Stripped World Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stripped World Tour
Tour di Christina Aguilera
Album Stripped
Inizio Amburgo
22 Settembre 2003
Fine Melbourne
17 dicembre 2003
Tappe 4
Spettacoli 37
Cronologia dei tour di Christina Aguilera
Justified & Stripped Tour
(2003)
Back to Basics Tour
(2006-2008)

Stripped World Tour è la terza tournée di Christina Aguilera, cominciata il 14 giugno 2003 a Phoenix e che ha toccato il Nord America, l'Europa, il Giappone e l'Australia. Il tour si è concluso il 17 dicembre a Melbourne, arrivando ad incassare 90 milioni di dollari.

Il tour supporta il secondo album della cantante, Stripped, ed è la continuazione del Justified & Stripped Tour.

Sinossi del concerto[modifica | modifica wikitesto]

Lo spettacolo inizia con un video introduttivo accompagnato in sottofondo dalla Stripped Intro: nel video la Aguilera è seduta su una sedia con le mani legate ed una benda sugli occhi. Compaiono, una dopo l'altra, le parole "scandal", "gossip" e "lies". Mostrando la lingua si vede una chiave; Aguilera riesce a liberarsi e sulle note del brano si spoglia. Al termine del video si intravede la scenografia sul palco e parte l'introduzione di Dirrty; un velo cade e compare Christina che termina la canzone. Segue Get Mine, Get Yours. L'outfit della Aguilera è composto da un body nero con e pantaloni in pelle neri entrambi con dettagli rosa fluo. Segue la ballad The Voice Within: l'Aguilera indossa un lungo cappotto nero. Al termine della canzone abbandona il palco per lasciare spazio ai ballerini che intraprendono una danza del ventre con in sottofondo una musica in stile egiziano. L'Aguilera ricompare incatenata ad una grossa X per cantare Genie in a Bottle. Viene poi liberata dai ballerini. Saltano subito all'occhio i suoi polsi legati a delle strisce rosa fluo che terminano sui pantaloni. Parte così Can't Hold Us Down: dietro di lei le sue ballerine, con indosso una giacca da motociclista, legano i ballerini "al guinzaglio" ed eseguono la coreografia; dopo averli liberati avanzano insieme a Christina per poi tornare ad eseguire la coreografia insieme ai ragazzi. Durante la parte cantata da Lil' Kim anche Christina viene vestita con un giubbotto da motociclista. Dietro ad una rete interpreta poi Make Over.

Un mix di foto dallo Stripped World Tour

Segue una breve dance interlude in cui i ballerini si cimentano in una salsa per fare entrare gli spettatori nel mood delle prossime canzoni: un madley di Contigo en La Distancia e Falsas Esperanzas, brani tratti dal suo album inciso in lingua spagnola Mi reflejo. Al termine della performance scherza con un ballerino che le ha levato la gonna "solo perché il mio album si chiama Stripped non significa che puoi togliermi i vestiti di dosso" promettendo poi alle ragazze del pubblico che anche i ballerini uomini si sarebbero spogliati. Segue Infatuation. Segue una delle sue hit di maggiore successo, Come On Over (All I Want Is You), in versione acustica. Lo show procede con la ballad Cruz.

Piccola interruzione con un video interlude di Loving Me 4 Me, per poi passare ad Impossible. L'Aguilera indossa un abito rosso di seta con sopra una giacca. Tolta la giacca reinterpreta At Last di Etta James, la sua più grande fonte di ispirazione.

Nuovo cambio di outfit e di atmosfera per Lady Marmalade, in cui sia le ballerine che Christina indossano lingerie mentre i ballerini sono vestiti da marinai.

Per Walk Away l'Aguilera indossa un completo da uomo ed un cappellino rosa. La performance si svolge con lei seduta su una sedia che canta mentre un ballerino su una piattaforma limitata da 4 pali balla in maniera sensuale; Christina rimane sola e muovendosi sul palco inizia a spogliarsi. Ricompare il ballerino che continua la coreografia e mentre lei si concentra si vocalizzi finali lui scherza col pubblico fingendo di spogliarsi. Stesso outfit per la terzultima canzone della serata: la potente Fighter.

