Stormy Daniels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stormy Daniels
Stormy Daniels 2015.jpg
Stormy Daniels nel 2015
Dati biografici
Nome di nascitaStephanie Gregory Clifford
Data di nascita17 marzo 1979
Luogo di nascitaBaton Rouge Stati Uniti
Dati fisici
Altezza170 cm
Peso59 kg
Etniacaucasica[1]
Pellebianco
Occhiazzurri
Capellibiondi
Seno naturaleno
Misure105-66-91
(36DD-26-36)[1]
Dati professionali
Altri pseudonimiStormy, Stormy Waters, Peggy Peterson
Film girati
  • 285 come attrice
  • 91 come regista[1]
Sito ufficiale

Stormy Daniels, pseudonimo di Stephanie A. Gregory Clifford[2][3] (Baton Rouge, 17 marzo 1979), è un'attrice pornografica e regista statunitense.

Ha lavorato anche come sceneggiatrice e produttrice[4]. Nel corso della sua carriera ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed è stata inserita nella Halls of Fame da AVN[5], XRCO[6] e NightMoves[7].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Louisiana, dopo il divorzio dei genitori crebbe con sua madre[4]. Ha frequentato la Scotney Magnet High School di Baton Rouge, dove fu direttrice del giornalino di istituto[4] e si diplomò nel 1997[2].

Ha lavorato come centralinista di un maneggio ed iniziò a studiare per diventare giornalista[4].

All'età di 17 anni fece un cameo con un'amica spogliarellista al Gold Club di Baton Rouge. A seguito del successo ottenuto in quel numero, il proprietario del locale le propose di scritturarla anche se minorenne[4]. Intraprese quindi l'attività di spogliarellista con il nome d'arte di Stormy Daniels. Scelse di chiamarsi così prendendo spunto dal nome della figlia di Nikki Sixx, batterista dei Mötley Crüe a cui aggiunse il cognome Daniels vedendo una pubblicità del whiskey Jack Daniel’s[4].

Carriera pornografica[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di luglio 2002 venne scelta come protagonista del film Heat, prodotto da Wicked Pictures in cui è presente la sua prima scena lesbo. A settembre dello stesso anno firmò un contratto in esclusiva con la stessa casa di produzione[8].

Nel 2004 ha vinto il premio cinematografico Best New Starlet Award di AVN[9]. Dallo stesso anno ha iniziato la sua attività di regista, iniziando a curare la direzione di alcuni film prodotti da Wicked Pictures[10].

Il 18 gennaio 2014 è stata inserita nella Hall of Fame di AVN[5]. Ottiene inoltre quattordici nomination come regista agli AVN Awards più una come attrice per la migliore scena di sesso sicuro per la sua interpretazione, insieme a Brendon Miller, in First Crush[11]. Dal 16 aprile dello stesso anno compare anche nella Hall of Fame di XRCO[6].

Nel 2018 è protagonista del tour Make America Horny Again, in cui si esibisce all'interno di diversi strip club statunitensi [12]. È stata inoltre scelta per condurre l'edizione 2019 degli XBIZ Awards[13].

Apparizioni in altri film[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 apparve in una puntata di Real Sex, serie trasmessa da HBO, in cui la si vede partecipare al concorso Miss Nude Great Plains del 2001.

Nel 2005 comparì poi nel film 40 anni vergine. Nel 2007 interpretò un ruolo come spogliarellista in due episodi dello show Dirt e come ballerina di lap dance nel film Molto incinta. Nello stesso anno apparì, come ballerina, anche nel video musicale della canzone Wake Up Call dei Maroon 5[2].

La possibile candidatura per il Senato in Louisiana (2010)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 un gruppo di fan propose di candidare la Clifford alle elezioni per il Senato americano in Louisiana del 2010[14]. La Clifford ha quindi formato, il 21 maggio dello stesso anno, un comitato esplorativo[15].

Ad aprile 2010 l'attrice si è formalmente dichiarata candidata repubblicana[16]. La Clifford ha inoltre aggiunto di essere stata una democratica registrata per tutta la vita, ma che i suoi valori libertari erano meglio espressi dal partito repubblicano[17].

Come candidata ha svolto diversi tour di ascolto in giro per la Louisiana, concentrandosi sulle tematiche legate all' economia, alla figura delle donne negli affari[18] e alla protezione dei minori. Ha inoltre affermato che in caso di elezione avrebbe probabilmente interrotto l'attività di attrice pornografica[19]. Il 15 aprile 2010 ha annunciato definitivamente il ritiro della sua candidatura[20].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2003 al 2005 è stata sposata con l'attore Pat Myne. Nel 2005 è diventata legalmente la moglie dell'attore Michael Mosny, da cui ha divorziato nel 2009. Nel 2010 lei e l'attore Brendon Miller si sono sposati. La coppia ha avuto una figlia, nata a gennaio 2011[21].

Appassionata da sempre di cavalli, ha vinto diversi nastri blu in occasione di eventi equestri[2].

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Accuse di violenza domestica (2006)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 venne arrestata dalla polizia di Tampa e multata per mille dollari. Durante una discussione per alcune bollette non pagate, nel tentativo di prendere le chiavi dell'auto che suo marito aveva in mano, l'attrice lo avrebbe ripetutamente colpito[22]. Le accuse nei confronti della Clifford sono state poi ritirate dallo stesso[3].

Disputa legale con Donald Trump (2018)[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 gennaio 2018 il The Wall Street Journal riferì che il legale personale del presidente degli USA Donald Trump Michael Cohen avrebbe pagato nell'ottobre 2016 (un mese prima delle elezioni presidenziali) all'attrice 130.000 dollari per non divulgare la notizia di un incontro a carattere sessuale tra Trump e la Clifford avvenuto nel 2006[23][24]. Cohen ha inizialmente smentito la ricostruzione, ma il 13 febbraio dello stesso anno ammise pubblicamente di aver pagato all'attrice 130.000 dollari con propri fondi. Lo stesso legale ha aggiunto di non essere essere stato rimborsato dalla Trump Organization o dalla campagna presidenziale di Trump del 2016[25] .

In risposta alle dichiarazioni di Cohen, gli avvocati dell'attrice sostennero che la Clifford non fosse più vincolata dall'accordo. Il 6 marzo 2018 l'attrice intentò quindi una causa presso la Corte Superiore della California per chiedere l'invalidità dell'accordo, sostenendo tra l'altro che lo stesso non sarebbe stato mai firmato da Trump[26]. Il giorno successivo NBC News riferì che Cohen aveva avviato il 27 febbraio dello stesso anno a Los Angeles un arbitrato privato, ottenendo un ordine restrittivo nei confronti della Clifford, che dovrà affrontare sanzioni se parla in pubblico della presunta relazione con Trump[27].

Il 25 marzo 2018, nel corso di un'intervista alla CBS, la Clifford affermò di aver avuto un incontro con Trump, nel corso del quale avrebbe avuto un rapporto sessuale e l'avrebbe sculacciato con una copia di Forbes. I due si sarebbero incontrati in privato una seconda volta, ma senza avere rapporti. L'attrice ha inoltre sostenuto di aver firmato sotto pressione false affermazioni e di aver ricevuto minacce mentre era a Las Vegas in compagnia della figlia[28]. Il 5 aprile dello stesso anno Trump ha dichiarato di non aver mai saputo dell'esistenza dell'accordo stipulato nel 2016 con la Clifford[29].

Il 9 aprile 2018 l'FBI effettuò per conto del Procuratore degli Stati Uniti per il Distretto Meridionale di New York una perquisizione nell'ufficio di Cohen, sequestrando anche materiale che riguarda i pagamenti alla Clifford[30]. Il 27 aprile dello stesso anno, un giudice della California sospese la causa dell'attrice contro il legale di Trump per 90 giorni poiché lo stesso Cohen affermerebbe il suo diritto a ricorrere al quinto emendamento per non auto incriminarsi[31].

Il 30 aprile 2018 la Clifford avvia una causa civile contro Trump a New York. Secondo quanto sostenuto dal suo legale, attraverso un tweet, Trump avrebbe sostenuto che l'attrice avrebbe falsamente accusato una persona di averla minacciata[32]. Il 2 maggio dello stesso anno Rudy Giuliani, avvocato personale del presidente, affermò che lo stesso avrebbe rimborsato a Cohen il pagamento dei 130 mila dollari alla Clifford[33].

Il 3 maggio 2018 Trump affermò di aver rimborsato i 130.000 dollari a Cohen tramite pagamenti mensili da 35.000, senza utilizzare fondi o contributi per la campagna elettorale[34]. Il giorno successivo, Giuliani rilasciò una dichiarazione sostenendo che il pagamento verso la Clifford venne effettuato per proteggere la famiglia di Trump da una accusa personale e falsa[35].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • AVN Awards
    • 2008: AVN Award for Crossover Star of the Year
    • 2007 : Contract Star of the Year
    • 2006: AVN award de Best Supporting Actress (Video)
    • 2006: AVN Award for Best Supporting Actress (Video)Camp Cuddly Pines Powertool Massacre
    • 2006: AVN Award for Best ScreenplayCamp Cuddly Pines Powertool Massacre
    • 2004: AVN award de Starlet of the year
  • XRCO
    • 2008 : XRCO Awards for Mainstream Adult Media Favorite
    • 2008: XRCO Award for Best Director - Features
    • 2006 : Mainstream Adult Media Favorite

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

  • Sea Sluts 5 (2000)
  • About a Woman (2002)
  • American Girls 2 (2002)
  • Angels Of Mercy (2002)
  • Behind the Scenes of Dripping Wet Sex 1 (2002)
  • Best Friends (2002)
  • Bigger Is Better (2002)
  • Busty Beauties 2 (2002)
  • Class Act (2002)
  • Cupid's Arrow (2002)
  • Dripping Wet Sex 4 (2002)
  • Dumb Blonde (2002)
  • Falling From Grace (2002)
  • Finally Legal 7 (2002)
  • Grand Opening (2002)
  • Heat (2002)
  • Hell On High Heels (2002)
  • Hot Showers 6 (2002)
  • Island Fever 2 (2002)
  • Love Potion 69 (2002)
  • Mind Phuk (2002)
  • Naughty Pink (2002)
  • Not a Romance (2002)
  • Porn Star (2002)
  • Pussy Sweat (2002)
  • Reflections (2002)
  • Sex Secrets Of A Centerfold (2002)
  • Splendor (2002)
  • Trailer Trash Nurses 6 (2002)
  • Voluptuous 3 (2002)
  • When The Boyz Are Away The Girlz Will Play 7 (2002)
  • Young Fun (2002)
  • Adult Video News Awards 2003 (2003)
  • All Anal 1 (2003)
  • Beautiful (2003)
  • Eager Beavers (2003)
  • Island Girls (2003)
  • Kink (2003)
  • Lost And Found (2003)
  • Naked Hollywood 17: Lights, Camera, Action (2003)
  • Photo Club (2003)
  • Pin-ups (2003)
  • Princess (2003)
  • Ron Jeremy on the Loose: Atlantic City (2003)
  • Skin Deep (2003)
  • Space Nuts (2003)
  • Suspicious Minds (2003)
  • Swirl (2003)
  • Without You (2003)
  • Adult Video News Awards 2004 (2004)
  • Art Of Oral Group Sex (2004)
  • Award Winning Sex Scenes (2004)
  • Band Camp (2004)
  • Best of Jessica Drake (2004)
  • Cargo (2004)
  • Highway (2004)
  • I Know What You Did Last Night (2004)
  • Lickity Slit (2004)
  • Love Those Curves (2004)
  • Matrix Pornstars (2004)
  • Perfect Stormy (2004)
  • Porking With Pride 2 (2004)
  • Portrait (2004)
  • Say Aloha To My A-hola (2004)
  • Slave To Love (2004)
  • Viewer Discretion (2004)
  • Wicked Divas: Julia Ann (2004)
  • Wicked Divas: Stormy (2004)
  • Adult Video News Awards 2005 (2005)
  • American Dreams (2005)
  • Camp Cuddly Pines Power Tool Massacre (2005)
  • Closer (2005)
  • Eternity (2005)
  • Forever Stormy (2005)
  • Guide to Eating Out (2005)
  • Internal Affairs (2005)
  • Jenna's Star Power (2005)
  • Lettin' Her Fingers Do The Walking (2005)
  • Lovers Lane (2005)
  • Lust Connection (2005)
  • Monster Tits (2005)
  • Neighbors (2005)
  • Revenge of the Dildos (2005)
  • Second Thoughts (2005)
  • Secrets of the Velvet Ring (2005)
  • What's A Girl Gotta Do (2005)
  • Breast Obsessed (2006)
  • Missionary Impossible (2006)
  • On Golden Blonde (2006)
  • Sleeping Around (2006)
  • Taken (2006)
  • Three Wishes (2006)
  • Watching Samantha (2006)
  • What Are Friends For (2006)
  • Young and Anal 1 (2006)
  • Black Widow (2007)
  • Blonde Legends (2007)
  • Driven (2007)
  • Last Night (2007)
  • Muse (2007)
  • One (2007)
  • Operation: Desert Stormy (2007)
  • Potty Mouth (2007)
  • Predator 1 (2007)
  • Saturday Night Beaver (2007)
  • School's Out (2007)
  • Star 69: DD (2007)
  • Bound (II) (2008)
  • Breast Side Story (2008)
  • Frosty The Snow Ho (2008)
  • One Wild And Crazy Night (2008)
  • Predator 2 (2008)
  • Two (2008)
  • Wicked (2008)
  • Chicks Gone Wild 5 (2009)
  • Dirty Minds (2009)
  • Forbidden (2009)
  • Fuck Face (II) (2009)
  • House of Wicked (2009)
  • Lifestyle (2009)
  • Model Behavior (2009)
  • Operation: Tropical Stormy (2009)
  • Predator 3 (2009)
  • Price of Lust (2009)
  • Reinvented (2009)
  • Titter (2009)
  • Tormented (2009)
  • Chatroom (2010)
  • Date Night (2010)
  • Fairy Tale (2010)
  • Partly Stormy (2010)
  • Sex Lies and Spies (2010)
  • Sex Therapy (2010)
  • What Went Wrong (2010)
  • Whatever It Takes (2010)
  • Escort (2011)
  • Happy Endings (2011)
  • Life of Riley (2011)
  • Wicked Digital Magazine 3 (2011)
  • Wicked Digital Magazine 4 (2011)
  • Blow (2012)
  • Cuntry Girls (2012)
  • First Crush (2012)
  • Immortal Love (2012)
  • Perfect Partner (2012)
  • Sexpionage (2012)
  • Snatched (2012)
  • Tuna Helper (2012)
  • Unfaithful (2012)
  • Change Of Heart (2013)
  • Divorcees (2013)
  • Talking Shop (2013)

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • One Night In Vegas (2004)
  • Second Thoughts (2005)
  • Stormy Daniels' Private Eyes (2005)
  • For Love, Money Or A Green Card (2006)
  • Gossip (2006)
  • Sleeping Around (2006)
  • Three Wishes (2006)
  • Operation: Desert Stormy (2007)
  • Predator 1 (2007)
  • One Wild And Crazy Night (2008)
  • Predator 2 (2008)
  • Dirty Minds (2009)
  • Forbidden (2009)
  • Lifestyle (2009)
  • Operation: Tropical Stormy (2009)
  • Predator 3 (2009)
  • Price of Lust (2009)
  • Reinvented (2009)
  • Whack Job (2009)
  • Chatroom (2010)
  • Honeymoon (2010)
  • Love in an Elevator (2010)
  • Partly Stormy (2010)
  • Sex Therapy (2010)
  • Whatever It Takes (2010)
  • Blind Date (2011)
  • Escort (2011)
  • Fate of Love (2011)
  • Girlfriend for Hire (2011)
  • Happy Endings (2011)
  • Heart Strings (2011)
  • In Your Dreams (2011)
  • Inside Job (2011)
  • Teachers Pet (2011)
  • Blow (2012)
  • Immortal Love (2012)
  • Perfect Partner (2012)
  • Snatched (2012)
  • Unfaithful (2012)
  • Change Of Heart (2013)
  • Divorcees (2013)
  • If You Only Knew (2013)
  • Talking Shop (2013)
  • Wanderlust (2013)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Stormy Daniels, in Internet Adult Film Database. URL consultato il 22 aprile 2018.
  2. ^ a b c d (EN) Matt Flegenheimer, Rebecca R. Ruiz e Katie Van Syckle, Stormy Daniels, Porn Star Suing Trump, Is Known for Her Ambition: ‘She’s the Boss’, in The New York Times, 24 marzo 2018. URL consultato il 23 aprile 2018.
  3. ^ a b (EN) Charges against Stormy Daniels dropped, su WBRZ.com, 3 settembre 2009. URL consultato il 3 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2015).
  4. ^ a b c d e f Debora Attanasio, Chi è Stormy Daniels, la donna che fa tremare Donald Trump?, in Marie Claire, 27 marzo 2018. URL consultato il 23 aprile 2018.
  5. ^ a b (EN) AVN Staff, AVN, AVN Announces 2014 Hall of Fame Inductees, su AVN.com. URL consultato il 23 aprile 2018.
  6. ^ a b (EN) John Sanford, XRCO Announces 2014 Hall of Fame Inductees, su xbiz.com, 18 febbraio 2014. URL consultato il 23 aprile 2018.
  7. ^ (EN) NightMoves Past Winner History, su nightmovesonline.com. URL consultato il 23 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2013).
  8. ^ (EN) Shannon T. Nutt, Interview with Stormy, su pornstar.dvdempire.com, 29 aprile 2004. URL consultato il 23 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  9. ^ (EN) AVN Media Network, AVN - 2004 AVN Awards Show - History, su AVN.com. URL consultato il 23 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2013).
  10. ^ (EN) Stormy Daniels Pornstar | GameLink, su www.gamelink.com. URL consultato il 23 aprile 2018.
  11. ^ AVN Staff, AVN Announces 2014 Hall of Fame Inductees | AVN, su AVN, 26 dicembre 2013. URL consultato l'8 maggio 2018.
  12. ^ (EN) Marlow Stern, Stormy Daniels’ Most Shocking Penthouse Revelations: On Trump’s Hair, Penis, and More, in The Daily Beast, 7 maggio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  13. ^ (EN) Alejandro Freixes, Stormy Daniels to Host 2019 XBIZ Awards Show, in XBIZ.com, 27 aprile 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  14. ^ (EN) Tod Hunter, Fans Want to 'Draft Stormy' for U.S. Senate, in XBIZ.com, 30 gennaio 2009. URL consultato il 3 maggio 2018.
  15. ^ (EN) Eric Kleefeld, Stormy Daniels Forms Exploratory Committee To Run Against Vitter In 2010, in alkingpointsmemo.com, 21 maggio 2009. URL consultato il 3 maggio 2018.
  16. ^ Porn Star Daniels Declares 'I Am A Republican', su wdsu.com, 6 aprile 2010. URL consultato il 3 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2012).
  17. ^ (EN) Stephanie Condon, Former Porn Star Stormy Daniels: I'm a Republican, in cbsnews.com, 6 aprile 2010. URL consultato il 3 maggio 2018.
  18. ^ (EN) Chris Rose, Po-boy shop serves up a porn star for lunch, in NOLA.com, 6 maggio 2009. URL consultato il 3 maggio 2009.
  19. ^ (EN) Christy Smith, The Porn Star and the Politician, su marieclaire.com. URL consultato il 03 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2009).
  20. ^ (EN) Associated Press, Porn actress Stormy Daniels won't challenge Sen. David Vitter, in NOLA.com, 15 aprile 2010. URL consultato il 3 maggio 2018.
  21. ^ (EN) Kristin Battista-Frazee, Stormy Daniels on Being a Porn Star Mom, in The Daily Beast, 23 agosto 2012. URL consultato il 22 aprile 2018.
  22. ^ Stormy, candidata e pornostar picchia il marito - Galleria - Repubblica.it, su www.repubblica.it. URL consultato il 22 aprile 2018.
  23. ^ (EN) Michael Rothfeld e Joe Palazzolo, Trump Lawyer Arranged $130,000 Payment for Adult-Film Star’s Silence, in Wall Street Journal, 12 gennaio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  24. ^ (EN) Andrew Prokop, Wall Street Journal: Trump’s lawyer arranged $130,000 in hush money for an ex-porn star, in Vox.com, 12 gennaio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  25. ^ (EN) Maggie Haberman, Michael D. Cohen, Trump’s Longtime Lawyer, Says He Paid Stormy Daniels Out of His Own Pocket, in The New York Times, 13 febbraio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  26. ^ (EN) Vanessa Romo, Stormy Daniels Files Suit, Claims NDA Invalid Because Trump Didn't Sign At The XXX, in NPR.org, 7 marzo 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  27. ^ (EN) Sarah Fitzpatrick, Stormy Daniels' lawyer slams secret order, 'threats' by Trump's lawyer, in NBC News, 7 marzo 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  28. ^ (EN) Anderson Cooper, Stormy Daniels describes her alleged affair with Donald Trump, in cbsnews.com, 28 marzo 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  29. ^ (EN) Trump breaks his silence on payment to porn star Stormy Daniels, in ABC News, 6 aprile 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  30. ^ (EN) Matt Apuzzo, F.B.I. Raids Office of Trump’s Longtime Lawyer Michael Cohen; Trump Calls It ‘Disgraceful’, in The New York Times, 9 aprile 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  31. ^ Katelyn Polantz, Judge temporarily puts Stormy Daniels lawsuit on hold, in CNN, 27 aprile 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  32. ^ (EN) Trump sued for 'defamatory' tweet, in BBC News, 30 aprile 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  33. ^ (EN) Catherine Lucey, Jill Colvin, Giuliani contradicts Trump on Stormy cash, in NewsComAu, 3 maggio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  34. ^ (EN) John Wagner, Trump acknowledges his lawyer was reimbursed after payment to Stormy Daniels, in Washington Post, 3 maggio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  35. ^ (EN) Devlin Barrett, Josh Dawsey e John Wagner, Giuliani tries to clarify comments on Trump’s reimbursement of payment to porn star Stormy Daniels, in Washington Post, 4 maggio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]