Stella Maris (film 1925)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stella Maris
Titolo originale Stella Maris
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1925
Durata 1.763,55 metri (7 rulli)
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere drammatico
Regia Charles Brabin (con il nome Charles J. Brabin)
Soggetto dal romanzo di William J. Locke
Sceneggiatura Mary Alice Scully e Charles Brabin (con il nome Charles J. Brabin)
Casa di produzione Universal Pictures
Fotografia Milton Moore
Interpreti e personaggi

Stella Maris è un film muto del 1925 diretto da Charles Brabin (con il nome Charles J. Brabin). Secondo adattamento cinematografico del romanzo di William J. Locke dopo la versione omonima del 1918 che aveva avuto come protagonista Mary Pickford, il film fu interpretato da Mary Philbin e da Elliott Dexter. Dopo questo film, l'attore diede l'addio alle scene[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Figlia zoppa di una coppia di aristocratici, Stella Maris è molto amata dai genitori che la fanno crescere in un castello circondato da un bellissimo giardino. Stella è accudita e curata da Walter Herold e da John Risca. Quest'ultimo, sposato a Louise, una donna perfida e crudele, si prende cura di un'orfana, Unity Blake, schiavizzata da sua moglie che è stata condannata a tre anni di carcere per aver torturato e infierito sulla giovane. Visitata da un medico famoso, Stella viene guarita. John le dichiara il suo amore ma Louise, dopo essere stata rilasciata, si confronta con Stella, dicendole che John non è libero di amarla. Unity, allora, che si è innamorata di John, si sacrifica per lui, uccidendone la moglie e suicidandosi. John però si accorge che Stella, in realtà, ama Walter e si tira indietro, benedicendo l'unione dei due giovani.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dall'Universal Pictures.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dall'Universal Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 13 dicembre 1925.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Filmografia IMDb

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Clive Hirschhorn, The Universal Story, Octopus Books - London, 1983 ISBN 0-7064-1873-5 Pag. 50

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema