Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Stretto di Vil'kickij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stretto di Vil'kickij
Vilkitsky Strait.svg
Parte di Mare di Kara
Stato Russia Russia
Distretto federale Siberiano
Soggetto federale Territorio di Krasnojarsk
Rajon Tajmyrskij
Coordinate 77°57′N 103°35′E / 77.95°N 103.583333°E77.95; 103.583333Coordinate: 77°57′N 103°35′E / 77.95°N 103.583333°E77.95; 103.583333
Dimensioni
Lunghezza 104 km
Larghezza 55 km
Profondità massima 210 m
Idrografia
Ghiacciato buona parte dell'anno
Isole Malyj Tajmyr, Starokadomskij, isole di Heiberg
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto di Vil'kickij

Lo stretto di Vil'kickij (in russo Пролив Вилькицкого, proliv Vil'kickogo; Vilkitsky nella traslitterazione anglosassone) è un braccio di mare a sud dell'arcipelago russo di Severnaja Zemlja; è situato nelle acque territoriali di Krasnojarsk.

Prende il nome dal cartografo e geodeta Boris Andreevič Vil'kickij, (Борис Андреевич Вилькицкий, 1885-1961) che lo scoprì nel 1913, durante la spedizione idrografica della Marina imperiale russa nell'Oceano Artico con le navi Tajmyr e Vajgač e di suo padre Andrej Ippolitovič Vil'kickij.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stretto collega il mare di Kara, a ovest, con il quello di Laptev e divide l'isola Bolscevica (Severnaya Zemlya) dalla penisola del Tajmyr. La lunghezza dello stretto è di 104 km, è largo circa 55 km, e ha una profondità tra i 32 e i 210 m[1]. È coperto di ghiaccio alla deriva buona parte dell'anno. Lo stretto di Vil'kickij è lo stretto più settentrionale della rotta russa del mare del Nord.

Isole presenti nello stretto[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Вилькицкого пролив