Stefania Pezzopane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefania Pezzopane

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Circoscrizione Abruzzo
Sito istituzionale

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Circoscrizione Abruzzo
Sito istituzionale

Presidente della Provincia dell'Aquila
Durata mandato 14 giugno 2004 –
30 marzo 2010
Predecessore Palmiero Susi
Successore Antonio Del Corvo

Dati generali
Partito politico Partito Democratico (Dal 2007)
In precedenza:
PCI (Fino al 1991)
PDS (1991-1998)
DS (1998-2007)
Titolo di studio Diploma di Liceo Classico
Professione Impiegata

Stefania Pezzopane (L'Aquila, 4 gennaio 1960) è una politica italiana, presidente della provincia dell'Aquila dal 2004 al 2010 e membro del Parlamento della Repubblica Italiana dal 2013.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originaria di Onna, è cresciuta all'Aquila risiedendo in via Castello e frequentando il liceo ginnasio Domenico Cotugno;[1] dopo il conseguimento della maturità classica è entrata in politica nella Federazione Giovanile Comunista Italiana, della cui sezione romana è stata segretaria dal 1985 al 1989.[2]

È divorziata ed ha una figlia.[1] Dal 2014 è fidanzata con Simone Coccia Colaiuta, in seguito concorrente della 15ª edizione del Grande Fratello.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1990 al 1995 è stata consigliera comunale all'Aquila, presiedendo lo stesso Consiglio a partire dal 1994.[1] Nello stesso periodo è stata, inoltre, componente dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani.[2]

Nel 1995 si è presentata alle elezioni regionali abruzzesi con la lista del Partito Democratico della Sinistra, risultando la prima degli eletti in provincia dell'Aquila e venendo nominata assessore all'urbanistica, ai beni ambientali, ai parchi naturali e alla cultura.[2] Rieletta alle elezioni regionali del 2000, è stata vicepresidente del Consiglio regionale dell'Abruzzo.[2]

Nel 2004 si è candidata a presidente della provincia dell'Aquila con L'Ulivo, alla guida di una coalizione di centrosinistra, venendo eletta dopo aver vinto il turno di ballottaggio con il 59,6% contro il candidato del centrodestra Berardino Franchi; è stata sostenuta, in Consiglio provinciale, da una maggioranza costituita da DS e Margherita (poi PD), SDI/PS, PRC, Verdi-Aree Interne, UDEUR. Alle successive elezioni provinciali — svoltesi nel 2010 per il rinvio causato dal terremoto dell'Aquila del 2009 − è stata sconfitta dal candidato del Popolo della Libertà Antonio Del Corvo, raccogliendo il 45,3% dei voti contro il 53,4% dello sfidante di centrodestra.[1]

Il 1º luglio 2010 è stata nominata assessore comunale all'Aquila dall'allora sindaco Massimo Cialente con deleghe alla cultura, rapporti con le istituzioni culturali, sociale, città territorio, ricostruzione partecipata, politiche abitative, gestione degli alloggi temporanei, politiche educative e scolastiche, asili nido, istituzione CSA, politiche per gli studenti universitari, politiche giovanili, politiche per gli anziani, politiche per l'immigrazione e diritti di cittadinanza e polizia municipale.[2] Candidatasi alle successive elezioni comunali del 2012 nelle file del Partito Democratico a sostegno dello stesso Cialente, è risultata la più votata di tutte le liste, venendo riconfermata assessore.

Parlamentare della Repubblica Italiana[modifica | modifica wikitesto]

In vista delle elezioni politiche italiane del 2013 si è candidata alle primarie di centrosinistra, ricevendo 3 160 voti in provincia dell'Aquila e venendo eletta al Senato della Repubblica Italiana come capolista del Partito Democratico in Abruzzo. È stata inoltre eletta vicepresidente della giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari a Palazzo Madama.

Ricandidatasi alle elezioni politiche del 2018, è stata eletta alla Camera dei deputati come capolista del collegio plurinominale L'Aquila-Teramo[3] venendo successivamente nominata nell'ufficio di presidenza del PD.[4]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Enrico Nardecchia, Stefania Pezzopane, una vita in salita da Onna al Senato, in Il Centro, 13 gennaio 2013.
  2. ^ a b c d e Comune dell'Aquila, Stefania Pezzopane, su comune.laquila.gov.it. URL consultato il 24 aprile 2018.
  3. ^ Stefania Pezzopane eletta alla Camera, in ilcapoluogo.it, 6 marzo 2018.
  4. ^ Camera dei Deputati: Pezzopane eletta nell'ufficio di presidenza del gruppo PD, in news-town.it, 18 aprile 2018.