Stretto di Kil'din

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stretto di Kil'din
Кильдин на карте 1790 года.jpg
Mappa del 1790
Parte di Mare di Barents
Stato Russia Russia
Circondario federale Nordoccidentale
Soggetto federale Oblast' di Murmansk
Rajon Kol'skij
Coordinate 69°18′20″N 34°09′40″E / 69.305556°N 34.161111°E69.305556; 34.161111Coordinate: 69°18′20″N 34°09′40″E / 69.305556°N 34.161111°E69.305556; 34.161111
Dimensioni
Lunghezza 19 km
Larghezza 0,7/4 km
Profondità massima 142 m
Idrografia
Isole Malyj Kil'din
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto di Kil'din
Stretto di Kil'din

Lo stretto di Kil'din (in russo: Кильдинский пролив o Кильди́нская са́лма?, Kil'dinskij proliv o Kil'dinskaja salma) è il tratto di mare che separa l'isola Kil'din dalla penisola di Kola. Si trova in Russia, nell'oblast' di Murmansk, amministrato dal Kol'skij rajon. Fa parte del mare di Barents.

Lo stretto di Kil'din è descritto in dettaglio nell'atlante di Johannes van Keulen del 1682[1] e nell'atlante olandese del 1790[2]. Fu esplorato dalla spedizione di Fëdor P. Litke nel 1822.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stretto ha una lunghezza di 19 km, una larghezza massima di 4 km, con una minima di 700 m nella parte centrale in corrispondenza di capo Prigonnyj (мыс Пригонный). La profondità massima è di 142 m. La costa è ripida e rocciosa. A sud-ovest di capo Prigonnyj c'è la piccola isola di Malyj Kil'din (Малый Кильдин, 69°18′23″N 34°08′39″E / 69.306389°N 34.144167°E69.306389; 34.144167).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) 1682 г. "Witte Zee", su kolamap.ru. URL consultato il 4 giugno 2019.
  2. ^ (RU) 1790 г. Van Keulen Atlas "van de River van Kola" (JPG), su kolamap.ru. URL consultato il 20 settembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia