Stradivari Lady Blunt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lady Blunt
Lady Blunt top.jpg
Lo Stradivari Lady Blunt
Informazioni storiche
Liutaio Antonio Stradivari
Città Cremona
Anno 1721
Caratteristiche
Strumento violino
Fondo due pezzi di venatura media
Riccio con bordatura nera originale
Manico originale, allungato da Vuillaume
Tavola armonica venatura media
Vernice marrone rosso dorato
Misure
Lunghezza Fondo: 35,7 cm
Larghezza Superiore: 16,8 cm
Inferiore: 20,9 cm
Etichetta
Antonius Stradiuarius Faciebat
Cremonensis Anno 1721 AS

Il Lady Blunt è un violino costruito a Cremona da Antonio Stradivari nel 1721.[1] Prende il nome da una delle prime proprietarie, Lady Anne Blunt, figlia di Ada Lovelace e nipote di Lord Byron.[2] Insieme al Messiah è uno tra i violini meglio conservati di Stradivari in quanto, come quest'ultimo, è stato custodito da collezionisti per buona parte della sua esistenza ed è stato suonato pochissimo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo strumento è stato posseduto da Jean-Baptiste Vuillaume, il quale ha anche realizzato la cordiera e i piroli intarsiati che sono montati sullo strumento,[3] e lo ha poi venduto a Lady Anne Blunt per 260 sterline d'argento.[4] Nel seguito lo strumento ha visto diversi proprietari, principalmente collezionisti, passando ripetutamente per gli Hill. Il Lady Blunt ha stabilito diversi record sui prezzi d'asta di strumenti musicali. È stato venduto da Sotheby's nel 1971 per l'allora cifra record di 84 000 sterline.[5][6] Nel 2008 il violino è stato venduto alla Nippon Music Foundation tramite una transazione privata, per oltre 10 milioni di dollari[7]. Nel 2011 la fondazione ha messo all'asta lo strumento su Tarisio, per finanziare la ricostruzione dopo il grave terremoto che ha colpito il Tōhoku in quell'anno,[8][9] realizzando la nuova cifra record di 9,8 milioni di sterline.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Strumenti di Antonio Stradivari, in Cozio Archive, Tarisio Auctions.
  2. ^ (EN) Lady Blunt, in Cozio Archive, Tarisio Auctions.
  3. ^ Christopher Reuning, A Lady in Waiting, tarisio.com. URL consultato il 24 maggio 2014 (archiviato il 24 maggio 2014).
  4. ^ Recent and Historical Quotes about the ‘Lady Blunt’, tarisio.com. URL consultato il 24 maggio 2014 (archiviato il 24 maggio 2014).
  5. ^ Stradivarius violin sold for £9.8m at charity auction, in BBC News, 21 giugno 2011. URL consultato il 24 maggio 2014 (archiviato il 24 maggio 2014).
  6. ^ Caroline Gill, $10m Strad to be auctioned for Japan tsunami fund, in Gramophone, 28 aprile 2011. URL consultato il 24 maggio 2014 (archiviato il 24 maggio 2014).
  7. ^ Ellen Gamerman, A $10 Million Fiddle? Stradivarius Takes Another Bow at Auction, Wall Street Journal, 30 aprile 2011. URL consultato il 21 giugno 2011.
  8. ^ Stradivarius to be sold to raise money for Japan quake, in BBC News, 2 maggio 2011. URL consultato il 24 maggio 2014 (archiviato il 24 maggio 2014).
  9. ^ ‘Lady Blunt’ Stradivarius of 1721, tarisio.com. URL consultato il 24 maggio 2014 (archiviato il 24 maggio 2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica