Stefanie van der Gragt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefanie van der Gragt
Van der Gragt.jpg
Stefanie van der Gragt nel maggio 2010
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 178 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Barcellona
Carriera
Giovanili
non conosciuta VV Reiger Boys
2008-2009non conosciuta Kolping Boys
2009-2010non conosciuta Fortuna Wormerveer
Squadre di club1
2009-2011AZ Alkmaar7 (1)
2011-2015Telstar86 (13)
2015-2016Twente21 (2)
2016-2017Bayern Monaco9 (0)
2017-2018Ajax15 (2)
2018-Barcellona7 (1)
Nazionale
2007-2009Paesi Bassi Paesi Bassi U-1715 (0)
2009-2010Paesi Bassi Paesi Bassi U-1914 (3)
2013-Paesi Bassi Paesi Bassi59 (8)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio femminile
Oro Paesi Bassi 2017
FIFA Women's World Cup.svg Mondiali di calcio femminile
Argento Francia 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 giugno 2019

Stefanie van der Gragt (Heerhugowaard, 16 agosto 1992) è una calciatrice olandese, difensore del Barcellona e della nazionale olandese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Durante il calciomercato estivo 2016 coglie l'occasione per giocare per la prima volta all'estero, sottoscrivendo un contratto con il Bayern Monaco. Fa il suo debutto in Frauen-Bundesliga 2016-2017 il 10 settembre 2016, nell'incontro vinto 1-0 sullo Jena[1]

Il 16 giugno 2017 l'Ajax annuncia di aver trovato un accordo per disporre di van der Gragt dalla stagione entrante[2]. Dopo una sola stagione all'Ajax si è trasferita al Barcellona per la stagione 2018-2019[3].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

van der Gragt viene convocata dalla federazione calcistica dei Paesi Bassi (Koninklijke Nederlandse Voetbal Bond - KNVB) dal 2007, inizialmente per vestire la maglia della formazione Under-17 impegnata alle qualificazioni all'primo Europeo di categoria disputato nel 2008. Debutta nel torneo l'8 ottobre 2007, nell'incontro valido per il primo turno di qualificazione vinto per 2-0 con le pari età dell'Azerbaigian.[4] Condivide con le compagne il percorso che vede la sua nazionale, inserita nel gruppo 2, superare al primo posto la prima fase di qualificazione, ma fallire l'accesso alla fase finale per essersi classificata alle spalle dell'Inghilterra. Inserita in rosa anche per le qualificazioni all'al successivo Europeo del 2009, ripropone la prestazione della precedente edizione, con le Oranje capaci di chiudere al primo posto la prima fase ma, classificatesi seconde dopo la Francia, fallire nuovamente l'accesso alla fase finale.

Del 2009 è il suo debutto nella Under-19, convocata nella squadra che disputa il secondo turno di qualificazione all'Europeo di Bielorussia 2009, anche in questo caso condividendo con le compagne il mancato accesso alla fase finale. Negli anni successivi indossa la maglia della U-19 anche per l'Europeo di Macedonia 2010, dove la sua nazionale, ottenuto l'accesso, raggiunge le semifinali, perdendo lo scontro con l'Inghilterra ai rigori dopo che ai tempi regolamentari l'incontro si era concluso a reti inviolate, e in quello di Italia 2011, con i Paesi Bassi esclusi dal torneo già dalla fase a gironi, ma limitando le sue presenze alla sola prima fase di qualificazione.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

AZ Alkmaar: 2009-2010
Ajax: 2017-2018
AZ Alkmaar: 2010-2011
Ajax: 2017-2018

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Beste Oranje Leeuwin
2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DFB, Stefanie van der Gragt.
  2. ^ (NL) Folkertsma en Van der Gragt maken overstap naar Ajax Vrouwen, su ajax.nl, 16 giugno 2017. URL consultato l'8 agosto 2017.
  3. ^ (NL) Van der Gragt wordt huisgenoot van Martens in Barcelona, su nos.nl, 5 giugno 2018. URL consultato il 29 luglio 2018.
  4. ^ UEFA.com, Stefanie van der Gragt.
  5. ^ Soccerway.com, Stefanie van der Gragt.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]