Stefano Baldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefano Baldi
Stefano Baldi - Ambassador of Italy in Bulgaria.jpg
L'Amb. Stefano Baldi in occasione delle celebrazioni della Festa Nazionale d'Italia a Sofia (30 maggio 2020)

Ambasciatore d'Italia in Bulgaria
In carica
Inizio mandato 19 settembre 2016
Capo di Stato Sergio Mattarella
Predecessore Marco Conticelli

Dati generali
Titolo di studio Laurea in economia e commercio
Università Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Professione Diplomatico

Stefano Baldi (Città della Pieve, 8 aprile 1961) è un diplomatico, scrittore e ambasciatore italiano.

Dal 2016 è Ambasciatore d'Italia in Bulgaria[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea in economia e commercio nel 1985 all’Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Entra in Carriera diplomatica in seguito ad esame di concorso nel 1989 e viene destinato alla Direzione Generale per gli Affari economici. [2]

Nel 1991 viene destinato all’Ambasciata d’Italia in Tanzania in qualità di vice Capo Missione. Dal 1995 al 1999 presta servizio alla Rappresentanza Permanente presso le Organizzazioni Internazionali a Ginevra come Primo Segretario di Legazione. Al suo rientro al Ministero nel 1999, dopo un breve periodo al Centro Cifra e Telecomunicazioni, viene nominato Capo dell’Ufficio di Statistica del Ministero degli Affari esteri nell’ambito dell’Unità di Analisi e Programmazione della Segreteria Generale.

Nel 2002 viene assegnato alla Rappresentanza Permanente presso l’ONU a New York, come Primo Consigliere, Responsabile per la I Commissione dell’Assemblea Generale su questioni di Disarmo e non proliferazione. Dal 2006 al 2010 presta servizio presso la Rappresentanza Permanente presso l’Unione europea a Bruxelles dove svolge le funzioni di Consigliere Relex nell’ambito della Politica estera e di sicurezza comune. Al suo ritorno al Ministero degli Affari esteri nel 2010, viene nominato Capo dell’Unità per la cooperazione scientifica e tecnologica della Direzione generale per la promozione del sistema paese[3].

A partire dal 2011, dopo la promozione a Ministro plenipotenziario, viene nominato Responsabile della formazione del Ministero, prima come Direttore dell’Istituto diplomatico "Mario Toscano" e dal 2014 come Capo della specifica Unità all’interno della Direzione generale per le risorse e l'innovazione[4].

Dal 19 settembre 2016 è Ambasciatore d'Italia in Bulgaria[5].

Ha ideato e condotto la trasmissione radiofonica "Diplomazia e dintorni" che è andata in onda dal 2013 al 2016 in 62 puntate sulla webradio RadioLuiss.it. Il programma aveva lo scopo di far conoscere da vicino diplomatici e diplomazia, soprattutto attraverso interviste a ospiti in studio.[6]

Collabora con numerose università italiane (Università La Sapienza di Roma, Università Roma TRE, LUMSA, Università di Pavia, Università di Trento, Università di Forlì), dove organizza cicli di seminari e corsi su diplomazia e tematiche internazionali[7].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefano Baldi, Raimondo Cagiano de Azevedo, La popolazione italiana verso il 2000. Storia demografica dal dopoguerra ad oggi, Bologna, Il Mulino, 1999, ISBN 88-15-06246-7.
  • Stefano Baldi, Jovan Kurbalija, Internet Guide for Diplomats, Malta, Diplo Publishing, 2000, ISBN 99909-55-12-3. Versione digitale
  • Stefano Baldi, Antonio Enrico Bartoli, Carriere internazionali, Milano, Il Sole 24 Ore, 2000, ISBN 88-8363-740-2.
  • Stefano Baldi, Giuseppe Nesi, L'Italia al palazzo di vetro. Aspetti dell'azione diplomatica e della presenza italiana all'ONU, Trento, Collana Quaderni del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università di Trento, vol. 50, 2005, ISBN 88-8443-114-X.
  • Stefano Baldi, Cinzia Buccianti, Le Nazioni Unite viste da vicino. Aspetti e problemi dell'attività dell'ONU e dell'azione dell'Italia, CEDAM, 2006, ISBN 88-13-26203-5.
  • Stefano Baldi, Pasquale Baldocci, La penna del diplomatico. I libri scritti dai diplomatici dal dopoguerra ad oggi, FrancoAngeli, 2006, ISBN 88-464-7322-1.
  • Stefano Baldi, Pasquale Baldocci, Through the Diplomatic Looking Glass, Geneva, DiploFoundation, 2007, ISBN 978-99932-53-18-1.
  • Stefano Baldi, Eduardo Gelbstein, Manuale di Management per diplomatici. Come attrezzarsi, Roma, Ministero degli Affari Esteri, 2016.
  • Stefano Baldi, The European Union is 60 years old. Is it too young or too old?, Sofia, Ambasciata d'Italia Sofia, 2017.
  • Stefano Baldi, Giuseppe Nesi, Diplomatici. 33 saggi su aspetti giuridici e politici della diplomazia contemporanea, Editoriale Scientifica, 2018, ISBN 978-88-9391-235-8. Versione digitale
  • Stefano Baldi, Cultura in Residenza. L'esperienza dell'Ambasciata d'Italia a Sofia, Sofia, Ambasciata d'Italia Sofia, 2018.
  • Stefano Baldi, Storia delle Relazioni Diplomatiche tra Italia e Bulgaria attraverso i documenti diplomatici italiani, Sofia, Paradigma, 2019, ISBN 978-954-326-391-2.
  • Stefano Baldi, Ambasciatori d’Italia a Sofia. I protagonisti di 140 anni di relazioni diplomatiche fra Italia e Bulgaria, Sofia, Ambasciata d'Italia Sofia, 2020.
  • Stefano Baldi, Alexandre Kostov, 140 anni di relazioni fra Italia e Bulgaria. Diplomazia, Economia, Cultura (1879-2019), Sofia, Tendril Publishing House, 2020, ISBN 978-619-91496-0-7. Versione digitale
  • Stefano Baldi, Album Fotografico - 140 anni di Relazioni diplomatiche fra Italia e Bulgaria, Sofia, Ambasciata d'Italia Sofia, 2020, ISBN 978-619-91508-1-8.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 27 dicembre 2006[8]
Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 2 giugno 2001 [9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Un umbro è il nuovo ambasciatore italiano in Bulgaria Articolo su ‘’Umbria24’’, su umbria24.it. URL consultato il 30 agosto 2020.
  2. ^ Stati di Servizio del personale appartenente alla Carriera diplomatica - Ministero degli Affari esteri (PDF), su esteri.it. URL consultato il 30 agosto 2020.
  3. ^ Lista Ambasciatori d'Italia in Bulgaria, su ambsofia.esteri.it. URL consultato il 1º settembre 2020.
  4. ^ Stefano Baldi – Director of Diplomatic Institute at Ministry of Foreign Affairs of Italy – Belgrade initiative 4 Digital and Public Diplomacy, su bidd.org.rs. URL consultato il 30 agosto 2020.
  5. ^ Stefano Baldi, Ambasciatori d'Italia a Sofia (PDF), su baldi.diplomacy.edu.
  6. ^ Sito Diplomazia e dintorni, su diplomaziaedintorni.wordpress.com. URL consultato il 16 settembre 2020.
  7. ^ Sito Fondazione Alma Mater Ticinensis di Pavia, su almamaterticinensis.eu. URL consultato il 30 agosto 2020.
  8. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  9. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1792507 · ISNI (EN0000 0001 2019 7400 · LCCN (ENn98100388 · GND (DE1029075395 · BNF (FRcb136290006 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n98100388
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie