Stemmocrypta antennata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stemmocryptidae)
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Stemmocrypta antennata
Immagine di Stemmocrypta antennata mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Exopterygota
Subcoorte Neoptera
Superordine Paraneoptera
Sezione Rhynchotoidea
Ordine Rhynchota
Sottordine Heteroptera
Infraordine Dipsocoromorpha
Superfamiglia Dipsocoroidea
Famiglia Stemmocryptidae
Štys
Genere Stemmocrypta
Štys
Specie S. antennata
Nomenclatura binomiale
Stemmocrypta antennata
Štys, 1983

Stemmocrypta antennata Štys, 1983, è un insetto dell'Ordine dei Rhynchota Heteroptera, compreso nella superfamiglia dei Dipsocoroidea. La specie è l'unica del genere Stemmocrypta e della famiglia Stemmocryptidae, entrambi descritti da Štys.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

L'adulto ha un corpo lungo circa 2 mm, stretto e allungato e appiattito in senso dorso-ventrale, di colore bruno.

Il capo ha antenne di 4 articoli, con ocelli ubicati dietro gli occhi, presso il margine posteriore. L'apparato boccale, di tipo pungente-succhiante, è diretto anteriormente ed ha rostro composto da 4 segmenti.

Il torace ha il pronoto di forma subtrapezoidale, poco più largo del capo. Le ali sono bene sviluppate. Quella anteriore è interamente membranosa, con venulazione semplificata e senza delimitazione fra corio e clavo. Sono evidenti due fratture, una longitudinale, una trasversale, decorrente dal margine costale. In posizione di riposo, le ali si dispongono orizzontalmente sovrapponendosi a vicenda, senza formare la tipica commissura clavale ricorrente nella maggior parte degli Eterotteri. Le zampe sono brevi, con tarsi composti da tre articoli ad eccezione dei tarsi anteriori delle femmine, composti da due segmenti. Il metatorace è provvisto di una ghiandola odorifera.

L'addome dei maschi presenta gli uriti VIII e IX e le armature genitali asimmetrici.

Biologia e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

La specie è endemica della Nuova Guinea e non si conosce la sua biologia. Si ritiene che sia predatrice e che, per la morfologia delle zampe, incapace di saltare.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi