Strage di Peshawar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strage di Peshawar
TipoAttacco suicida, spree killing, massacro scolastico
Data16 dicembre 2014
11:00 (UTC+5)
LuogoPeshawar
StatoPakistan Pakistan
Coordinate34°00′49″N 71°32′10″E / 34.013611°N 71.536111°E34.013611; 71.536111Coordinate: 34°00′49″N 71°32′10″E / 34.013611°N 71.536111°E34.013611; 71.536111
ObiettivoPersonale scolastico e studenti
ResponsabiliTehrik-e-Taliban
MotivazioneVendetta per l'Operazione Zarb-e-Azb
Conseguenze
Morti145
Feriti130

La strage alla Scuola Pubblica Militare di Peshawar è stato un attacco terroristico avvenuto il 16 dicembre 2014 a Peshawar, in Pakistan. Sei uomini armati appartenenti ai Tehrik-e-Taliban sono entrati alla Scuola Pubblica Militare nella città pakistana di Peshawar e ha iniziato ad attaccare il personale scolastico e gli studenti,[1] uccidendo 145 persone, di cui 132 erano bambini o adolescenti di età compresa tra 10 e 18 anni.[2][3] Almeno 130 persone sono state ferite e trasportate in ospedale.[1] Le operazioni di messa in sicurezza dell'edificio da parte delle forze militari speciali è durata circa 8 ore ed ha permesso di salvare oltre 960 persone, evacuando la maggior parte dei 500 studenti. L'operazione si è conclusa la sera stessa con l'uccisione di tutti i sei terroristi.[4][5][6]

Si tratta dell'attacco terroristico con il maggior numero di morti mai avvenuto in Pakistan.[7] Secondo quanto riportato da diverse agenzie di stampa, la tragedia dell'attacco è stata molto simile a quella usata per la strage di Beslan, avvenuta nel 2004 nella regione dell'Ossezia Settentrionale-Alania della Russia.[8][9][10][11][12]

La scuola[modifica | modifica wikitesto]

La Scuola Pubblica Militare si trova vicino al quartiere Cantonment di Peshawar, ed è parte dell'Army Public Schools & Colleges System che gestisce 146 scuole in tutto il Pakistan.[13]

L'attacco[modifica | modifica wikitesto]

L'attacco è cominciato verso le 11:00 (UTC+5), quando sette uomini armati imbottiti di esplosivo,[14] vestiti con le uniformi del Frontier Corps, la polizia di frontiera pakistana,[1] hanno fatto irruzione nella scuola scalando le mura che nel retro la separano da un cimitero. Prima di entrare nell'edificio gli uomini armati hanno incendiato dei veicoli, poi hanno sequestrato decine di persone all'interno dell'auditorium della scuola, dove erano riuniti i bambini per un'assemblea.[15] Qui, uno dei membri si è fatto esplodere causando numerosi morti, mentre gli altri giravano classe per classe freddando diverse persone con un solo colpo alla testa.[14]

Un sopravvissuto, intervistato dalla rete televisiva statunitense NBC, racconta che gli assalitori hanno dato fuoco ad un insegnante cospargendolo di benzina e costringendo gli alunni a vederlo morire bruciato.[14]

La messa in sicurezza della scuola è stata rallentata per via di 12 ordigni esplosivi improvvisati piazzati dagli uomini armati. Le forze di sicurezza, sono poi comunque riuscite ad entrare nella scuola, uccidendo i sei uomini armati ancora in vita.[14]

Responsabilità[modifica | modifica wikitesto]

Il portavoce dei Tehrik-e-Taliban, Mohammad Omar Khorasani, ha rivendicato l'attacco dicendo che era una vendetta per l'Operazione Zarb-e-Azb, l'offensiva dell'esercito pakistano nel Waziristan del Nord iniziata nell'estate del 2014.[15] Egli ha dichiarato che i Tehrik-e-Taliban hanno voluto compiere questo gesto estremo per colpire i militari per far sì che provassero lo stesso dolore che hanno provato quando l'esercito colpì le loro famiglie inoltre per vendicare i membri dell'associazione catturati dai militari, uccisi e gettati in strada. Khorasani ha detto che gli uomini armati all'interno della scuola agivano secondo le istruzioni che gli venivano fornite, tra cui quella di non colpire bambini piccoli.[16][17]

Reazioni[modifica | modifica wikitesto]

«Un attacco atroce e vile, sono straziata da questo atto di terrorismo assurdo e spietato»

