Stazione di Sarzana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°06′33.09″N 9°57′36.95″E / 44.109192°N 9.960264°E44.109192; 9.960264

Sarzana
stazione ferroviaria
Stazione di Sarzana vista dalla passerella.JPG
Stato Italia Italia
Localizzazione Sarzana, piazza Roma
Attivazione 1863
Stato attuale In uso
Linee Genova-Pisa
Sarzana-Santo Stefano di Magra fino al 2003
Tipo Stazione in superficie, passante, ex di diramazione
Binari 5 + 7 merci + 5 scalo
Interscambi Autobus urbani ATC
Dintorni Centro storico sarzanese

La stazione di Sarzana è la stazione ferroviaria dell'omonima città, situata sulla ferrovia Genova-Pisa ed in passato località di diramazione con la bretella Santo Stefano Magra-Sarzana della ferrovia Pontremolese.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Particolare del fascio passeggeri
La passerella di stazione
Veduta dei binari 1 e 2

La stazione venne inaugurata contestualmente al tratto di ferrovia Tirrenica fino a Massa, aperto il 15 maggio 1863, poi prolungato fino alla Spezia il 4 agosto 1864, dalle Strade Ferrate dell'Alta Italia[1], che percorreva un tracciato significativamente diverso da quello attuale.

Anche a causa dei pesanti danni di guerra subiti nel 1944, fu in seguito realizzata infatti una rettifica di tracciato consistente nella costruzione di un nuovo ponte ferroviario sul fiume Magra 13 luci di 15 m ciascuna[2], più a nord rispetto a quello esistente, poi riconvertito ad usi stradali. Il primo tratto della sezione abbandonata è ancora oggi utilizzato quale asta di manovra e ricovero del materiale rotabile ed il lungo terrapieno ferroviario è riconoscibile fino all'area dello svincolo dell'autostrada A12.

Un'altra infrastruttura ferroviaria chiusa al traffico consisteva nella breve linea aperta il 9 agosto 1897 che da Santo Stefano Magra, con una fermata a servizio della località di Ponzano Magra, raggiungeva Sarzana realizzando un itinerario diretto della ferrovia Pontremolese per i treni diretti verso sud. Su tale linea era svolto un servizio locale spola tra Santo Stefano Magra e Sarzana, e la stessa era percorsa dalle relazioni a lunga percorrenza (Espresso Freccia della Versilia Bergamo-Pisa Centrale, Espresso Maremma Milano Centrale-Civitavecchia, espressi ed intercity Milano Centrale-Livorno Centrale, interregionale Borgo Val di Taro-Pisa Centrale), nonché da diversi merci. Tale linea cessò l'esercizio il 27 luglio 1999 sostituita dall'itinerario di collegamento a doppio binario fra l'allora nuovo fascio merci di Santo Stefano Magra e la fermata di Arcola, dopo che il residuo traffico merci aveva già cessato di circolare il 31 luglio 2003[3].

Strutture e impianti[modifica | modifica sorgente]

Dopo gli ammodernamenti del piano del ferro subiti nei primi anni duemila, la stazione di Sarzana presenta ora 5 binari passanti dotati di banchine coperte per servizio passeggeri. In sostituzione della passerella metallica di sovrappasso, è stato inoltre realizzato un sottopassaggio passante che consente di accedere direttamente in via Marina, sulla quale sono stati ricavati alcuni posteggi a sosta breve.

Nell'area ovest dell'impianto, appena prima della diramazione con i tracciati dismessi verso Romito e Ponzano Magra, nell'area ferroviaria contornata da via Emiliana trovava posto una rimessa locomotive, anch'essa inutilizzata.

La stazione possedeva anche un'area merci, inutilizzato, con annesso magazzino ed un binario tronco per il collegamento tra lo scalo e il resto del fascio binari. Sul piano caricatore è ancora presente anche la gru addetta al carico e scarico delle merci.

Movimento[modifica | modifica sorgente]

La stazione è servita dalle relazioni regionali Trenitalia svolte nell'ambito dei contratti di servizio stipulati con la Regione Liguria e con la Regione Toscana, questi ultimi denominati anche "Memorario". In particolare, effettuano capolinea a Sarzana i collegamenti Regionali Veloci a cadenza oraria con Genova e i treni regionali a servizio delle Cinque Terre.

A Sarzana fermano inoltre alcuni collegamenti Intercity effettuati da Trenitalia.

Servizi[modifica | modifica sorgente]

La stazione, cui RFI attribuisce la categoria silver[4], dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Sala d'Attesa Sala d'attesa
  • Bar Bar
  • Servizi igienici Servizi igienici

Interscambi[modifica | modifica sorgente]

  • Stazione taxi Stazione taxi
  • Fermata autobus Fermata autobus

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926 in Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il 30 giugno 2009.
  2. ^ Adriano Betti Carboncini, La ferrovia ligure, in I treni, nn. 126 e 127, maggio-giugno 1992.
  3. ^ Ennio Morando, Ricordi di Rotaie, op. cit.
  4. ^ RFI - Tutte le stazioni in Liguria

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ennio Morando e altri, Ricordi di rotaie. Nodi, linee, costruzioni e soppressioni in Italia dal 1839 ai giorni nostri. Volume secondo nodi principali & nodi complementari, Padova, Il Prato, 2002. ISBN 88-87243-43-3
  • Strade Ferrate del Mediterraneo, Album dei Piani Generali delle stazioni, fermate, cave, cantieri, officine e diramazioni a Stabilimenti privati alla data 1º gennaio 1894, Tip. Lit. Direz. Gen. Ferr. Mediterraneo, Milano, 1895. Tavola 133. Stazione di Avenza, stazione di Luni, stazione di Sarzana.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sarzana
Direzione Stazione precedente Ferrovia Stazione successiva Direzione
Genova TriangleArrow-Left.svg Romito † Pfeil links.svg Genova-Pisa
PK comune
 (157+495)
Pfeil rechts.svg San Lazzaro † TriangleArrow-Right.svg Pisa
Santo Stefano di Magra TriangleArrow-Left.svg Ponzano Magra Pfeil links.svg Santo Stefano di Magra-Sarzana
 (6+802)