Stufa a combustibile liquido

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una stufa elettrica a cherosene con sistema di ventilazione fissata a muro, dotata di comandi digitali e serbatoio per il combustibile separato

La stufa a combustibile liquido è una stufa per il riscaldamento di un ambiente che funziona utilizzando i combustibili liquidi. A seconda del modello può funzionare con il cherosene, con l'isoparaffina, con gli idrocarburi, con l'n-paraffina, con il petrolio e così via. Da non confondere con la stufa a gas, in quanto è un altro sistema di riscaldamento per gli ambienti. Una versione avanzata ed ecologica della stufa è la stufa a bioetanolo.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Una stufa elettrica portatile a cherosene con comandi digitali e sistema di ventilazione

La stufa è dotata di un serbatoio per il liquido del combustibile, di un bruciatore a doppia camera di combustione, di una candeletta ad incandescenza con sistemi di sicurezza comandabile con una manopola per regolare l'intensità della fiamma. Nuovi modelli sono dotati di un sensore di combustione, comandi digitali, di un sensore per l'anidride carbonica e di un sistema di ventilazione composto da una o più ventole per accelerare la circolazione dell'aria calda nell'ambiente. Nelle stufe dotate di sistema inverter, si mettono in evidenza le prestazioni sul riscaldamento, le potenzialità sui consumi e sul risparmio energetico. A seconda della capacità del serbatoio, il consumo del combustibile è alto o basso, compresa la sua durata. La stufa funziona con la corrente elettrica, ad eccezione per quella definita a stoppino a combustibile liquido, che non necessita della corrente elettrica. A seconda del modello il serbatoio può essere separato, ma collegato con dei tubi all'apparecchio. Infine questo tipo di stufe non necessita di canna fumaria.

Odore che viene emanato[modifica | modifica wikitesto]

Un modello giapponese di stufa a cherosene

L'odore che si presenta durante l'accensione e lo spegnimento della stufa, dipende dalla qualità del combustibile e/o da un dispositivo presente o meno nella stufa.

Stufa a bioetanolo[modifica | modifica wikitesto]

Una stufa a bioetanolo
Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Stufa a bioetanolo.

Una tecnologia avanzata ed ecologica è la stufa a bioetanolo, funzionante con il bioetanolo, un combustibile liquido ecologico, sicuro e non tossico rispetto a quelli tradizionali. Questa stufa è chiamata anche Biocamino, per via della sua forma. Anche questa stufa non necessita della canna fumaria.

Precauzioni[modifica | modifica wikitesto]

Evitare sempre il contatto con l'acqua in quanto è molto pericoloso ed è spesso la causa di incidenti domestici, anche mortali.

Vantaggi e svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Vantaggi[modifica | modifica wikitesto]

La stufa a liquido isoparaffinico è molto sicura preché non produce monossido di carbonio ma solo anidride carbonica e vapore acqueo. Se si utilizza invece la versione a stoppino a combustibile liquido, si ha il vantaggio di non dover usare l'elettricità, in quanto non necessita della corrente elettrica, non solo per avere un risparmio sulla bolletta della luce, ma se succede un black-out o salta la corrente per sovraccarico, questa rimane accesa. Infine queste stufe non necessitano della canna fumaria.

Svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Se si esaurisce il liquido del combustibile contenuto nel serbatoio, la stufa perde potenza fino a spegnersi. Perciò nel caso in cui il liquido si stia esaurendo, bisogna riempire il serbatoio per poterla far funzionare normalmente. Inoltre, a differenza della versione a stoppino a combustibile liquido, le altre versioni della stufa funzionano con la corrente elettrica, per cui nella valutazione dei consumi del combustibile, è necessario conteggiare anche il consumo elettrico dell'impianto. Infine se succede un black-out o salta la corrente per sovraccarico, non si può usufruire di questo sistema avanzato di riscaldamento.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]