(Malala Yousafzai, premio Nobel per la pace[18])

Il Primo Ministro del Pakistan Nawaz Sharif ha condannato l'attentato definendolo una tragedia nazionale,[15][19] annunciando un periodo di lutto di tre giorni durante i quali la bandiera nazionale sventolerà a mezz'asta.[20] Il Presidente del Pakistan, Mamnoon Hussain, ha condannato l'attacco, dicendo che questi attacchi codardi non possono scoraggiare il morale e la volontà della nazione.[21] Tutti i leader dei principali partiti politici di opposizione del Paese, quali il Movimento Muttahida Qaumi, il Pakistan Tehreek-e-Insaf e il Pakistan Awami Tehrik, hanno condannato l'attacco.[15] La studentessa e attivista per i diritti umani, premio Nobel per la pace Malala Yousafzai, ha condannato l'attacco, dicendo in una dichiarazione di avere il cuore spezzato per ciò che avveniva davanti agli occhi del mondo.[18][22]

I talebani afghani hanno condannato l'attacco definendolo un atto contro l'Islam.[18]

Numerose condanne su quanto accaduto sono arrivate da tutto il mondo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Peshawar school attack: Over 100 killed in Pakistani Taliban attack, hundreds of students hostage, DNA India, 16 dicembre 2014. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  2. ^ In Pakistan school attack, Taliban terrorists kill 145, mostly children, CNN, 17 dicembre 2014. URL consultato il 18 dicembre 2014.
  3. ^ Taliban Besiege Pakistan School, Leaving 145 Dead, The New York Times, 16 dicembre 2014. URL consultato il 18 dicembre 2014.
  4. ^ Peshawar school attack: Pakistan authorities claim all Taliban attackers are dead, The Express Tribune. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  5. ^ Taliban kills at least 104 people in attack on Pakistan military school (Los Angeles Times), 16 dicembre 2014. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  6. ^ Pakistan Taliban kill scores in Peshawar school massacre (BBC News), 16 dicembre 2014. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  7. ^ At least 126, mostly children, slaughtered as Taliban storm Pakistan school (CNN), 16 dicembre 2014. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  8. ^ Pravda.Ru, Beslan in Pakistan (Pravda.Ru), 16 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  9. ^ Editorial, After Beslan, Peshawar (Pakistan Today), 17 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  10. ^ TNN, Beslan 2004: The other cowardly terror attack on kids (Times of India), 17 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  11. ^ Press Trust of India, Taliban attack in Pakistan a chilling reminder of Beslan school siege (Indian Express), 17 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
    «Taliban attackers’ brazen assault on a school in Pakistan’s Peshawar city that claimed the lives of over 150 pupils today has brought back chilling memories of a similar bloodbath in Russia in 2004 when Chechen rebels stormed a school. Quoted by Indian Express».
  12. ^ Richard Spencer, The world's five worst terror attacks involving children (Telegraph), 17 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
    «"The only parallels in modern history to today's Taliban attack on a Pakistan school were those by Islamist militant separatists on a Beslan school in North Ossetia.." Quoted by "Telegraph"».
  13. ^ TALIBAN ATTACK ARMY-RUN SCHOOL IN PESHAWAR, Newsweek Pakistan. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  14. ^ a b c d Pakistan, attacco talebano alla scuola militare. Almeno 141 le vittime, è strage di bambini - La Stampa
  15. ^ a b c d TTP militants storm Peshawar school; 131 killed, more than 100 injured, Pakistan Today. URL consultato il 16 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2014).
  16. ^ Police: Taliban attack over, all gunmen killed (Al Arabiya), 17 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  17. ^ Taliban gunmen hold Pakistan school hostage, kill students (Deutsche Welle), 17 dicembre 2014. URL consultato il 17 dicembre 2014.
  18. ^ a b c Pakistan, attacco a scuola militare Almeno 145 morti, strage di bambini - Il Corriere della Sera
  19. ^ 84 children among 104 dead in Taliban attack on Peshawar school, India Today, 16 dicembre 2014. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  20. ^ At least 126 dead in Taliban school attack in Peshawar, ARY News. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  21. ^ 84 killed, 83 injured as army-run public school attacked in NW Pakistan, Xinhua. URL consultato il 16 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2014).
  22. ^ Heartbroken by senseless and cold blooded act of terror: Malala Yousafzai, India Today. URL consultato il 16 dicembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]