Stefano Chiacchella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefano Chiacchella

Stefano Chiacchella (Castiglione del Lago, 10 marzo 1959) è un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Castiglione del Lago il 10 marzo del 1959, Stefano Chiacchella studiò arte presso due istituti differenti: prima nell'Istituto Statale d'Arte di Perugia, ottenendo la maturità artistica in "Decorazione Artistica" nel 1978[1] e poi nell'Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci", uscendo nel 1982 con il diploma in Pittura. Queste due esperienze gli permisero di divenire allievo di numerosi artisti, quali Bruno Corà, Italo Tomassoni, Gustavo Benucci, Luigi Frappi, Giovanni Bartoloni e Bruno Orfei[1] e di entrare nel circuito artistico del Liceo Artistico “Bernardino di Betto” di Perugia, in cui nel 1984 entrò a far parte come docente in ”Disegno e Storia dell'Arte” e ordinario in “Metodologie progettuali e Discipline Pittoriche”.[1]

Carriera artistica[modifica | modifica wikitesto]

Stefano Chiacchella iniziò la sua carriera di pittore da giovanissimo, esponendo le sue opere già nel 1977 sia in Italia sia all'estero, per esempio in Francia,[1] collaborando con prestigiose gallerie, istituzioni e pittori di caratura internazionale come Jean Michel Alberola, Ben Vautier, Louis Cane, Robert Combas, Daniel Dezeuse, Harvè Di Rosa, Alan Jaquet, William Mackendree e Speedy Graphito.[1] Espose in Francia nel 1994 a Sete (nella galleria “Beau Lezard”) e a Parigi presentato dal critico Hanry Francoise Debailleau.[1] Nel 2001 partecipò a “Miles stones for peace” in Israele e nel 2012 fece tre esposizioni internazionali in Russia a Staraja Russa, San Pietroburgo e Velikij Novgoroda. Attualmente i suoi dipinti sono presenti in collezioni di Enti pubblici in Italia e all'estero e sono stati recensiti dai principali quotidiani nazionali e dalla rivista Art Leader, che li colloca nel suo "Art Diary, Top Art".[1][2]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Stefano Chiacchella nel 2005
  • 1978-Medaglia d'Argento al XI Premio internazionale di pittura CITTÀ ETERNA, Sala Borromini, Campidoglio, Roma
  • 1978-Targa della Presidenza al XI Premio internazionale di pittura MAGGIO ROMANO, Roma
  • 1990-Vincitore PREMIO "PRO SPOLETO", Spoleto (PG)
  • 1993-Vincitore PREMIO "CHI CERCA TROVA", indetto dalla rivista d'Arte ART LEADER
  • 1996-Primo Premio "Flash Art Museum", indetto dalla rivista d'arte Flash Art di Milano, segnalato in catalogo, Trevi (PG)
  • 2000-Milano, Partecipazione al “PREMIO IL CENISIO”
  • 2006-Ancona, Premio “GALLERIA ARTEMISIA” (Catalogo)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Sito ufficiale, su chiacchella.com. URL consultato il 7 marzo 2014.
  2. ^ Art diary internet, su cisenet.com. URL consultato il 7 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).