Super Formula 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Super Formula 2016
Edizione nº 4 della Super Formula
Dati generali
Inizio24 aprile
Termine30 ottobre
Prove9
Titoli in palio
PilotiYuji Kunimoto
su Dallara-Toyota
ScuderieP.mu/cerumo・INGING
su Dallara-Toyota
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

La stagione 2016 della Super Formula è stata la quarantaquattresima edizione del più importante campionato giapponese per vetture a ruote scoperte, la quarta con la denominazione di Super Formula. La serie è iniziata il 24 aprile ed è terminata il 30 ottobre, dopo 7 weekend di gara, per un totale di nove corse. Il campionato è stato vinto dal pilota nipponico Yuji Kunimoto, mentre il titolo tra le scuderie è stato vinto dalla P.mu/cerumo・INGING.

La pre-stagione[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

La versione definitiva del calendario è stata resa nota a dicembre 2015.[1] Una gara prevista ad Autopolis l'11 settembre, è stata cancellata il 29 maggio, a seguito dei danni causati dal terremoto di Kunamoto.[2] Il 15 luglio è stata decisa l'introduzione di una doppia gara, da tenersi sul tracciato di Okayama.[3]

Gara Nome Circuito Giri Lunghezza Data
1 NGK SPARK PLUG Suzuka 2&4 Race Circuito di Suzuka 43 43 x 5,807 km = 249,701 km 24 aprile
2 Circuito di Okayama 8[4] 8 x 3,703 km = 29,624 km 29 maggio
3 Circuito del Fuji 55 55 x 4,563 km = 250,965 km 17 luglio
4 Twin Ring Motegi 2&4 Race Twin Ring Motegi 52 52 x 4,801 km = 249,652 km 21 agosto
5 Circuito di Okayama 28[5] 28 x 3,703 km = 103,684 km 10 settembre
51 51 x 3,703 km = 188,853 km 11 settembre
6 Sportsland SUGO 68 68 x 3,704 km = 251,872 km 25 settembre
7 JAF Grand Prix Circuito di Suzuka 19 19 x 5,807 km = 110,333 km 30 ottobre
35 35 x 5,807 km = 203,245 km
  • Tutte le corse sono disputate in Giappone.

Test[modifica | modifica wikitesto]

La prima sessione di test è tenuta sul Circuito di Suzuka, tra il 14 e 15 marzo; la seconda sul Circuito di Okayama, tra il 31 marzo e il 1º aprile.

Circuito Data Pilota più veloce Vettura Team Tempo Giri
Giappone Circuito di Suzuka 14 marzo Germania André Lotterer Italia Dallara-Toyota Giappone Team TOM's 1'58"761[6] 11
15 marzo Giappone Daisuke Nakajima Italia Dallara-Honda Giappone Nakajima Racing 1'36"706[7]
Giappone Circuito di Okayama 31 marzo Giappone Naoki Yamamoto Italia Dallara-Honda Giappone Mugen 1'12"902[8]
1º aprile Giappone Kazuki Nakajima Italia Dallara-Toyota Giappone Team TOM's 1'13"368[9]

Piloti e team[modifica | modifica wikitesto]

Team Motore No. Piloti Gare
P.mu/cerumo・INGING[10] Toyota RI4A 1 Giappone Hiroaki Ishiura[10] Tutte
2 Giappone Yuji Kunimoto[10] Tutte
Kondō Racing[10] Toyota RI4A 3 Regno Unito James Rossiter[11] Tutte
4 Regno Unito William Buller[11] Tutte
Sunoco Team LeMans[10] Toyota RI4A 7 India Narain Karthikeyan[10] Tutte
8 Giappone Kamui Kobayashi[10] Tutte
Real Racing[12] Honda HR-414E 10 Giappone Koudai Tsukakoshi[12] Tutte
11 Giappone Takuya Izawa[12] Tutte
Team Mugen[12] Honda HR-414E 16 Giappone Naoki Yamamoto[12] Tutte
KCMG[10] Toyota RI4A 18 Giappone Yuichi Nakayama[10] Tutte
ITOCHU ENEX Team Impul[10] Toyota RI4A 19 Brasile João Paulo de Oliveira[10] Tutte
20 Giappone Yuhi Sekiguchi[13] Tutte
Drago Corse[12] Honda HR-414E 34 Giappone Takashi Kogure[12] Tutte
VANTELIN Team TOM'S[10] Toyota RI4A 36 Germania André Lotterer[10] Tutte
37 Giappone Kazuki Nakajima[10] Tutte
Docomo Team Dandelion Racing[12] Honda HR-414E 40 Giappone Tomoki Nojiri[12] Tutte
41 Belgio Stoffel Vandoorne[12] Tutte
Nakajima Racing[12] Honda HR-414E 64 Giappone Daisuke Nakajima[12] Tutte
65 Belgio Bertrand Baguette[12] Tutte

Modifiche al regolamento[modifica | modifica wikitesto]

La serie sostituisce, quale fornitrice delle gomme, la Bridgestone con la Yokohama.[14]

Risultati e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Gara Circuito Tempo Velocità Pole Position GPV Vincitore Vettura Team
1 Suzuka 1h13'59"415 202,49 km/h Giappone Naoki Yamamoto Giappone Yuhi Sekiguchi Giappone Naoki Yamamoto Italia Dallara-Honda Giappone Team Mugen
2 Okayama 22'06"947 80,370 km/h Giappone Hiroaki Ishiura Giappone Kamui Kobayashi Giappone Hiroaki Ishiura Italia Dallara-Toyota Giappone P.mu/cerumo・INGING
3 Fuji 1h25'12"917 176,704 km/h Belgio Stoffel Vandoorne Giappone Kazuki Nakajima Brasile João Paulo de Oliveira Italia Dallara-Toyota Giappone Team Impul
4 Motegi 1h25'17"584 175,619 km/h Giappone Yuhi Sekiguchi Giappone Kamui Kobayashi Giappone Yuhi Sekiguchi Italia Dallara-Toyota Giappone Team Impul
5 Okayama 36'28"567 170,551 km/h Giappone Kazuki Nakajima Giappone Kazuki Nakajima Belgio Stoffel Vandoorne Italia Dallara-Honda Giappone Team Dandelion Racing
1h11'31"812 158,411 km/h Giappone Tomoki Nojiri Giappone Hiroaki Ishiura Giappone Yuji Kunimoto Italia Dallara-Toyota Giappone P.mu/cerumo・INGING
6 Sugo 1h22'26"480 183,323 km/h Giappone Yuhi Sekiguchi Giappone Yuhi Sekiguchi Giappone Yuhi Sekiguchi Italia Dallara-Toyota Giappone Team Impul
7 Suzuka 31'58"809 207,00 km/h Giappone Hiroaki Ishiura Germania André Lotterer Giappone Yuji Kunimoto Italia Dallara-Toyota Giappone P.mu/cerumo・INGING
1h08'32"427 177,92 km/h Giappone Hiroaki Ishiura India Narain Karthikeyan Belgio Stoffel Vandoorne Italia Dallara-Honda Giappone Team Dandelion Racing

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

I punti sono assegnati secondo lo schema seguente:

Sistema di punteggio
Posizione  1º   2º   3º   4º   5º   6º   7º   8º   Pole 
Weekend 1-4, 6 10 8 6 5 4 3 2 1 1
Weekend 5 5 4 3 2,5 2 1,5 1 0,5 1
Weekend 7 8 4 3 2,5 2 1,5 1 0,5 1
Pilota Posizione S2&4 OKA[15] FUJ M2&4 OKA SUG JAF Punti
1 Giappone Yuji Kunimoto 2 6 Rit 4 2 1 15 1 6 33
2 Germania André Lotterer 7 8 4 2 12 4 5 2 2 30
3 Giappone Yuhi Sekiguchi 14 13 3 1 13 9 1 18 8 28,5
4 Belgio Stoffel Vandoorne 3 12 Rit 6 1 7 6 17 1 27
5 Giappone Hiroaki Ishiura 11 1 6 3 7 3 16 3 3 27
6 Giappone Kazuki Nakajima 12 17 2 7 19 2 4 5 16 22
7 Brasile João Paulo de Oliveira 10 19 1 Rit 8 5 Rit 8 4 15,5
8 Giappone Naoki Yamamoto 1 5 Rit 8 10 6 14 19 Rit 15,5
9 Giappone Tomoki Nojiri 9 4 13 Rit 4 16 3 4 Rit 14,5
10 Regno Unito James Rossiter 6 9 5 5 9 10 8 12 15 12
11 Giappone Koudai Tsukakoshi 5 2 8 12 5 11 11 11 12 11
12 Giappone Daisuke Nakajima Rit 7 NP 10 6 12 2 10 10 10.5
13 Giappone Takashi Kogure 4 15 12 11 11 14 7 7 9 8
14 India Narain Karthikeyan Rit 16 7 Rit 3 Rit 12 15 14 5
15 Belgio Bertrand Baguette 8 14 14 Rit 14 18 9 6 5 4,5
16 Giappone Takuya Izawa Rit 3 11 14 16 8 13 16 Rit 3,5
17 Giappone Kamui Kobayashi 16 18 10 9 18 17 17 9 7 1
18 Giappone Yuichi Nakayama 13 10 9 15 17 13 Rit 14 11 0
19 Regno Unito William Buller 15 11 Rit 13 15 15 10 13 13 0
Pos Pilota S2&4 OKA FUJ M2&4 OKA SUG JAF Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Classifica scuderie[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Team Nr. S2&4 OKA[15] FUJ M2&4 OKA SUG JAF Punti
1 Giappone P.mu/cerumo・INGING 1 11 1 6 3 7 3 16 3 3 54
2 2 6 Rit 4 2 1 15 1 6
2 Giappone TOM's 36 7 8 4 2 12 4 5 2 2 51
37 12 17 2 7 19 2 4 5 16
3 Giappone Team Impul 19 10 19 1 Rit 8 5 Rit 8 4 42
20 14 13 3 1 13 9 1 18 8
4 Giappone Dandelion Racing 40 9 4 13 Rit 4 16 3 4 Rit 36,5
41 3 12 Rit 6 1 7 6 17 1
5 Giappone Nakajima Racing 64 Rit 7 NP 10 6 12 2 10 10 15
65 8 14 14 Rit 14 18 9 6 5
6 Giappone Team Mugen 16 1 5 Rit 8 10 6 14 19 Rit 14,5
7 Giappone Real Racing 10 5 2 8 12 5 11 11 11 12 14,5
11 Rit 3 11 14 16 8 13 16 Rit
8 Giappone Kondō Racing 3 6 9 5 5 9 10 8 12 15 12
4 15 11 Rit 13 15 15 10 13 13
9 Giappone Drago Corse 34 4 15 12 11 11 14 7 7 9 8
10 Giappone Team LeMans 7 Rit 16 7 Rit 3 Rit 12 15 14 6
8 16 18 10 9 18 17 17 9 7
Hong Kong KCMG 18 13 10 9 15 17 13 Rit 14 11 0
Pos. Team Nr. S2&4 OKA FUJ M2&4 OKA SUG JAF Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il calendario Super Formula 2016, su italiaracing.net, 10 dicembre 2015. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  2. ^ (EN) Round5 AUTOPOLIS Round Cancelled (PDF), su superformula.net, 29 maggio 2016. URL consultato il 4 giugno 2016.
  3. ^ (JA) 「2016年 全日本スーパーフォーミュラ選手権第5戦」岡山国際サーキット開催のご案内 (PDF), su superformula.net, 15 luglio 2016. URL consultato il 16 luglio 2016.
  4. ^ La gara di Okayama era prevista su 68 giri, pari a 251,804 km. A causa delle cattive condizioni meteorologiche la gara è stata interrotta dopo 8 giri. Massimo Costa, Okayama, gara: Ishiura, poi la rossa, su italiaracing.net, 29 maggio 2016. URL consultato il 1º giugno 2016.
  5. ^ La gara 1 di Okayama era prevista su 31 giri, pari a 111,090 km.
  6. ^ Antonio Caruccio, Test a Suzuka, 1º giorno-Lotterer nel diluvio, italiaracing.net, 14 marzo 2016. URL consultato il 26 marzo 2016.
  7. ^ Antonio Caruccio, Test a Suzuka, 2º giorno-Nakajima in vetta sull’asciutto, su italiaracing.net, 15 marzo 2016. URL consultato il 26 marzo 2016.
  8. ^ Marco Cortesi, Okayama, 1º giorno-Yamamoto al vertice, su italiaracing.net, 1º aprile 2016. URL consultato il 5 aprile 2016.
  9. ^ Marco Cortesi, Okayama, 2º giorno-Nakajima guida il poker Toyota, su italiaracing.net, 1º aprile 2016. URL consultato il 5 aprile 2016.
  10. ^ a b c d e f g h i j k l m n (EN) Toyota GAZOO Racing Outlines 2016 Motorsports Activities, su newsroom.toyota.co.jp, 4 febbraio 2016. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  11. ^ a b (EN) Kondo Racing Super Formula 2016 participation, su matchy.co.jp, 4 marzo 2016. URL consultato l'11 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2016).
  12. ^ a b c d e f g h i j k l m (EN) Honda 2016 Motorsports Program Overview, su world.honda.com, 12 febbraio 2016. URL consultato il 12 febbraio 2016.
  13. ^ (EN) Itochu Enex Team Impul Line-up, su impul.co.jp, 8 marzo 2016. URL consultato l'11 marzo 2016.
  14. ^ (EN) Engine Manufacturer Testing and Rookie Driver Tryouts, su superformula.net, 17 novembre 2015. URL consultato il 4 febbraio 2016.
  15. ^ a b La gara di Okayama del 29 maggio assegna la metà dei punti, non avendo completato il 75% della distanza prevista.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo