Stefano Fontana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il disc jockey, produttore musicale conosciuto con il nome d'arte Stylophonic, vedi Stylophonic.
Stefano Fontana
Stefano Fontana Ancona.jpg
Stefano Fontana con la maglia dell'Ancona (1993)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Termine carriera 2004 - giocatore
Carriera
Giovanili
Milan
Squadre di club1
1983Milan0 (0)
1983-1987Piacenza104 (1)
1987-1994Ancona211 (3)
1994-1995Riccione17 (1)
1995-1997Ascoli59 (0)
1997-1999Tolentino29 (0)
1999-2004600px HEX-1D2B79 HEX-D31E26.svg Pergolese130 (5)
Carriera da allenatore
2003-2004600px HEX-1D2B79 HEX-D31E26.svg Pergolese
2004-2005AnconaVice
2005Vigor Senigallia
2006Vis Pesaro
2007-2008AnconaBerretti
2008-2010AnconaPrimavera
2011-2012Osimana
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 aprile 2012

Stefano Fontana (Seregno, 26 ottobre 1965) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto del vivaio del Milan, viene ceduto prima di poter esordire in prima squadra[1]. Scende in Serie C2 al Piacenza[2] dove disputa quattro stagioni (una in Serie C2 e tre in Serie C1), conquistando una promozione in Serie C1, una in Serie B e la Coppa Anglo-Italiana 1986. Nel 1987 cambia squadra approdando all'Ancona[3], dove conquista sul campo la promozione prima in Serie B e poi in Serie A, categoria in cui esordisce il 6 settembre 1992 nella partita Torino-Ancona 4-1. Dopo il ritorno tra i cadetti, disputa un'ulteriore stagione con i dorici, arrivando a disputare la finale di Coppa Italia[4], e nel 1994 scende in Serie D con il Riccione.

Nel 1995 torna tra i professionisti passando all'Ascoli, appena retrocesso in Serie C1[5]. Conclude l'attività agonistica nel 1998 dopo una stagione al Tolentino.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Vanta esperienze sulla panchina della Pergolese[6], della Vigor Senigallia[6] e della Vis Pesaro (dove viene esonerato a novembre[7]), oltre all'essere stato il vice di Pierluigi Frosio sulla panchina dell'Ancona[6].

Dal 2007 torna all'Ancona allenando la squadra Berretti[8] e la Primavera per un biennio[8][9].

Il 7 novembre 2011 viene chiamato alla guida dell'Osimana, squadra marchigiana militante in Promozione, dove sostituisce Davide Finocchi[10], ma dopo quattro mesi di scarsi risultati viene esonerato a sette giornate dalla conclusione del campionato[11].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Piacenza: 1986-1987
Ancona: 1987-1988

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Piacenza: 1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]