Sunmi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sunmi
190830 Sunmi KBS '뮤직뱅크' 02.png
Sunmi nel 2019
NazionalitàCorea del Sud Corea del Sud
GenereK-pop
Periodo di attività musicale2006 – in attività
Strumentovoce, basso
EtichettaJYP Entertainment, Makeus Entertainment
GruppiWonder Girls (2007-2010; 2015-2017)
Sito ufficiale

Lee Sun-mi[1], nata Sun Mi e nota come Sunmi (선미?, 宣美?, I Seon-miLR, SŏnmiMR; Iksan, 2 maggio 1992), è una cantautrice sudcoreana.

È stata un membro del gruppo musicale Wonder Girls fino al 2017. In seguito allo scioglimento del gruppo, ha reso la propria carriera solistica, iniziata nel 2013 con il singolo "24 hours", la sua carriera principale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sun Mi è nata il 2 maggio 1992 a Iksan, Jeolla Settentrionale, in Corea del Sud. Ha frequentato la scuola elementare di Hwangnam, la scuola media di Chungdam e la scuola superiore di Chungdam e attualmente frequenta l'università di Dongguk, laureandosi in teatro musicale. Ha adottato il cognome del suo patrigno, Lee, mentre era all'università e ha unito il suo nome e cognome originali, diventando Lee Sun-mi.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2006–2017: inizio della carriera, pausa e debutto da solista[modifica | modifica wikitesto]

Lee nel 2013

Nel maggio 2006, Sunmi è stata rivelata come quarto membro delle Wonder Girls, gruppo sotto la JYP Entertainment. Il gruppo ha debuttato con il singolo Irony nel 2007. Il gruppo è rapidamente diventato famoso con i loro brani di successo: Tell Me, So Hot e Nobody dopo due anni dal debutto. Nel gennaio 2010, la JYP ha annunciato che Sunmi avrebbe rimandato la sua carriera musicale per proseguire la sua carriera accademica, ma avrebbe continuato fino a febbraio per completare gli eventi in programma.[3] Il 13 gennaio 2012, un rappresentante della JYP ha dichiarato: "Sunmi è rimasta all'interno dell'azienda e continua ad affinare i suoi talenti musicali". La JYP Entertainment in seguito dichiarò che Sunmi non aveva intenzione di tornare come membro delle Wonder Girls.[4]

Nell'agosto 2013, Sunmi tornò sulle sceni musicali, debuttando come solista.[5] Sunmi ha fatto il suo debutto ufficiale il 22 agosto. Il suo singolo di debutto 24 Hours è stato pubblicato il 26 agosto 2013; e successivamente ha ottenuto un all-kill sulle classifiche musicali.[6] Successivamente, il suo EP Full Moon è stato pubblicato il 17 febbraio 2014.[7] Il singolo principale ha raggiunto il numero due nella Gaon Chart[8] e il numero tre nella K-pop Hot 100 di Billboard.[9] Full Moon è stato elogiato per essere innovativo, e si dice che Sunmi abbia fornito una resa di classe di "sexy".[10]

Il 24 giugno 2015, la JYP Entertainment ha annunciato che Sunmi si sarebbe unita nuovamente alle Wonder Girls, dopo essersi ritirata nel 2010, per il loro ritorno dopo la pausa di due anni del gruppo. Il gruppo tornò con un concerto di gruppo, con Sunmi che suonava il basso.[11] Ad agosto è stato pubblicato l'album del gruppo Reboot, con Sunmi che ha co-scritto e coprodotto tre dei suoi brani.[12] Nel 2016, Sunmi ha ricevuto ancora una volta la sceneggiatura e la produzione di crediti per l'uscita delle Wonder Girls, questa volta per due brani presenti nel singolo album della band Why So Lonely, inclusa la title track con lo stesso nome.[13]

2017–oggi: abbandono dalla JYP Entertainment, Warning e tour mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 gennaio 2017, è stato annunciato che le Wonder Girls si sarebbero sciolte dopo una negoziazione non riuscita del rinnovo del contratto con i membri Park Ye-eun e Sunmi. Il gruppo ha pubblicato il suo singolo finale, Draw Me, il 10 febbraio; è stato anche una celebrazione per il loro decimo anniversario.[14][15] Il 14 marzo 2017, è stato annunciato che Sunmi aveva firmato con Makeus Entertainment verso la fine di febbraio. A casa di cantanti come Park Won e Urban Zakapa, Sunmi ha commentato: "Nella mia nuova agenzia, lavorerò duramente sulla mia musica e mostrerò a tutti un nuovo lato di me stesso. Inoltre, vorrei ringraziare la mia precedente agenzia, i fan, e conoscenti per il loro sostegno".[16] In seguito fu rivelato che Sunmi avrebbe pubblicato un singolo il 22 agosto, il suo primo ritorno da solista in tre anni.[17] Ha pubblicato il suo singolo intitolato Gashina, prodotto da Teddy Park della The Black Label.[18][19]

Sunmi tornò con un singolo intitolato Heroine il 18 gennaio 2018. Sunmi descrisse il singolo come prequel del suo precedente Gashina.[20] Il 4 settembre 2018, Sunmi ha pubblicato il suo secondo EP intitolato Warning insieme al singolo principale Siren.[21] "Siren" ha ricevuto un'all-kill su sei classifiche musicali locali.[22]

Nel febbraio 2019 Sunmi è partita con il suo primo tour mondiale "Warning", visitando Nord America, Asia e Europa. Durante il tour, si esibisce con due canzoni inedite, "Borderline" (completamente scritta in inglese) e "Hey you"; entrambe le canzoni finora non sono ancora mai state rilasciate ufficialmente.[23] Il 4 marzo 2019, Sunmi ha pubblicato il singolo "Noir".[24] In un'intervista con Billboard, Sunmi ha dichiarato a proposito della canzone: "Mi sono ispirata ai social media. Twitter, Instagram. "Noir" è un genere di film, e penso che i social media siano il noir di questa generazione."[25] Dopo la conclusione del tour in giugno, il 27 agosto 2019 è tornata con il singolo "Lalalay". Grazie a questa canzone, Sunmi ha ricevuto il premio "Artista dell'anno - agosto" ai Gaon Chart Music Awards[26].

Il 6 febbraio 2020 Sunmi tornerà con una soundtrack dal titolo 가라고 (Gotta Go) per il webdrama coreano XX[27].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Per le opere con le Wonder Girls, si veda Discografia delle Wonder Girls.

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 – 24 Hours
  • 2017 – Gashina
  • 2018 – Heroine
  • 2018 – Siren
  • 2019 – Noir
  • 2019 – Lalalay[28] (날라리?)

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 – You (B1A4 ft. Sunmi)

Colonne Sonore[modifica | modifica wikitesto]

  • 2020 – 가라고 (Gotta Go)[29]

Tournée[modifica | modifica wikitesto]

  • 2019 – Sunmi 1st World Tour: Warning

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica coreana il cognome precede il nome. "Lee" è il cognome.
  2. ^ (EN) Sunmi, the ex-Wonder Girl and K-pop's most bankable female star, su South China Morning Post, 29 settembre 2018. URL consultato il 15 giugno 2019.
  3. ^ Sunmi to Quit Wonder Girls, su The Korea Times, 23 gennaio 2010.
  4. ^ No regrets leaving would be a lie: Ex-Wonder Girl Sunmi, su The Korea Herald, 20 agosto 2013.
  5. ^ Ex-Wonder Girls member Sunmi to make solo comeback, su The Korea Herald, 6 agosto 2013.
  6. ^ 'All kill' for ex-Wonder Girl, su Korea JoongAng Daily, 28 agosto 2013.
  7. ^ Sunmi to release debut EP this month, su The Korea Herald, 3 febbraio 2014.
  8. ^ (KO) 2014년 09주차 Digital Chart, su Gaon. URL consultato il 9 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2015).
  9. ^ Korea K-Pop Hot 100 Week of March 8, 2014, su Billboard, Eldridge Industries. URL consultato il 9 febbraio 2015.
  10. ^ Eyelike: Sunmi brings back 'sexy' with 'Full Moon', su The Korea Herald, 21 febbraio 2014.
  11. ^ Won Ho-jung, Wonder Girls confirmed to return as band, su Kpop Herald, The Korea Herald, 24 giugno 2015. URL consultato il 25 giugno 2015.
  12. ^ Wonder Girls unveil track list for 'Reboot', su Kpop Herald, 29 luglio 2015.
  13. ^ Wonder Girls to Release First Self-Produced Album, su enewsWorld, 24 giugno 2016. URL consultato il 26 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2017).
  14. ^ After nearly ten years, Wonder Girls disband, su Korea JoongAng Daily, 21 gennaio 2017. URL consultato il 24 febbraio 2017.
  15. ^ Cover image for final single features Wonder Girls in watercolors, su K-Pop Herald, 9 febbraio 2017. URL consultato il 24 febbraio 2017.
  16. ^ Ex-Wonder Girls member Sunmi joins new management agency, su The Korea Herald, 14 marzo 2017.
  17. ^ Former Wonder Girl Sunmi to release album, su The Korea Herald, 7 agosto 2017.
  18. ^ Sunmi drops experimental single, su Korea JoongAng Daily, 23 agosto 2017.
  19. ^ EX-Wonder Girls' Sunmi makes solo comeback with 'Gashina, su Yonhap News Agency, 22 agosto 2017.
  20. ^ Tamar Herman, The Show Goes On With Sunmi's 'Gashina' Sequel 'Heroine' Despite Plagiarism Concerns, su Billboard, Eldridge Industries, 19 gennaio 2018. URL consultato il 9 maggio 2018.
  21. ^ Sunmi returns with seductive yet dangerous 'Warning', su Kpop Herald, 4 settembre 2018.
  22. ^ Sunmi dominates music charts with 'Siren', su Kpop Herald, 5 settembre 2018.
  23. ^ Sunmi rilascia i testi di "Borderline" e "Hey You", su allkpop.com.
  24. ^ K-pop queen Sunmi on new song Noir, su philstar.com. URL consultato il 15 marzo 2019.
  25. ^ Sunmi intervistata da Billboard, su billboard.com.
  26. ^ Sunmi vince ai Gaon Chart Music Awards con Lalalay, su soompi.com.
  27. ^ Sunmi twitta a proposito della OST per la serie XX, su twitter.com.
  28. ^ LALALAY is coming 🤟🏼❤️ 날라리 날라리 날라리, su instagram.com, 17 agosto 2019. URL consultato il 18 agosto 2019. Ospitato su Instagram.
  29. ^ Sunmi annuncia la sua prima soundtrack in uscita a gennaio, su instagram.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/132129