Stefano Patuanelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefano Patuanelli
Stefano Patuanelli 2021 (cropped).jpg

Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali
In carica
Inizio mandato 13 febbraio 2021
Presidente Mario Draghi
Predecessore Teresa Bellanova

Ministro dello sviluppo economico
Durata mandato 5 settembre 2019 –
13 febbraio 2021
Presidente Giuseppe Conte
Predecessore Luigi Di Maio
Successore Giancarlo Giorgetti

Senatore della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 23 marzo 2018
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Movimento 5 Stelle
Circoscrizione Friuli-Venezia Giulia
Incarichi parlamentari
XVIII: Capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato della Repubblica (dal 6 giugno 2018 al 4 settembre 2019)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Movimento 5 Stelle
Titolo di studio Laurea in ingegneria edile
Università Università degli Studi di Trieste
Professione Ingegnere

Stefano Patuanelli (Trieste, 8 giugno 1974) è un politico e ingegnere italiano, dal 13 febbraio 2021 ministro delle politiche agricole alimentari e forestali nel governo Draghi.

Ministro dello sviluppo economico nel Governo Conte II, durante la XVIII legislatura ha anche presieduto il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle presso il Senato sino alla sua nomina a ministro nel 2019.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sposato, ha tre figli. Dopo aver ottenuto la laurea in Ingegneria edile con il voto di 110 e lode, risulta iscritto all'Ordine degli ingegneri dal 2004 e da allora esercita la libera professione. È stato consigliere e tesoriere dell'Ordine degli ingegneri della provincia di Trieste dal 2009 al 2011.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

È iscritto alla piattaforma Meetup dal 17 luglio 2005, data nella quale ha costituito il Gruppo Beppe Grillo Trieste e del quale è stato organizer per molto tempo[1]. Dal 2011 al 2016 è stato consigliere comunale a Trieste. Alle elezioni politiche 2018 è eletto senatore del Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Friuli-Venezia Giulia e diventa capogruppo al Senato.

Ministro dello Sviluppo Economico (2019 - 2021)[modifica | modifica wikitesto]

Patuanelli mantiene la carica di capogruppo M5S a Palazzo Madama per tutta la durata del primo governo guidato da Giuseppe Conte, che vede i pentastellati coalizzati con la Lega. Dopo la fine dell'esecutivo e il passaggio del Movimento all'alleanza col Partito Democratico Patuanelli è designato da Conte, rimasto alla guida del governo, come Ministro dello Sviluppo Economico[2], in sostituzione del leader del suo partito Luigi Di Maio passato al Ministero degli Esteri. Presta giuramento di fronte al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 5 settembre 2019[3][4].

Lo stesso giorno, nel primo consiglio dei ministri in cui Patuanelli presenzia, il governo approva su sua iniziativa un decreto che affida alle autorità statali il golden power nelle operazioni concernenti i rami strategici del settore tecnologico.

Le azioni principali adottate nel suo mandato sono state il Piano Nazionale Transizione 4.0, il cosiddetto Superbonus 110%, la riforma del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI e la riduzione dei tavoli di crisi del ministero passati da 150 a 99.

Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali (2021 -)[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 febbraio 2021 viene annunciato come Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali nel Governo Draghi giurando il giorno seguente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il triestino Patuanelli entra nel governo Conte bis, su Il Piccolo, 4 settembre 2019. URL consultato il 13 febbraio 2021.
  2. ^ Stefano Patuanelli prende il testimone da Di Maio: è il nuovo ministro per lo Sviluppo economico, in TPI, 4 settembre 2019. URL consultato il 4 settembre 2019.
  3. ^ Governo, Conte annuncia i ministri: Gualtieri all'Economia, Lamorgese all'Interno, Di Maio agli Esteri. Fraccaro sottosegretario alla presidenza dopo lite tra il premier e il capo politico M5S, in repubblica.it, 4 settembre 2019. URL consultato il 5 settembre 2019.
  4. ^ Cerimonia di giuramento del Governo Conte, in quirinale.it, 5 settembre 2019. URL consultato il 5 settembre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali della Repubblica Italiana Successore Emblem of Italy.svg
Teresa Bellanova dal 13 febbraio 2021 in carica
Predecessore Ministro dello sviluppo economico della Repubblica Italiana Successore Emblem of Italy.svg
Luigi Di Maio 5 settembre 2019 - 13 febbraio 2021 Giancarlo Giorgetti