Stephen Hough

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stephen Hough

Stephen Hough (Heswall, 22 novembre 1961) è un pianista e compositore inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studi e attività concertistica[modifica | modifica wikitesto]

Nato nella piccola cittadina di Heswall nella contea inglese del Cheshire, iniziò lo studio del pianoforte a 5 anni. Ha studiato al Northern College of Music di Manchester e successivamente presso la prestigiosa Juilliard School di New York, sotto la guida di Heather Slade-Lipkin e Gordon Green.

In seguito alla vittoria 1983 al Concorso Pianistico Internazionale di Naumburg, ha iniziato una brillante carriera internazionale. Ha suonato sotto la direzione di artisti celebri tra cui C.Abbado, Ashkenazy, Dutoit, Gergiev, Rattle, Temirkanov, Levine, Salonen, N.Järvi, Vanska e con grandi orchestre (Chicago, Boston, New York, Londra).

Tiene recital pianistici nelle principali sale del mondo ed è stato ospite di festival ta cui quelli di Salisburgo, Aspen, Edimburgo, i BBC Proms e tanti altri.

Pratica anche la musica da camera, collaborando con il cellista Steven Isserlis, il violinista Joshua Bell e con importanti quartetti (Cleveland, Emerson, Juilliard Quartet).

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Pianista dotato di tecnica virtuosistica, ha inciso alcune decine di dischi per l'etichetta inglese Hyperion, ricevendo premi internazionali.
Sono da citare le sue interpretazioni di Rachmaninov e Camille Saint-Saens (concerti per pianoforte e orchestra), opere di Liszt e Federico Mompou.
Nel suo repertorio, oltre a Brahms, Mendelssohn, Franck, Schumann, Schubert figurano anche pagine poco conosciute di fine Ottocento, come i concerti per pianoforte e orchestra di Xaver Scharwenka e Emil Sauer.

È attivo anche come compositore, insegnante e autore di trascrizioni da concerto e spesso cura personalmente le note a commento delle proprie incisioni.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi alla musica.»
— 31 dicembre 2013[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The London Gazette (PDF), nº 60728, 31 December 2013, p. 8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN115933139 · LCCN: (ENn88600215 · ISNI: (EN0000 0001 1463 386X · GND: (DE124456758 · BNF: (FRcb13926408v (data)