Storia di Nilde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Storia di Nilde
StoriadiNilde.jpg
PaeseItalia
Anno2019
Formatofilm TV
Generedocu-drama
Durata87 min
Lingua originaleitaliana
Rapporto16:9
Crediti
NarratoreAstrid Meloni
IdeatoreSalvatore De Mola, Marco Dell’Omo, Emanuele Imbucci
RegiaEmanuele Imbucci
SoggettoMarco Dell'Omo, Salvatore De Mola, Gloria Giorgianni, Emanuele Imbucci
SceneggiaturaSalvatore De Mola, Marco Dell'Omo, Emanuele Imbucci
Interpreti e personaggi
FotografiaFederico Annichiarico
MontaggioMarco Rizzo
MusichePivio e Aldo De Scalzi
ScenografiaFabio Vitale
CostumiMagda Accolti Gil
ProduttoreIolanda Cirillo, Emma Di Loreto, Gianluca Casagrande, Federica Rossi, Gloria Giorgianni, Tore Sansonetti, Carlotta Schininà
Casa di produzioneAnele, Rai Fiction
Prima visione
Data5 dicembre 2019
Rete televisivaRai 1

Storia di Nilde è un docu-drama italiano del 2019 diretto da Emanuele Imbucci[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film racconta (attraverso ricostruzioni filmate, materiali di repertorio e testimonianze illustri) la vita di Leonilde Iotti detta Nilde, sia dal punto di vista politico che privato: viene infatti dato molto spazio alla vita sentimentale della Iotti, dalla sua relazione con Palmiro Togliatti alla loro convivenza, allietata dall'adozione di Marisa Malagoli, sorella di un operaio morto durante una manifestazione. La fiction ripercorre la vita di Nilde dalla partecipazione all'Assemblea Costituente del 1946 fino al momento in cui, nel 1979, le viene offerta da Enrico Berlinguer la carica di Presidente della Camera dei deputati[2].

Interventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Marisa Malagoli Togliatti, figlia adottiva di Nilde Iotti e Palmiro Togliatti
  • Giorgio Napolitano, dirigente e parlamentare del PCI dagli anni '50 e Presidente emerito della Repubblica
  • Emanuele Macaluso, parlamentare del PCI dagli anni '50, ex direttore dell'Unità
  • Giorgio Frasca Polara, portavoce di Nilde Iotti
  • Marcello Sorgi, giornalista
  • Alessio Falconio, direttore di Radio Radicale
  • Filippo Ceccarelli, giornalista
  • Giuliano Amato, parlamentare del PSI e due volte Presidente del Consiglio
  • Giorgio Ferrara, regista e amico di famiglia
  • Livia Turco, presidente della Fondazione Nilde Iotti
  • Luisa Lama, biografa di Nilde Iotti
  • Giuseppe Vacca, storico ed esperto di storia del PCI

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia di Nilde, su Rai Ufficio Stampa, 5 dicembre 2019. URL consultato il 27 dicembre 2019.
  2. ^ Francesco Canino, Storia di Nilde: tutto sulla docufiction con Anna Foglietta, in Panorama, 18 luglio 2019. URL consultato il 24 dicembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione