Strada statale 530 di Portovenere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Strada statale 530
di Portovenere
Strada Statale 530 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniLiguria Liguria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioLa Spezia
FinePortovenere
Lunghezza11,233[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 17/04/1967 - G.U. 150 del 17/06/1967[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Provincia della Spezia)

La ex strada statale 530 di Portovenere (SS 530), ora strada provinciale 530 di Portovenere (SP 530)[3]. Inizia alla Spezia, in zona Stadio, e termina a Porto Venere.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il punto di partenza è segnato dall'incrocio tra viale Giovanni Amendola (ex strada statale 1 Via Aurelia) e viale Nicolò Fieschi e prosegue superando i quartieri del levante spezzino, costeggiando di fatto la costa occidentale del golfo.
All'altezza del quartiere di Fabiano Basso s'incrocia con la ex strada statale 370 Litoranea delle Cinque Terre che raggiunge le Cinque Terre.

Oltrepassato il bivio con la SS 370 si costeggiano le mura perimetrali dell'Arsenale Militare e si attraversano le frazioni dell'Acquasanta, Marola e Cadimare. La strada entra quindi nel territorio del comune di Porto Venere con la frazione del Fezzano.
Superato l'abitato, la statale si snoda in una fitta zona boscosa che sovrasta il sottostante impianto di rigassificazione gas naturale liquefatto di Panigaglia per poi raggiungere l'abitato de Le Grazie ove ha sede, nella base militare del Varignano, il Comando Subacquei ed Incursori (COM.SUB.IN) della Marina Militare.

Lasciato il centro abitato, dopo pochi tornanti, è possibile accedere anche al parco archeologico dell'Antiquarium del Varignano che conserva i resti di un'antica villa romana.

Lasciato il borgo delle Grazie, la strada valica il versante di Porto Venere, offrendo al viaggiatore uno scorcio sul centro abitato e del braccio di mare che lo divide dall'isola Palmaria. Dopo un ultimo tratto stretto e tortuoso la statale termina in piazza Bastreri, nel centro storico del borgo di Porto Venere.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Liguria che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia della Spezia[4].

Strada Napoleonica[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione dell'odierna strada 530 fu decisa nel 1812 dall'amministrazione napoleonica per servire via terra una base ed un arsenale navale che doveva sorgere nella zona del Varignano. Ancora oggi viene chiamata "strada Napoleonica" dagli abitanti della zona .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Liguria (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale del 17/04/1967
  3. ^ Regolamento provinciale per concessioni stradali[collegamento interrotto], Provincia della Spezia.
  4. ^ L.R. 22 gennaio 1999, n. 3 (art. 12), Regione Liguria.