Suite francese (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Suite francese
Suite française film.jpg
Michelle Williams in una scena del film
Titolo originaleSuite française
Paese di produzioneRegno Unito, Francia, Belgio
Anno2014
Durata107 min
Rapporto2.35 : 1
Generesentimentale, guerra, drammatico
RegiaSaul Dibb
SoggettoIrène Némirovsky
SceneggiaturaSaul Dibb, Matt Charman
ProduttoreRomain Bremond, Andrea Cornwell, Michael Kuhn, Xavier Marchand
Casa di produzioneAlliance Films, Qwerty Films, Scope Pictures, TF1 Films Production
Distribuzione in italianoVidea CDE
FotografiaEduard Grau
MontaggioChris Dickens
MusicheRael Jones
ScenografiaMichael Carlin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Suite francese (Suite française) è un film del 2014 diretto da Saul Dibb, basato sulla seconda parte, intitolata Dolce, dell'omonimo romanzo di Irène Némirovsky, pubblicato postumo nel 2004, a più di sessant'anni dalla sua stesura.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale Lucille Angellier vive assieme alla prepotente suocera in un piccolo paese della campagna francese. La donna attende notizie del marito, che non ha mai veramente amato, partito per la guerra e caduto prigioniero dei tedeschi. Lucille trova conforto nel suo pianoforte.

La vita della tranquilla cittadina viene sconvolta dall'occupazione dei nazisti e Lucille incontra l'affascinante tenente tedesco Bruno von Falk, assegnatole come ospite nella sua abitazione. Nonostante le iniziali resistenze di lei tra i due nasce un'appassionata storia d'amore. A impedire che i due possano amarsi intervengono a travolgerli le vicende belliche.

Uno dei mezzadri, Benoit, della tenuta di Lucille uccide l'ufficiale tedesco che viveva in casa sua e che cercava di insidiargli la moglie. L'omicidio del soldato tedesco mette in moto la rappresaglia tedesca e lo stesso Bruno è costretto ad uccidere il sindaco del paese.

Una donna ebrea nascosta viene scoperta e arrestata durante le perquisizioni per la ricerca di Benoit ma la figlia viene nascosta dalla suocera di Lucille che si dimostra meno burbera di quello che appariva approvando anche l'azione della nuora che nasconde Benoit presso la loro abitazione.

Nel finale Lucille e Benoit scappano a Parigi per unirsi alla resistenza con un lasciapassare fornito da Bruno che li aiuta anche dopo che i due hanno forzato un posto di blocco e ucciso i militari tedeschi che lo presidiavano. Un ultimo abbraccio fra Lucille e Bruno sancisce l'impossibilità di un amore diviso dalle vicende belliche.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 novembre 2006 i diritti del romanzo di Irène Némirovsky Suite francese (scritto durante l'occupazione nazista della Francia, ma pubblicato postumo nel 2004) sono stati acquistati da Universal Pictures.[1] Ronald Harwood, autore della sceneggiatura de Il pianista, era stato ingaggiato per scrivere la sceneggiatura, con Kathleen Kennedy e Frank Marshall alla produzione.[2] L'anno successivo, TF1 Droits Audiovisuels ha acquistato i diritti del romanzo dalla casa editrice Éditions Denoël.[3] Il romanzo è stato poi adattato per il grande schermo da Saul Dibb e Matt Charman, con Dibb alla regia.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Parte delle riprese si sono svolte a Marville.

Con un budget che si aggirava attorno ai 20 milioni di dollari (15 milioni di euro),[3] le riprese del film sono iniziate 24 giugno 2013.[4]

Il cast e la troupe hanno trascorso otto settimane in Belgio e otto giorni in Francia.[5] In Belgio le riprese hanno avuto luogo nelle province dell'Hainaut e Brabante Vallone e nel comune di Virton.[6] Dal 10 luglio le riprese si sono svolte nel villaggio di Marville nel dipartimento Mosa.[7] Le riprese si sono concluse il 2 settembre del 2013.[8]

Il compositore francese Alexandre Desplat era stato inizialmente ingaggiato per comporre le musiche del film,[9] ma è stato sostituito da Rael Jones. La colonna sonora è stata registrata agli Abbey Road Studios di Londra.[10]

I costumi sono stati curati dal costumista inglese Michael O'Connor, che ha già lavorato con Dibb ne La duchessa. La truccatrice premio Oscar Jenny Shircore si è occupata di trucco e acconciature.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer è stato diffuso il 24 ottobre 2014. Il film è stato mostrato in anteprima al 5 novembre 2014 all'American Film Market,[11] nel tentativo di trovare un distributore americano. Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche del Regno Unito il 13 marzo 2015.[12] In Italia è stato distribuito il 12 marzo 2015.[13]

Il 22 ottobre 2017 il film è stato trasmesso in prima visione e in prima serata su Rai 3, replicato successivamente il 20 ottobre 2019 sul canale Rai Movie in prima serata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Checking into ‘Suite’, su variety.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  2. ^ (EN) Ronald Harwood Returns To Battle, su cinemablend.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  3. ^ a b (EN) Suite Francaise shoot begins, su screendaily.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  4. ^ (EN) TF1 DA, Entertainment One and The Weinstein Company Announce Partnership on Suite Française, su entertainmentone.com. URL consultato il 16 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2014).
  5. ^ (EN) Michelle Williams leads cast on WWII drama, su kftv.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  6. ^ Curiosità e citazioni, su movieplayer.it. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  7. ^ (FR) Pluie de stars à Marville pour le tournage d’un film historique, su republicain-lorrain.fr. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  8. ^ (EN) First Image Released of TWC Pickup ‘Suite Francaise’, su variety.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  9. ^ (EN) Alexandre Desplat Scoring 'Suite Francaise' Starring Michelle Williams & Matthias Schoenaert, indiewire.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  10. ^ (EN) Rael Jones Scoring Saul Dibb’s ‘Suite Francaise’, su filmmusicreporter.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  11. ^ (EN) AFM: Michelle Williams’ ‘Suite Francaise’ Among 91 World Premieres, su variety.com. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  12. ^ (EN) ‘Suite Francaise’ Gets New U.K. Release Date, su filmoria.co.uk. URL consultato il 16 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 febbraio 2015).
  13. ^ Suite Francese: il poster italiano in esclusiva e una photogallery del film con Michelle Williams, su comingsoon.it. URL consultato il 6 febbraio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]