Studio 1 (rete televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Studio1)
Jump to navigation Jump to search
Studio 1
Logo Studio 1
Logo di Studio 1
Paese Italia Italia
Lingua italiano
Tipo televendite
Nomi precedenti Tele Radio Studio 1
Data di lancio 1976
Formato 16:9 e 4:3 576i (SDTV)
1080i (HDTV)
Editore Gruppo Arvedi S.p.A/Studio TV1 News S.p.A./Uno Communications S.r.l./UnoMedia S.r.l.
Affiliati Cremona 1; 1Sport; Studio Live; Uno Tv; Uno Set
Sede principale Cremona
Sito www.studio1.it
Diffusione
Terrestre
Digitale DVB-T FTA sul mux Studio1 (LCN 79)
In Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Emilia-Romagna e Veneto
Digitale versione HD sul mux Studio1 (LCN 579)
In Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Emilia-Romagna e Veneto
Streaming
Web Adobe Flash, gratuito su Studio1.it
Web M3U, gratuito su Studio1.it

Studio 1 è un'emittente televisiva interregionale di carattere commerciale con sede a Cremona che trasmette in Piemonte, Veneto, Valle d’Aosta, Emilia-Romagna e Lombardia. Dal 17 giugno 2019 Studio 1 si sposta alla numerazione 79 del telecomando e diventa la seconda emittente del gruppo televisivo Arvedi per grado di importanza, sostituita da Cremona 1, tv che trasmette nella numerazione 80 del telecomando. Studio 1 e le altre emittenti televisive del gruppo Arvedi trasmettono da un capannone, situato nella zona industriale in Via Bastida 16 a Cremona.

La responsabile generale è Rita Boato, mentre la responsabile televendite, affitto banda e progettazione canali è Sabrina Giangualano. Il direttore di Cremona 1 è Mario Silla, l’ex direttore di Studio 1 è stato Andrea Cenni; mentre l'attuale amministratore delegato è Maurizio Calcinoni (suo predecessore e responsabile editoriale è stato Francesco Tartara, ex direttore de La Provincia e vicedirettore del TG4[1]).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Emittente nata a Treviglio nel 1976, ha inizialmente trasmesso via cavo, per poi abbandonarlo e trasmettere via etere, prima sulla frequenza UHF 21 (a lungo contesa con l'emittente Antenna Nord di Milano - poi divenuta Italia 1 - della Rusconi Editori, che la impiegava dalla postazione del grattacielo Pirelli per il servizio cittadino, mentre la frequenza principale da Valcava era UHF 49) e poi sulla UHF 57 dalla postazione di Roncola (Bg), abbandonando la precedente. La rete è stata la prima in Italia a trasmettere televendite, ospitando personaggi come Roberto Da Crema.[2]

Posseduta dall'imprenditore Arturo Benasciutti tramite la Ge. Invest SpA e conosciuta principalmente a Bergamo e provincia, nel 2006 ha acquistato Rete 44[2], mentre nel giugno 2009 viene acquistata da Giovanni Arvedi (protagonista degli anni '80 del salvataggio della Rizzoli), già proprietario del 39% dell'emittente TeleColor. In seguito a tale acquisizione la sede di Studio 1 viene spostata a Cremona.[3]

Nell'aprile 2010 Arvedi vende, per contrasti sulla linea editoriale dell'emittente, la propria partecipazione in TeleColor alla Beacom SpA, ennesima società riconducibile a Benasciutti che possiede anche le emittenti: Quadrifoglio TV (Quadrifoglio Tv SpA) a Torino, Telemilia (Arialice SpA) a Modena (trasferita poi a Bologna), Televeneto (Televeneto SpA) in provincia di Vicenza e la tv satellitare PuntoSat.[4][5]

Dopo il passaggio definitivo di Studio1 al digitale terrestre (18 maggio 2010), la programmazione è per la maggior parte in 16:9, ed inoltre inizia le trasmissioni il canale Studio1 HD, che consente la visione in alta definizione dell'emittente, nativa per le autoproduzioni, e in upscaling per il resto.[6][7]

Nascono altre nuove emittenti affiliate alla rete madre, nel 2013 viene creata Cremona 1, diffusa in passato in gran parte dell’Emilia-Romagna e Lombardia mentre da giugno 2019 in quasi tutto il Nord Italia. Lo slogan la presenta come la tv di casa tua, e si occupa difatti delle realtà locali puntando sull'attualità, l'informazione, la cronaca, la cultura, il territorio, il sociale e lo sport. Nel marzo del 2017 nasce 1Sport, emittente di carattere sportivo che si trova nel multiplex piacentino di Telelibertà, il canale prima si trovava alla numerazione 622 del telecomando; da giugno 2019 si trova alla LCN 211, precedentemente occupata da Cremona 1.

Palinsesto[modifica | modifica wikitesto]

Studio 1 dal 17 giugno 2019 si sposta dalla numerazione 80 alla numerazione 79 del telecomando, prendendo il posto dell’altra emittente del gruppo Rete79 ripetendone la programmazione; ovvero 24 ore su 24 la televendita di gioielli della padovana LineaGem S.r.l. della famiglia Grassivaro; già in onda con un proprio canale sulla LCN 132 (LINEAGEM) nel multiplex ReteA 2. In passato Studio 1 aveva un palinsesto di televendite, di informazione, ma anche con programmi di servizio e di intrattenimento, cartoni, sitcom, con una programmazione adatta sempre a tutta la famiglia (bollino verde).

Emittenti/loghi del gruppo Studio 1 non più attivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Rete 79 - Emittente nata nel dicembre 2011 di carattere commerciale, che si trovava alla LCN 79, eliminata dal multiplex il 17 giugno 2019; per diversi anni ha ripetuto per gran parte delle 24 ore la programmazione del canale commerciale di gioielli Juwelo TV, da agosto 2018 le televendite dell’azienda padovana di gioielli Lineagem;
  • Studio Store/Studio Store Televeneto/Studio NordItalia (copia di Studio Store) - Emittente di carattere commerciale che tra il 2012 e il 2013 si è trovata sia alla posizione LCN 178 e 622;
  • UnoMedia - Emittente nata nell’estate del 2014 alla LCN 231, ha cessato le trasmissioni nel 2015;
  • Studio Cremona - Emittente che non ha mai trasmesso (schermo nero) che si trovava alla numerazione LCN 622 per poche settimane nel 2012;
  • UnoMusic - emittente inserita nel giugno 2019 che si trovava sulla LCN 263 copia di Uno TV fino al 19 luglio 2019;
  • UnoPlus - emittente che si trovava nel 2017 sulla LCN 255 copia di Uno TV;
  • UnoExtra - emittente che si trovava nel 2017 sulla LCN 242 copia di Uno TV;
  • Studio 1 Live - emittente che ha trasmesso fino al 2011 sulla LCN 211;
  • Studio 1 Stadio.

Programmi non più in onda[modifica | modifica wikitesto]

Show[modifica | modifica wikitesto]

Programmi culturali[modifica | modifica wikitesto]

Sit-com[modifica | modifica wikitesto]

Informazione e approfondimento[modifica | modifica wikitesto]

Cartoni animati[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

  • Ciclo: La commedia italiana (in bianco e nero)

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Multiplex Studio1[modifica | modifica wikitesto]

Studio1 trasmette tramite DVB-T in Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto esclusivamente sulla frequenza UHF 31, utilizzando in molti casi gli apparati di trasmissione rilevati da Telemilia, Quadrifoglio Tv e Televeneto.

Tuttavia, in forma legale e permissiva dalla postazione padovana Monte Venda e da quella bolognese Colle Barbiano, l'emittente trasmette il suo multiplex insieme a quelli Rai dai sistemi radianti Rai Way.

Trasmette sull’UHF 35 anche in Valle d’Aosta.

Il multiplex ha la seguente composizione (aggiornata al 18 novembre 2019):

LCN Nome Canale Note
79 STUDIO1 SD FTA
80 CREMONA1 SD FTA
139 DELUXE 139 SD FTA - Emittente di proprietà di Pier Style S.r.l.
176 QTV SD FTA - Emittente di proprietà di Telefortune/Giary Group SPA/Genius S.r.l.
178 STUDIO LIVE SD FTA
182 RETE182 SD FTA - Studio 1 fornisce LCN e banda trasmissiva; emittente gestita da Passione Lotto di Max Moretti
183 GALAXY TV SD FTA - Emittente di proprietà di CRT CONSORZIO RETI TELEVISIVE SRL di Emilia Dizioli
228 TESORY CHANNEL SD FTA - Emittente di proprietà di Pronto Gold Television S.r.l.
231 UNO TV SD FTA
236 GALAXY TV2 SD FTA - Copia di GALAXY TV LCN 183
239 ZETA TV SD FTA - Studio 1 fornisce LCN e banda trasmissiva; emittente gestita da "CI & ZE" di Cristian Tagliaferri
240 GENIUS 240 SD FTA - Copia di QTV LCN 176
242 LA242 SD FTA - Studio 1 fornisce LCN e banda trasmissiva; emittente gestita dal consorzio facente parte alla società perugina "Telecommerciale Italiana Sas"
253 RADIO BIRIKINA TV SD FTA
256 RADIO BRUNO SD FTA
261 UNO SET SD FTA
579 STUDIO1 HD Trasmissioni in HD
580 CREMONA1 HD Trasmissioni in HD

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rotary Club Cremona - Distretto 2050 Italia
  2. ^ a b STUDIO TV 1, Storia Radio Tv
  3. ^ Corvi Luigi, Un altro cavaliere si compra la tivù, in Corriere della Sera, 17 giugno 2009. URL consultato l'11-5-2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  4. ^ Chiude Telemilia, storica emittente di Benasciutti Archiviato il 16 dicembre 2007 in Internet Archive.
  5. ^ Galli Silvia, Arvedi via da Telecolor lancia Studio 1, in Corriere della Sera, 18 aprile 2010. URL consultato l'11-5-2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  6. ^ Studio1 - produzione in digitale
  7. ^ Studio1 HD
  8. ^ a b c d Con le sigle cantate da Santo Verduci

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione