Steve McKenna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Steve McKenna
Nazionalità Canada Canada
Altezza 203 cm
Peso 120 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Tiro Sinistro
Ritirato 2010 - giocatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1992-1993 Notre Dame Hounds 49 14 23 37
1994-1996 Merrimack Warriors 107 5 22 27
Squadre di club0
1996-2000 LA Kings 140 5 10 15
1996-1997 Phoenix Roadrunners 66 6 5 11
1997-1998 Fredericton Canadiens 6 2 1 3
2000-2001 Minnesota Wild 20 1 1 2
2001 Pittsburgh Penguins 34 0 0 0
2001-2002 N.Y. Rangers 54 2 1 3
2001-2002 Hartford Wolf Pack 3 0 0 0
2002-2004 Pittsburgh Penguins 128 10 3 13
2004-2005 Nottingham Panthers 49 8 13 21
2005 Adelaide Avalanche 19 3 16 19
2005-2006 Alleghe 52 9 13 22
2006-2007 Kangwon Land 39 5 18 23
2007-2008 High1 33 3 11 14
2008-2009 China Sharks 36 1 10 11
2009-2010 CSK VVS Samara 10 2 1 3
Allenatore
2006-2009 Australia Australia Head Coach
2008-2009 China Sharks Head Coach
2009-2012 Alleghe Head Coach
Dirigente
2012 Alleghe General Manager
2012-2013 Bay Area Seals General Manager
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 maggio 2014

Steven "Steve" McKenna (Toronto, 21 agosto 1973) è un allenatore di hockey su ghiaccio, dirigente sportivo ed ex hockeista su ghiaccio canadese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore molto alto (oltre 2 metri, secondo più alto giocatore di sempre a calcare il ghiaccio della NHL, superato dal solo Zdeno Chára[1]), e di peso (oltre 120 kg[2]), nella sua lunga carriera ha militato in squadre di quattro continenti: nordamericane, europee, australiane ed asiatiche.[1]

Vanta 376 presenze in NHL (373 in stagione regolare e 3 ai play-off)[1][2][3] con le maglie di Los Angeles Kings (1996-2000), con cui ha disputato gli unici play-off in carriera, Minnesota Wild (2000-2001), che lo scelsero in occasione del NHL Expansion Draft 2000, Pittsburgh Penguins (2001 e 2002-2004) e New York Rangers (2001-2002). Nelle minors ha militato nelle file dei Phoenix Roadrunners in IHL (1996-1997), dei Fredericton Canadiens in AHL (1997-1998) e degli Hartford Wolf Pack sempre in AHL (2001-2002).[1][3][4]

Nel 2004-2005, anno del lockout, lasciò i campionati nordamericani: dapprima approdò ai Nottingham Panthers nella britannica Elite Ice Hockey League, poi nel maggio del 2005 nel Campionato australiano con gli Adelaide Avalanche.[1][3]

Nel successivo mese di settembre tornò in Europa, questa volta nella Serie A, con la maglia dell'Alleghe HC[2], dove aiutò la squadra a raggiungere i play-off.[3]

Per le successive tre stagioni giocò in Asia League Ice Hockey due con i sudcoreani Kangwon Land (divenuti poi High1), ed una con i China Sharks.[3][4]

Ha chiuso la carriera da giocatore nella stagione 2009-2010, quando raccolse 10 presenze con la maglia dei russi del CSK VVS Samara nella Vysšaja Liga.[3][4]

Allenatore e dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Mentre ancora giocava in Asia League Ice Hockey cominciò ad allenare la nazionale dell'Australia, che guiderà per tre stagioni, dal 2006 al 2009, e con la squadra conquistò anche una promozione dalla seconda alla prima divisione dei campionati mondiali.[5]

Nella stagione 2008-2009 fu allenatore-giocatore dei China Sharks.[4][5]

Durante l'estate del 2008, nel corso di un ritiro in Canada con la nazionale australiana, conobbe Mike Kelly, allenatore e general manager dell'Alleghe HC. Nel successivo mese di dicembre, McKenna dapprima affiancò, poi subentrò nel ruolo di primo allenatore a Kelly, che poté così concentrarsi sul ruolo di general manager.[6][7] Rimase sulla panca delle civette per tre stagioni (2009-2010, 2010-2011 e 2012,[8] per divenirne il general manager per la stagione 2012-2013.[9] Già nel mese di dicembre del 2012 McKenna rassegnò le dimissioni per motivi personali, tornando in Canada,[10] dove andò a ricoprire in via esclusiva lo stesso ruolo ai Bay Area Seals in Western States Hockey League, dove già operava dal precedente mese di agosto.[5][11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Steve McKenna, su legendsofhockey.net. URL consultato il 7 maggio 2014.
  2. ^ a b c HC Alleghe: nuovo acquisto, su hockeytime.net, 13 settembre 2005. URL consultato il 7 maggio 2014.
  3. ^ a b c d e f (ENSV) Steve McKenna - career statistics, su eliteprospects.com. URL consultato il 7 maggio 2014.
  4. ^ a b c d (EN) Steve McKenna profile, su eurohockey.com. URL consultato il 7 maggio 2014.
  5. ^ a b c Steve McKenna - team staff history, su eliteprospects.com. URL consultato il 7 maggio 2014.
  6. ^ McKenna torna ad Alleghe per guidarlo, su hockeytime.net, 9 dicembre 2009. URL consultato il 7 maggio 2014.
  7. ^ McKenna diventa allenatore unico, su hockeytime.net, 2 gennaio 2010. URL consultato il 7 maggio 2014.
  8. ^ L'Alleghe annuncia la prima conferma, su hockeytime.net, 26 marzo 2011. URL consultato il 7 maggio 2014.
  9. ^ Steve McKenna rimarrà come general manager, su hockeytime.net, 18 aprile 2012. URL consultato il 7 maggio 2014.
  10. ^ Rescisso il contratto con Steve McKenna, su hockeytime.net, 10 dicembre 2012. URL consultato il 7 maggio 2014.
  11. ^ (EN) Bay Area Seals 2012-2013 Season Preview - Junior Hockey News, su juniorhockey.com, 15 settembre 2012. URL consultato il 7 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]