. 5-0 0-0 2-1 1-2 1-0
Grasshoppers 0-2 0-0 2-2 n.d. 0-3 0-2 0-1 2-0 0-1
Losanna 0-2 2-1 0-0 n.d. 3-1 1-0 1-0 0-0 0-1
Luzern 1-1 1-0 3-2 n.d. 3-1 0-0 0-1 2-0 1-1
Neuchâtel Xamax n.d. n.d. n.d. n.d. n.d. n.d. n.d. n.d. n.d.
Servette 2-1 3-1 0-0 2-1 n.d. 2-2 0-2 2-1 1-1
Sion 0-3 3-2 1-0 1-3 n.d. 0-1 1-0 0-1 2-1
Thun 2-3 0-0 2-0 1-1 n.d. 1-0 1-1 2-2 2-4
Young Boys 2-2 2-2 1-3 2-2 n.d. 3-1 3-0 4-0 1-0
Zurigo 1-5 2-0 2-0 0-0 n.d. 0-1 0-1 1-1 2-2

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (10ª)
4 feb.
2012
n.d. Neuchâtel Xamax-Losanna n.d. 7 apr.
2012
1-1 Luzern-Zurigo 0-0
0-0 Basilea-Sion 3-0
0-1 Grasshoppers-Thun 0-0
3-1 Young Boys-Servette 1-2
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (11ª)
11 feb.
2012
1-1 Thun-Luzern 1-0 14 apr.
2012
n.d. Servette-Neuchâtel Xamax n.d.
0-1 Sion-Young Boys 0-3
2-0 Zurigo-Grasshoppers 1-0
0-2 Losanna-Basilea 1-3


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (12ª)
16 feb.
2012
2-2 Young Boys-Basilea 2-1 21 apr.
2012
n.d. Neuchâtel Xamax-Sion n.d.
1-1 Zurigo-Thun 4-2
0-0 Losanna-Luzern 2-3
3-1 Servette-Grasshoppers 3-0
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (13ª)
25 feb.
2012
n.d. Thun-Neuchâtel Xamax n.d. 28 apr.
2012
2-0 Luzern-Young Boys 2-2
1-0 Basilea-Zurigo 5-1
0-0 Grasshoppers-Losanna 1-2
0-1 Sion-Servette 2-2


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (14ª)
3 mar.
2012
1-0 Thun-Servette 2-0 1 mag.
2012
0-1 Zurigo-Sion 1-2
n.d. Neuchâtel Xamax-Grasshoppers n.d.
3-1 Basilea-Luzern 1-1
0-0 Losanna-Young Boys 3-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (15ª)
10 mar.
2012
0-2 Grasshoppers-Basilea 3-6 5 mag.
2012
1-0 Sion-Thun 1-1
n.d. Young Boys-Neuchâtel Xamax n.d.
0-1 Losanna-Zurigo 0-2
2-1 Servette-Luzern 1-3


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (16ª)
17 mar.
2012
2-0 Grasshoppers-Young Boys 2-2 12 mag.
2012
0-0 Luzern-Sion 3-1
n.d. Neuchâtel Xamax-Basilea n.d.
1-1 Servette-Zurigo 1-0
2-0 Thun-Losanna 0-1
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (17ª)
24 mar.
2012
n.d. Zurigo-Neuchâtel Xamax n.d. 20 mag.
2012
5-0 Basilea-Servette 1-2
1-0 Luzern-Grasshoppers 2-2
1-0 Sion-Losanna 0-1
4-0 Young Boys-Thun 2-2


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (18ª)
31 mar.
2012
0-2 Grasshoppers-Sion 2-3 23 mag.
2012
2-3 Thun-Basilea 1-2
n.d. Neuchâtel Xamax-Luzern n.d.
3-1 Losanna-Servette 0-0
2-2 Zurigo-Young Boys 0-1

Spareggio promozione-retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Sion 3 - 1 Aarau 3 - 0 0 - 1

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Sion
26 maggio 2012
Sion 3 – 0 Aarau

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Aarau
28 maggio 2012
Aarau 1 – 0 Sion

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
24 Svizzera Alexander Frei Basilea
13 Svizzera Marco Streller Basilea
9 Zambia Emmanuel Mayuka Young Boys
9 Svizzera Xherdan Shaqiri Basilea
9 Ungheria Vilmos Vanczák Sion
9 Svizzera Matias Vitkieviez Servette (5)
Young Boys (4)
8 Svizzera Goran Karanović Servette
8 Rep. del Congo Matt Moussilou Losanna
8 Svizzera Christian Schneuwly Thun
8 Ghana Ishmael Yartey Servette
8 Svizzera Steven Zuber Grasshoppers

Record[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 23 maggio 2012

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Coat of Arms of Switzerland (Pantone).svg Coppacampioni.png Basilea Campione di Svizzera 2011-2012 e qualificato al secondo turno preliminare della UEFA Champions League 2012-2013.
  • Coppauefa.png Lucerna qualificato al turno dei play-off della UEFA Europa League 2012-2013, Young Boys e Servette qualificati al secondo turno preliminare.
  • Nuvola actions cancel.png Neuchâtel Xamax espulso dal campionato e poi fallito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 36 punti di penalizzazione per aver schierato in UEFA Europa League dei giocatori non schierabili: FC Sion 36-point penalty ends Man Utd hopes of European reprieve, 30 dicembre 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  2. ^ Escluso dal campionato il 18 gennaio 2012 per non aver fornito le necessarie garanzie finanziarie. I risultati della prima metà del campionato sono mantenuti validi, mentre le partite della seconda metà sono state cancellate: La Federcalcio elvetica non fa sconti a nessuno: problemi finanziari, escluso il Neuchatel dal campionato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]