Strogg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gli strogg sono una civiltà aliena di cyborg presente nella serie di videogiochi Quake. I loro corpi integrano materia sia minerale che organica, spesso parti dei corpi di nemici uccisi in combattimento

La civiltà è formata da diverse razze sottomesse, ogni volta che gli strogg incontrano una nuova razza la studiano, apportano migliorie tramite innesti genetici e cybernetici e infine impiantano in ogni esemplare un "neurocita" che li rende fedeli all'impero tramite manipolazione della volontà. Tale processo viene definito stroggificazione ed è l'unico sistema con cui gli strogg possono moltiplicarsi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli strogg hanno lanciato una massiccia offensiva contro la Terra nella metà del XXI secolo. Inizialmente si credette che il loro scopo fosse quello di depredare il pianeta delle sue risorse naturali, ma ben presto gli uomini scoprirono che gli alieni volevano solo una cosa: i cadaveri degli umani che uccidevano. La guerra andò avanti per anni.

Dato che le risorse andavano esaurendosi, gli umani decisero di contrattaccare assalendo Stroggos, il pianeta natale dei cyborg per causare confusione nella loro società e uccidere il Makron (la più alta carica dell'Impero Strogg, equivalente a quella di imperatore). L'attacco dei marine si rivelò disastroso a causa delle imponenti difese del pianeta, prima fra tutte la "big gun": un colossale cannone da contraerea con portata orbitale. Un singolo marine (Nathan Grunt, come specificato nella biografia del personaggio in Quake 3 - Arena), mandato in battaglia per errore, riuscì a sbarcare con un atterraggio di fortuna e, in seguito, a sabotare diverse strutture importanti (big gun compresa, consentendo così lo sbarco sul pianeta degli Space Marines) e a uccidere il Makron in un duello. Tuttavia, la guerra non era ancora finita.

Gli Strogg si rivelarono estremamente rapidi nel riprendersi e mentre la guerra continuava a infuriare, riuscirono a riunirsi e a costruire un nuovo Makron, ancora più potente. Il caporale Matthew Kane (un membro della squadra d'elite Rhino) però, dopo aver subito un parziale processo di stroggificazione, riuscì a distruggere il nuovo Makron e il principale sistema di comunicazione degli Strogg, il Nodo, aprendo un nuovo capitolo della guerra.