Storia dell'economia d'Azerbaigian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Secondo le ultime stime["ultime" rispetto a quando?] che appartengono alla Repubblica dell’Azerbaijan (per 01.01.2018)

  1. La popolazione - 9 898 085 abitanti
  2. PIL- 6049,5 millioni di manat
  3. PIL pro capite- 618,5 manat

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Nella Repubblica dell’Aerbaijan c’e’ una economia che ebbe ccompletato la sua transizione post sovietica in una grande economia basata sul petrolio in cui lo Stato svolse il ruolo principale. Il PIL nell’Azerbaijan fu aumentato del 41.7 per cento nel primo trimester del 2007 ,eventualmenteil più alto di qualunque nazione nel mondo. La valuta nazionale, il manat azero, fu stabile nel 2000, stavalutandosi del 3,8% rispetto al dollaro. Il disavanzo di bilancio è stato pari all'1,3% del PIL nel 2000. Il deficit di bilancio fu stato pari all'1,3% del PIL nel 2000.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Era moderna

Dal periodo sovietico l'Azerbaigian era sempre stato industrialmente più sviluppato dell'Armenia e della Georgia, due paesi confinanti con la Transcaucasia, ma anche meno diversificato, a causa dei lenti investimenti nel settore non petrolifero. . A partire dai tempi di sviluppo industriale di 100 anni, l'Azerbaigian dimostrò di essere una nazione leader nel Caucaso meridionale in tutta confusione dell'Unione Sovietica crollata all'inizio degli anni '90 fino ai giorni nostri.

Era d'indipendenza

il petrolio rimane il prodotto più importante dell'economia dell'Azerbaigian insieme a cotone, gas naturale e prodotti agricoli che contribuiscono alla sua crescita economica negli ultimi cinque anni.

Più di 60 miliardi dollari furono stati investiti nel petrolio dell'Azerbaigian dalle maggiori compagnie petrolifere internazionali nel consorzio AIOC gestito da BP. La produzione di petrolio nell'ambito del primo di questi PSA, con la compagnia operativa internazionale dell'Azerbaigian, fu iniziata nel novembre 1997 e ora è di circa 500.000 barili al giorno. La gente visita le terme di petrolio per fare il bagno nel greggio locale a Naftalan .

L'Azerbaigian ebbe condiviso tutti i problemi delle ex repubbliche sovietiche nel passaggio da un comando a un'economia di mercato, ma le sue risorse energetiche ne accrescono le prospettive a lungo termine. L'Azerbaigian inizio’ a fare progressi sulla riforma economica e gli antichi legami economici e le strutture stanno lentamente sostituite.

Nel 1992, l'Azerbaigian divento’ un membro dell'Organizzazione per la cooperazione economica. Nel 2002, la marina mercantile dell'Azerbaigian aveva 54 navi . Nel marzo 2001, l'Azerbaigian ebbe concluso un accordo sul gas con la Turchia, fornendo un futuro mercato di esportazione per l'Azerbaigian.

L'Azerbaigian stipulò 21 accordi di condivisione della produzione con varie compagnie petrolifere. Una pipeline di esportazione che trasporta petrolio caspico nel Mediterraneo da Baku a Tbilisi, Georgia a Ceyhan, in Turchia (il gasdotto Baku-Tbilisi-Ceyhan) fu diventata operativa nel 2006. Si prevede che il gasdotto genererà fino a $ 160 miliardi di ricavi per il paese nei prossimi 30 anni. Il recente alto prezzo del petrolio è estremamente vantaggioso per l'economia dell'Azerbaigian in quanto la nazione si trova nel bel mezzo di un boom petrolifero. Anche i produttori del Caspio orientale in Kazakistan espressero interesse ad accedere a questo oleodotto per trasportare una parte della loro produzione.

Nel 2010, l'Azerbaigian entro’ a far parte dei primi otto maggiori fornitori di petrolio nei paesi dell'UE con 9,46 miliardi di euro . Nel 2011, la quantità di investimenti stranieri in Azerbaigian era di $ 20 miliardi, un aumento del 61% rispetto al 2010. Secondo il Ministro dello Sviluppo Economico dell'Azerbaigian, Shahin Mustafayev, nel 2011 "$ 15,7 miliardi furono stati investiti nel settore non petrolifero, mentre il riposo - nel settore petrolifero. Nel 2012, a causa di adempimenti economici dopo il crollo di Unione Sovietica , l'Azerbaigian era previsto diventare "Tigre del Caucaso". Nel 2015, la Turchia e l'Azerbaigian concordarono di aumentare il commercio reciproco a $ 15 miliardi entro il 2023

Campi di attività[modifica | modifica wikitesto]

I campi di attività economica in Azerbaigian sono classificate come segue:

  • Agricoltura, caccia e prodotti forestali
  • Pesci e altri prodotti della pesca
  • Prodotti per l'estrazione di petrolio e gas, servizi di estrazione di petrolio e gas
  • Prodotti dell'industria mineraria
  • Prodotti dell'industria alimentare (compresi i prodotti del tabacco)
  • Prodotti dell'industria tessile, prodotti in pelle e calzature
  • Legno, carta di cellulosa e prodotti poligrafici
  • Affinamento dei prodotti
  • Prodotti dell'industria chimica (esclusi i prodotti petroliferi), gomma e prodotti in plastica
  • Prodotti minerali non metallici
  • Prodotti dell'industria metallurgica e prodotti in metallo
  • Macchinari e attrezzature
  • Mobili e altri prodotti industriali
  • Elettricità, gas e acqua
  • Lavori di costruzione
  • Servizi commerciali
  • Servizi di alberghi e ristoranti
  • Servizi di trasporto
  • postali e di comunicazione
  • Mediazione finanziaria, assicurazioni e servizi pensionistici
  • Servizi immobiliari connessi, leasing e altri servizi commerciali
  • Servizi nell'istruzione
  • Salute e servizi sociali
  • Pubblica amministrazione e difesa, servizi nel campo dell'assicurazione sociale obbligatoria
  • Utility e altri servizi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. https://www.osce.org/baku/27857
  2. https://www.state.gov/r/pa/ei/bgn/2909.htm
  3. https://web.archive.org/web/20071011104709/http://www.bp.com/genericarticle.do?categoryId=9006615&contentId=7018471
  4. https://www.azernews.az/business/127295.html
  5. https://www.balcanicaucaso.org/aree/Azerbaijan/Azerbaijan-l-economia-inceppata-168200
  6. https://www.azernews.az/business/127295.html
  7. Antichità e lusso sfrenato. I contrasti dell'Aze

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]