Stefano Ambrogi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Stefano Ambrogi (Roma, 7 luglio 1960) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha studiato recitazione a Roma dal 1986 al 1989, esordendo nel 1992 in teatro, per poi lavorare nel cinema e in televisione.

Inizia la sua carriera in età adulta, a trenta anni; l'incontro con Gigi Proietti è determinante per la sua crescita artistica.

Si cimenta anche con i classici; Massimo Popolizio che lo sceglie per il ruolo da protagonista nel Ploutos di Aristofane; ha recitato Shakespeare, Plauto, Rostand, Goldoni, pur senza tralasciare la sua vena comica nel teatro e nel cinema brillante, la commedia all'italiana che lo vede accanto a registi come Carlo Verdone e Carlo Vanzina.

Teatrografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • Carne di struzzo, scritto e diretto da Adriano Vianello - Teatro Manzoni di Roma (1992)
  • Scena nuda di Giampiero Alloisio, regia di Adriano Vianello - Teatro Flaiano di Roma (1993)
  • Il misantropo di Menandro, regia di Adolfo Lippi (1998)
  • Dramma della gelosia di Age, Scarpelli e Scola, regia e adattamento di Gigi Proietti (1999)
  • Il vantone di Pier Paolo Pasolini, regia di Pino Quartullo (2001)
  • Guerra, scritto e diretto da Ivan Polidoro - Teatro Colosseo di Roma (1997)
  • Racconto di Natale, scritto e diretto Alessandro Maresca - Teatro Le Salette di Roma (1997)
  • Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, regia di Carlo Alighero - Teatro Manzoni di Roma (1994-97)
  • Una sirena per Jessica di Prospero Richelmy - Teatro Colosseo di Roma (2001)
  • Regine di Giacomo Carbone, regia di Nino Mangano (2002)
  • Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand, regia di Gianni De Feudis (2002)
  • La locandiera di Carlo Goldoni (2003)
  • Unico grande amore di Prospero Richelmy, regia di Walter Croce (2003)
  • Te lo do io Pasquino di Prospero Richelmy, regia di Walter Croce (2008)
  • Rugantino di Garinei e Giovannini, regia di Enrico Brignano (2010)
  • La Tosca di Luigi Magni, regia di Luigi Magni (2011)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENno2018002757