Stretto di Tañon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stretto di Tañon
Parte di Oceano Pacifico
Stato Filippine Filippine
Regione Visayas
Coordinate 10°12′N 123°24′E / 10.2°N 123.4°E10.2; 123.4Coordinate: 10°12′N 123°24′E / 10.2°N 123.4°E10.2; 123.4
Dimensioni
Lunghezza 160 km
Larghezza da 5 a 27 km
Mappa di localizzazione: Filippine
Stretto di Tañon
Stretto di Tañon
Map of Philippines.png

Lo stretto di Tañon (in lingua filippina: Kipot ng Tanon), è un braccio di mare situato tra le isole di Negros e Cebu, nelle Filippine.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Lo stretto, che ha una lunghezza di circa 160 km, mette in comunicazione il Mare delle Visayas a nord con il Mar di Bohol a sud. La sua larghezza è compresa tra 5 e 27 km, con la parte più stretta situata nel tratto meridionale.[1] A nord lo stretto è chiuso da un gruppo di isole, la più importante delle quali è l'isola di Bantayan. Nelle città di Bais (Negros Oriental) e Toledo (Cebu) sono presenti strutture portuali.

Area protetta[modifica | modifica wikitesto]

Lo stretto di Tañon è stato dichiarato area marittima protetta dal presidente Ramos con la Proclamation No. 1234 del 1998.[2]

In questo braccio di mare viene praticata l'osservazione delle balene, delfini e cetacei con imbarcazioni che partono dal porto di Bais.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tanon-Strait, in Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc.
  2. ^ http://www.gov.ph/1998/05/27/proclamation-no-1234-s-1998/ ,DECLARING THE TAÑON STRAIT SITUATED IN THE PROVINCES OF CEBU, NEGROS OCCIDENTAL AND NEGROS ORIENTAL AS A PROTECTED AREA PURSUANT TO RA 7586 (NIPAS ACT OF 1992) AND SHALL BE KNOWN AS TAÑON STRAIT PROTECTED SEASCAPE, chamber= PP, number= 1234 s. 1998, date= 27 maggio 1998, publisher= Official Gazette, accesso = 16 novembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315162100