SuperTuxKart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SuperTuxKart
Logo de SuperTuxKart.png
Genere Simulatore di guida
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multiplayer
Piattaforma Linux, Microsoft Windows, Mac OS X
Periferiche di input Tastiera
Il vecchio logo di SuperTuxKart, utilizzato fino alla versione 0.6.

SuperTuxKart è un videogioco, un simulatore di guida, open source freeware e multipiattaforma. È un software libero, programmato principalmente per il sistema operativo Linux ma disponibile anche per Microsoft Windows e Mac OS X.

Il gioco si ispira alle meccaniche di gioco di Mario Kart[1], un prodotto commerciale sviluppato da Nintendo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Tra aprile 2000 e marzo 2004, il programmatore Steve Baker e suo figlio Oliver crearono un semplice videogioco di corsa intitolato TuxKart[2], incentrato sulla figura del pinguino Tux, simbolo e mascotte del sistema operativo Linux.

In seguito, il progetto TuxKart fu decretato come «Gioco del mese» dal sito Linux Game Tome. Questo portò numerosi programmatori a collaborare, causando però un disaccordo generale[3].

Il gioco, che soffriva di numerosi errori di programmazione, fu abbandonato fino al 2006, quando Joerg Henrichs decise di riprenderne lo sviluppo. Il gioco fu rinominato SuperTuxKart.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La schermata di una corsa nel gioco.

In SuperTuxKart vi sono due principali modalità: la prima è a giocatore singolo, mentre la seconda è multiplayer.

In entrambe è possibile gareggiare liberamente in una gara singola (su un percorso a scelta) o in un Gran Premio (su quattro percorsi scelti dal computer). Vi è poi una modalità «Segui il primo» (in inglese, «Follow the leader»), sbloccabile vincendo i Gran Premi, che consiste nel gareggiare evitando di raggiungere la prima posizione: allo scadere del tempo, il giocatore in testa perderà e sarà escluso dalla gara.

L'attuale versione 0.6 di SuperTuxKart offre diciotto circuiti, tutti basati su uno specifico tema, e dieci piloti differenti. Dal sito ufficiale del gioco è poi possibile scaricare un addon contenente percorsi e personaggi aggiuntivi, tratti dalle versioni precedenti del gioco o dalla versione successiva ancora in fase di sviluppo.

Lungo i percorsi appaiono dei pacchi-regalo azzurri che, se catturati, offrono un bonus come ad esempio una maggior accelerazione (chiamato «zipper») oppure una palla da bowling che può essere tirata contro i veicoli avversari. Possono anche essere raccolte le taniche di «nitro», che permettono di incrementare notevolmente la velocità del proprio kart per un tempo limitato.

Multiplayer[modifica | modifica sorgente]

La modalità «battaglia» a quattro giocatori.

Il multiplayer, che nell'ultima versione del gioco è stato chiamato «splitscreen» (cioè «a schermo diviso»), permette di sfidare fino a quattro giocatori sullo stesso computer.

Solo se si è in almeno due giocatori è possibile utilizzare la modalità «Battaglia», nella quale vince chi riesce a colpire più volte i nemici con gli oggetti che possono essere raccolti sul percorso. In questo tipo di gara non si utilizzano i normali circuiti, ma una delle due arene create appositamente.

Il multiplayer on-line non è ancora stato inserito ufficialmente nel gioco, ma è in fase di implementazione ed è già possibile attivarlo manualmente a scopo di prova, agendo sui file di configurazione[senza fonte].

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

La versione 0.3 del gioco fu rilasciata a maggio 2007 ed includeva una lista dei tempi migliori, un nuovo percorso e il supporto a Mac OS X; la successiva 0.4, uscita a febbraio 2008, migliorò la qualità di alcuni percorsi e la 0.5, di maggio dello stesso anno, incluse invece molte migliorie tra cui nuovi tracciati, sfide da sbloccare e la localizzazione e traduzione in varie lingue.

La versione attuale, 0.6, uscita a gennaio 2009, aggiunge nuovi percorsi e personaggi, nuovi bonus, la «nitro», la derapata, nuove musiche di sottofondo e le arene di battaglia.

Il miglioramento di SuperTuxKart è aperto a tutti; è infatti semplice creare nuovi percorsi e nuovi corridori utilizzando programmi di modellazione 3D come Blender.

Sebbene il gioco sia rilasciato con licenza GNU General Public License, i suoi creatori stanno cercando di migrarlo interamente verso una licenza Creative Commons; tutti i nuovi contributi, quindi, sono regolamentati da quest'ultimo tipo di licenza. I contenuti ereditati dall'originario TuxKart (che comunque stanno lentamente scomparendo ad ogni nuova versione di SuperTuxKart) non possono essere tuttavia convertiti per volere di Steve Baker.

I programmatori di SuperTuxKart hanno fatto uscire la versione 0.7 del gioco, che porta significativi miglioramenti, oltre al passaggio al motore grafico Irrlicht Engine.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Reference to similar games - Supertuxkart
  2. ^ Tuxedo T. Penguin stars in TuxKart!
  3. ^ «What is the history of STK?» nella pagina http://supertuxkart.sourceforge.net/FAQ

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]