Steatoda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Steatoda
Steatoda bipunctata female (aka).jpg
Steatoda bipunctata femmina
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Araneoidea
Famiglia Theridiidae
Sundevall, 1833
Genere Steatoda
Specie

vedi paragrafo

Nei ragni il genere Steatoda, facente parte della famiglia Theridiidae, comprende circa 120 specie riconosciute, distribuite in tutto il mondo (tra cui molte specie cosmopolite che si trovano tra le popolazioni umane in tutto il mondo).[1] Un nome comune è ragno dell'armadio, poiché molte specie costruiscono le loro ragnatele in luoghi bui, riparati e indisturbati intorno alla casa o al giardino, in capannoni e garage, sotto mobili da giardino, cassonetti del compost e simili. I segni del ragno dell'armadio includono piccole macchie bianche di escrementi di ragno, come piccoli spruzzi di vernice, sul pavimento sotto la ragnatela.[2]

Molti ragni del genere Steatoda vengono spesso scambiati per ragni vedove (Latrodectus) e sono noti come false vedove. Tali generi sono strettamente correlati (nella famiglia Theridiidae) ma gli Steatoda sono significativamente meno dannosi per l'uomo. Non tutte le specie di Steatoda assomigliano a vedove nere - ne esistono di molti colori e dimensioni, per lo più più piccoli degli esemplari di Latrodectus. Steatoda paykulliana può crescere più grande della vedova nera e Steatoda castanea sembra più una vedova marrone.

Come altri Theridiidae, si nutrono spesso di altri ragni che si aggrovigliano nelle loro ragnatele, compresi i ragni considerati pericolosi per l'uomo, come i ragni vagabondi maschi. Steatoda grossa a volte caccia vedove nere.[3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il colore può variare dal marrone pallido sabbioso alla prugna rossastra al nero satinato. Come la maggior parte dei ragni, il suo cefalotorace è più piccolo dell'addome, che è in qualche modo a forma di uovo e può avere segni bianchi o da beige a arancione. Sebbene a volte non siano visibili o parzialmente visibili, questi segni di solito consistono in una mezzaluna frontale, spesso con una linea dorsale o forme triangolari o entrambe. La Steatoda paykulliana con colori arancioni o rossastri può essere scambiata per il ragno rosso).

In comune con altri membri della famiglia Theridiidae, i ragni Steatoda costruiscono una rete aggrovigliata, cioè un groviglio irregolare di fibre di seta appiccicose. Come con altri tessitori di nastri, questi ragni hanno una vista molto scarsa e dipendono principalmente dalle vibrazioni che li raggiungono attraverso le loro ragnatele per orientarsi a predare o avvertirli di animali più grandi che potrebbero ferirli o ucciderli.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Ad ottobre 2018, il World Spider Catalog ha accettato le seguenti specie esistenti:

Quelli comunemente scambiati per vedove includono:

  • S. boreale. Una specie comune in Nord America, spesso scambiata per la vedova nera (nonostante sia più piccola e abbia segni colorati sul lato dorsale dell'addome, piuttosto che sul lato ventrale).
  • S. capensis, la ragnatela nera o il falso ragno katipo. È originario del Sudafrica e si trova in Australia e Nuova Zelanda; in quest'ultima posizione è spesso confuso con il ragno katipō.
  • S. grossa, spesso noto come il ragno armadio. Un ragno di colore scuro che ricorda gli esemplari di Latrodectus, anche se senza i caratteristici segni luminosi trovati sulla maggior parte dei ragni vedova. È noto che questo ragno occasionalmente cacci vere vedove. È noto che i morsi di S. grossa producono sintomi simili (ma molto meno gravi) ai morsi delle vedove vere. Originario dell'Europa, ora si trova in tutto il mondo.
  • S. nobilis. Questo ragno, originario delle Isole Canarie, è stato introdotto nel Regno Unito e in tutta Europa. È stato affermato che è il ragno più velenoso del Regno Unito,[4] e le storie sensazionalizzate sul morso di Steatoda nobilis sono apparse negli articoli di giornali britannici.[5][6] Si dice che il suo morso sia doloroso, ma normalmente non peggio di una puntura di vespa, anche se in un caso vi era il sospetto che un attacco cardiaco sia stato causato da una reazione estrema al morso.[7]
  • S. paykulliana, un altro ragno che è spesso confuso con Latrodectus. Questo si trova generalmente nella gamma del Latrodectus tredecimguttatus ed è spesso confuso con esso. Ha un morso clinicamente significativo (ma non grave).

Altre specie notevoli e riconoscibili nel genere includono:

  • S. bipunctata. Un ragno comune in Europa.
  • S. triangulosa, il ragno triangolare a ragnatela, un comune ragno domestico noto per uno schema di triangoli sul lato dorsale del suo addome. Non è conosciuto come uno che morde; si trova in tutto il mondo.
  • S. hespera, il ragno germoglio occidentale. Questa specie si trova comunemente negli Stati Uniti occidentali e in Canada, dove è un predatore efficace del ragno vagabondo. È spesso confuso con la vedova nera, nonostante sia significativamente più piccolo (da 7 a 8 mm) e senza segni colorati. Non è noto per mordere gli umani, ma ha un veleno simile a S. paykulliana (un ragno clinicamente significativo di questo genere).

Dieta[modifica | modifica wikitesto]

Steatoda è noto per predare altri ragni (comprese le vere vedove nere), grilli, coccinelle, scarafaggi e Oniscidi.[8]

Morsi[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni membri di questo genere hanno morsi che sono importanti dal punto di vista medico nell'uomo (come S. grossa e S. nobilis); tuttavia, i morsi delle specie Steatoda generalmente non hanno effetti di lunga durata. Ci possono essere vesciche nel sito del morso e un malessere generale che dura per diversi giorni. I sintomi possono includere dolore da moderato a grave che aumenta per la prima ora (senza grave sudorazione). Alcune persone hanno riportato nausea, mal di testa e letargia da lievi a moderate. La durata di tutti i sintomi e gli effetti può variare da 1 a 60 ore.[9][10]

I sintomi associati al morso di diverse specie di Steatoda sono noti nella professione medica come steatodismo; e sono stati descritti come una forma meno grave di latrodettismo (i sintomi associati a un morso di ragno vedova). L'antidoto del ragno dalla schiena rossa si riteneva fosse efficace nel trattamento di morsi da S. grossa, dopo che è stato erroneamente somministrato ad una vittima di un morso di S. grossa che era stata erroneamente creduta vittima di un morso di un ragno dalla schiena rossa, molto più pericoloso. (Sebbene l'antidoto del ragno dalla schiena rossa sembra essere clinicamente attivo contro l'aracnidismo causato dai ragni Steatoda, poiché questi casi sono spesso lievi e l'evidenza della sua efficacia è limitata, questo trattamento non è raccomandato.)

Non sono aggressivi e la maggior parte delle lesioni agli umani sono dovute a morsi difensivi erogati quando un ragno viene schiacciato o pizzicato involontariamente in qualche modo. È possibile che si verifichino alcuni morsi quando un ragno confonde un dito infilato nella sua ragnatela per la sua normale preda, ma normalmente l'intrusione di una qualsiasi grande creatura farà fuggire questi ragni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Spider Catalogue http://www.wsc.nmbe.ch/genus/3542
  2. ^ Cupboard Spiders, Steatoda sp. Australian Museum http://australianmuseum.net.au/cupboard-spider
  3. ^ Maryland Biodiversity Project
  4. ^ BBC News, https://www.bbc.co.uk/news/uk-england-45745422.
  5. ^ Rob Williams, Killer spiders on the loose! (or not really) - a guide to the really quite harmless false widow, in The Independent, London, 17 October 2013. URL consultato il 17 October 2013.
  6. ^ False widow spiders aren't out to get us – and their bite isn't dangerous, in The Guardian, 17 October 2013. URL consultato il 17 October 2013.
  7. ^ David Sapsted, Watch out, the black widow's sister is ready to bite you (XML), in Daily Telegraph, 17 November 2006. URL consultato il 16 agosto 2020 (archiviato il 9 aprile 2008).
  8. ^ puyallup.wsu.edu, http://puyallup.wsu.edu/plantclinic/resources/pdf/pls107steatodaspider.pdf.
  9. ^ Penn State » Ag Sciences » Entomology » Insect Advice from Extension » Fact Sheets » False Black Widow Spider http://ento.psu.edu/extension/factsheets/false-black-widow
  10. ^ D.A. Warrell, J. Shaheen e P.D. Hillyard, Neurotoxic envenoming by an immigrant spider (Steatoda nobilis) in southern England, in Toxicon, vol. 29, n. 10, 1991, pp. 1263–5, DOI:10.1016/0041-0101(91)90198-Z, PMID 1801319.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Levi, HW (1962). The Spider Genera Steatoda ed Enoplognatha in America (Araneae, Theridiidae). Psiche 69: 11-36. PDF (con chiave per le specie americane)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi