Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sumiyoshi-kai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo della Sumiyoshi-kai.

Sumiyoshi-kai (住吉会?), talvolta anche Sumiyoshi-rengō (住吉連合?) è il secondo gruppo della Yakuza più grande in Giappone, con 10.000 membri stimati.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La Sumiyoshi-kai è una confederazione di piccole bande. Il suo attuale sōsai (総裁?) o capo è Shigeo Nishiguchi (西口 茂男 Nishiguchi Nigeo?). Strutturalmente, la Sumiyoshi-kai si differenzia dal suo principale rivale, la Yamaguchi-gumi: infatti essendo una federazione, ha una catena di comando più libera e anche se Nishiguchi è ancora il Padrino supremo, condivide alcuni poteri con molti altri uomini.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo ha una storia complessa con molti cambiamenti di nome nella sua storia. Fu fondato nel 1958 come Minato-kai (港会?) da Shigesaku Abe, in passato terzo capo supremo (sochō) della Sumiyoshi-ikka. Yoshimitsu Sekigami, quarto sochō della Sumiyoshi-ikka, lo rinominò Sumiyoshi-kai. L'organizzazione fu sciolta nel 1965.

Nel 1969, il gruppo fu ricostruito sotto il nome di Sumiyoshi-rengō da Masao Hori, allora quinto sochō della Sumiyoshi-ikka. Hori cercò di trasformare nel Sumiyoshi-rengōkai (住吉連合会?) l'organizzazione e assunse il titolo di Presidente (kaichō). Il Capo direttore Ryōji Kawaguchi divenne kaichō e Hori fu promosso a sōsai nel 1988. Kawaguchi e Hori morirono di malattia nel maggio e nell'ottobre del 1990, rispettivamente.

Shigeo Nishiguchi, nato nel 1929, divenne sesto sochō della Sumiyoshi-Ikka e kaichō di questo gruppo nel febbraio 1991. A quel tempo, il gruppo fu nuovamente rinominato Sumiyoshi-kai. Il capo direttore Hareaki Fukuda (福田 晴瞭 Fukuda Hareaki?), nato nel 1943, assunse il ruolo di kaichō e Nishiguchi fu promosso a sōsai nel giugno 1998. Fukuda divenne il settimo sochō della Sumiyoshi-ikka il 17 aprile 2005. Sumiyoshi è una frazione della città di Osaka.

La mattina del 5 gennaio 2007, il capo Ryōichi Sugiura fu ucciso nella sua auto nella città di Yashio, vicino Tokyo. Poche ore dopo gli uffici della Yamaguchi-gumi vennero incendiati come ritorsione.

Capi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sōsai: Shigeo Nishiguchi
  • Kaichō: Hareaki Fukuda


Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone