Stenosi della tricuspide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Stenosi della tricuspide
Malattia rara
Specialità genetica clinica
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM 397.0 e 746.9
ICD-10 I07.0, I36.0 e Q22.4
eMedicine 158604

Per Stenosi della tricuspide in campo medico, si intende un restringimento che interessa la valvola cardiaca detta tricuspidale.

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

I sintomi presentano dispnea e ortopnea.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Nella quasi totalità dei casi la causa è da imputare ad un'origine reumatica, mentre raramente si osservano anomalie congenite o complicanze associate a tumori in sviluppo. La malattia reumatica spesso si associa ad altre disfunzioni valvolari

Associazioni[modifica | modifica wikitesto]

Esami[modifica | modifica wikitesto]

Oltre all’auscultazione cardiaca dove si evince un soffio cardiaco:

Terapie[modifica | modifica wikitesto]

Il trattamento è strettamente chirurgico, spesso si deve ricorrere alla sostituzione valvolare.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  • Harrison, Principi di Medicina Interna (il manuale - 16ª edizione), New York - Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 88-386-2459-3.
  • Hurst, Il Cuore (il manuale - 11ª edizione), Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-2388-2.
  • Eugene Braunwald, Malattie del cuore (7ª edizione), Milano, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2987-3.
  • Aldo Zangara, Terapia medica ragionata delle malattie del cuore e dei vasi, Padova, Piccin, 2000, ISBN 88-299-1501-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina