Succo d'arancia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Succo d'arancia

Il succo d'arancia, conosciuto anche come spremuta, è un succo di frutta che si ottiene dalla spremitura della polpa di arancia. È una bevanda in uso in tutto il mondo spesso usata per la colazione. Da un'arancia si ottengono in media 90 grammi di succo e quando viene spremuta fresca, il succo presenta un sapore pizzicante e, secondo alcuni, acidulo. Leggermente acido, misto ad acqua e zucchero è un'importante fonte di vitamina B, C, zinco, potassio e calcio, un'aggiunta raccomandata per le donne in gravidanza o in procinto di esserlo[1]. Alcuni produttori aggiungono addizionalmente acido citrico e ascorbico, che viene contenuto già naturalmente da questo succo. Altri includono altri elementi come il calcio e la vitamina D, che non si trova in natura nelle arance. Sono anche commercializzate alcune varietà di succhi d'arancia con una riduzione di acidità. Il succo di agrumi contiene flavonoidi che vengono ritenuti benefici per la salute. Comunque, se bevuto a stomaco vuoto, il succo d'arancia può aggravare problemi gastro-intestinali se già presenti nell'individuo. A causa dell'acido citrico, il succo d'arancia ha un pH di 3.5. [2] Bere succo d'arancia per un prolungato periodo di tempo può potenzialmente erodere lo smalto dei denti.

Quando l'acqua è ripristinata al succo d'arancia concentrato appena scongelato, viene ricostituito. La maggior parte del succo d'arancia che viene commercializzato nel mondo oggigiorno è per l'appunto succo ricostituito. C'è una enorme differenza tra il volume del succo concentrato o grezzo e questa ne causa una differenza in termini di prezzo di acquisto. Il succo d'arancia che contiene la polpa sembra essere più nutrizionale di quello che non la contiene in quanto i flavonoidi sono contenuti nella polpa.[3]

Il succo d'arancia è uno dei beni (commodity) trattate alla borsa merci. La trattazione di questo bene appare nel popolare film Una poltrona per due.

Produttori e consumatori[modifica | modifica sorgente]

Il più grande esportatore di succo d'arancia è il Brasile, seguita dagli Stati Uniti d'America. Il succo d'arancia è solitamente esportato in forma liofilizzata e viene infuso con l'acqua nello stato di destinazione. Il succo trasportato in forma liquida è commercializzato come succo diretto tra i vari produttori. È venduto ai consumatori (Negli Stati Uniti, Canada e Regno Unito), denominato come "non dal concentrato".

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Folate (folic acid), Mayo Clinic. URL consultato il 16 gennaio 2007.
  2. ^ Acids, British Soft Drinks Association. URL consultato il 12 settembre 2006.
  3. ^ Is fruit juice as good as whole fruit, World's Healthiest Foods. URL consultato il 13 aprile 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina