Stretto di Diana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stretto di Diana
Parte di Oceano Pacifico
Stato Russia Russia
Circondario federale Estremo Oriente
Soggetto federale Sachalin Sachalin
Coordinate 47°15′N 152°20′E / 47.25°N 152.333333°E47.25; 152.333333Coordinate: 47°15′N 152°20′E / 47.25°N 152.333333°E47.25; 152.333333
Dimensioni
Lunghezza 15 km
Larghezza 20 km
Profondità massima 500 m
Idrografia
Insenature baia di Broughton
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Stretto di Diana
Stretto di Diana
Проливы Курильских островов Центр.png

Lo stretto di Diana (in russo пролив Дианы) è un braccio di mare nell'oceano Pacifico settentrionale che separa l'isola di Ketoj da Simušir nella catena delle isole Curili. Si trova nell'oblast' di Sachalin, in Russia, e separa il Kuril'skij rajon dal Severo-Kuril'skij rajon.

Lo stretto mette in comunicazione il mare di Ochotsk con il Pacifico. È largo circa 20 km e lungo 15 km. La profondità supera i 500 m. A sud dello stretto, nella parte settentrionale di Simušir, si apre la baia di Broughton (бухта Броутона).

Lo stretto fu nominato nel 1811 da Vasilij Michajlovič Golovnin in onore dello sloop Diana, sul quale aveva condotto un'indagine sulle isole Curili.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mappa L-56 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato il 29 agosto 2019.
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia