Stazione di Riva Trigoso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riva Trigoso
stazione ferroviaria
Riva Trigoso railway station.JPG
In primo piano i binari 1 e 2; sullo sfondo il fabbricato viaggiatori
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàSestri Levante, frazione Riva Trigoso
Coordinate44°15′50.4″N 9°25′46.34″E / 44.264°N 9.42954°E44.264; 9.42954
Lineeferrovia Genova-Pisa
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1932
Binari2
InterscambiAutobus urbani
DintorniCantieri Navali di Riva Trigoso

La stazione di Riva Trigoso è una stazione ferroviaria ubicata sulla linea ferroviaria Genova-Pisa a servizio dell omonima frazione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima stazione di Riva Trigoso venne aperta il 24 ottobre 1874 in occasione dell'apertura della tratta Sestri Levante-La Spezia, ultima tratta della ferrovia Genova-La Spezia[1].

Nel 1890 fu inaugurato il raddoppio dei binari fra Chiavari e Riva Trigoso, che divenne contestualmente stazione di passaggio dal doppio al semplice binario; il successivo tratto, fino a Framura, fu realizzato su nuova sede ed inaugurato solo il 27 ottobre 1932[2].

Il nuovo impianto veniva a trovarsi a nord rispetto a quello originario e l'ampio spazio a disposizione consentì di creare un fascio merci dimensionato per le attività legate alla cantieristica e alle lavorazioni meccaniche presenti nella zona[3].

All'8 febbraio 1915 risale l'estensione alla stazione di Riva Trigoso del servizio merci "a piccola velocità"[4].

Nel 1971, per alcuni mesi, venne attivato un servizio navetta per il trasporto di auto fra Riva Trigoso e La Spezia, in attesa del collegamento avvenuto lo stesso anno del tratto di autostrada A12 che consentiva di superare il passo del Bracco evitando un tratto di strada statale Aurelia, particolarmente ripido e tortuoso.[5]

Al 2020 risale il parziale smantellamento del fascio merci e la disattivazione del deviatoio del binario di precedenza.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Vista del terzo binario; sulla destra si nota il fascio binari, un tempo a servizio del traffico merci proveniente dal raccordo del cantiere navale

Il piazzale è composto dai due binari di corsa, dotati di marciapiede per servizio viaggiatori: sono presenti i resti del primo binario usato una volta per le precedenze e del già citato fascio merci. I due marciapiedi sono collegati da un sottopassaggio.

Dall'ampio fascio merci si diramava un binario di raccordo con i cantieri navali che sfruttava in parte il tracciato originale della ferrovia; in conseguenza del declino del trasporto merci su ferro, il raccordo ed il relativo fascio merci risultano oggi pressoché smantellati.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita prevalentemente dalle relazioni regionali Trenitalia svolte nell'ambito del contratto di servizio con la Regione Liguria.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone dei seguenti servizi:

  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fermata autobus Capolinea autolinee

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 109.
  2. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 111.
  3. ^ Alessandro Mandelli, Il raddoppio della tratta Sestri Levante-La Spezia, in La tecnica professionale, n. 4/aprile 2013, CIFI, Roma, pp. 46-63.
  4. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 110.
  5. ^ Adriano Betti Carboncini, La ferrovia ligure, in I treni, n. 127, giugno 1992, p. 25.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Corrado Bozzano, Roberto Pastore, Claudio Serra, Tra mare e monti da Genova alla Spezia, Nuova Editrice Genovese, Genova, 2010. ISBN 978-88-88963-38-9

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]