Parte poi un video di Stripped pt. 2 dove, a differenza del video introduttivo, vengono mostrati soprattutto gli occhi di Christina. Si riparte con What a Girl Wants, celeberrima hit del suo primo album. Christina indossa una mini-tutina rosa.

Ultima canzone è la celebre ballad Beautiful. Per questa ultima performance l'outfit scelto è semplice: una t-shirt bianca con la scritta "God sees no color" e jeans.

Scaletta del tour[modifica | modifica wikitesto]

  1. Intro - Stripped Intro (video)
  2. Dirrty
  3. Get Mine, Get Yours
  4. The Voice Within
  5. Genie in a Bottle (remix indiano)
  6. Can't Hold Us Down
  7. Make Over
  8. Contigo en La Distancia
  9. Falsas esperanzas
  10. Infatuation
  11. Come on Over (All I Want Is You) (versione acustica)
  12. Cruz
  13. Loving Me 4 Me (video interlude)
  14. Impossible
  15. At Last
  16. Lady Marmalade
  17. Walk Away
  18. Fighter
  19. Interlude - Stripped pt. 2 (video)
  20. What a Girl Wants
  21. Beautiful

Date del tour[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Paese Luogo
Europa
22 settembre 2003 Amburgo Germania Germania Color Line Arena
24 settembre 2003 Copenaghen Danimarca Danimarca Forum
26 settembre 2003 Stoccolma Svezia Svezia Globen Arena
27 settembre 2003 Oslo Norvegia Norvegia Oslo Spektrum
29 settembre 2003 Berlino Germania Germania Arena
30 settembre 2003 Dresda Messehalle
3 ottobre 2003 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi Ahoy
4 ottobre 2003 Colonia Germania Germania Coloniae Arena
10 ottobre 2003 Stoccarda Schleyerhalle
12 ottobre 2003 Anversa Belgio Belgio Sportpaleis
14 ottobre 2003 Monaco Germania Germania Olympiahalle
15 ottobre 2003 Vienna Austria Austria Wiener Stadthalle
17 ottobre 2003 Francoforte sul Meno Germania Germania Festhalle
18 ottobre 2003 Zurigo Svizzera Svizzera Hallenstadion
20 ottobre 2003 Milano Italia Italia Filaforum d'Assago
22 ottobre 2003 Barcellona Spagna Spagna Palau Sant Jordi
24 ottobre 2003 Parigi Francia Francia Le Zenith
25 ottobre 2003 Birmingham Regno Unito Regno Unito NEC Arena
27 ottobre 2003 Manchester Manchester Evening News Arena
28 ottobre 2003 Glasgow Scottish Exhibition and Conference Centre
30 ottobre 2003 Belfast Odyssey Arena
31 ottobre 2003 Dublino Irlanda Irlanda The Point
2 novembre 2003 Londra Regno Unito Regno Unito Wembley Arena
3 novembre 2003
5 novembre 2003
7 novembre 2003 Birmingham NEC Arena
8 novembre 2003 Sheffield Hallam FM Arena
10 novembre 2003 Newcastle Telewest Arena
11 novembre 2003 Manchester Manchester Evening News Arena
Giappone
1º dicembre 2003 Tokyo Giappone Giappone Tokyo International Forum
2 dicembre 2003
3 dicembre 2003
Australia
8 dicembre 2003 Sydney Australia Australia Sydney Entertainment Centre
9 dicembre 2003
11 dicembre 2003 Melbourne Rod Laver Arena
11 dicembre 2003
14 dicembre 2003 Brisbane Brisbane Entertainment Centre
16 dicembre 2003 Adelaide Adelaide Entertainment Centre
17 dicembre 2003 Melbourne Rod Laver Arena

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica