Stazione di Salviati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salviati
stazione ferroviaria
Stazione di Salviati (Firenze).JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàFirenze
Coordinate43°48′00.36″N 11°16′27.48″E / 43.8001°N 11.2743°E43.8001; 11.2743Coordinate: 43°48′00.36″N 11°16′27.48″E / 43.8001°N 11.2743°E43.8001; 11.2743
LineeFirenze-Faenza
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualedismessa
Attivazione1999
Soppressione2012
Binari1
 
Mappa di localizzazione: Firenze
Salviati
Salviati

La stazione di Salviati fu una fermata ferroviaria fiorentina della linea Faentina. Posta al confine col comune di Fiesole, sulla via Faentina, la sua denominazione si riferisce alla vicina villa Salviati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu aperta al servizio nel 1999 con l'inaugurazione del nuovo tratto della Faentina, passante per Vaglia.

Concepita inizialmente come stazione di scambio, in quanto posta all'ingresso del comune, fu dotata di un ampio parcheggio e di una corsia interna per la sosta di autobus. Fu sempre sottoutilizzata, in quanto pochi furono i treni regionali che vi fermavano[senza fonte].

Nel 2007, con l'introduzione di Memorario nella linea faentina, la località fu esclusa dal servizio viaggiatori[senza fonte].

In qualità di "Binario decentrato Salviati" fu soppressa definitivamente il 29 luglio 2012[1].

Strutture ed impianti[modifica | modifica wikitesto]

La fermata è dotata di due panchine coperte e di un ampio parcheggio antistante a pagamento di proprietà RFI (Metropark).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Dal punto di vista dell'esercizio ferroviario, Salviati era considerata come punto singolare: un binario decentrato della stazione de Il Cionfo dotato di un marciapiede per essere impiegato al servizio viaggiatori. La circolazione era quindi regolata da consensi elettrici fra il Dirigente centrale operativo (DCO) di Firenze Campo di Marte, sostituito dal Dirigente Movimento (DM) de Il Cionfo nel caso questa località fosse presenziata, e il DM di Firenze Campo di Marte[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RFI SpA. Circolare Territoriale FI 7/2012. p. 3.
  2. ^ RFI SpA. Fascicolo Linea 93, aggiornato alla circolare territoriale 04/2012. p. 22, pp. 64-65 e pp. 76-77

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]