Stazione di Poggibonsi-San Gimignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Poggibonsi-San Gimignano
stazione ferroviaria
Poggibonsi, stazione 01.JPG
Stazione di Poggibonsi
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàPoggibonsi
Coordinate43°28′05.16″N 11°08′58.2″E / 43.4681°N 11.1495°E43.4681; 11.1495Coordinate: 43°28′05.16″N 11°08′58.2″E / 43.4681°N 11.1495°E43.4681; 11.1495
LineeEmpoli–Siena–Chiusi
Poggibonsi–Colle Val d'Elsa (1885-1987)
Caratteristiche
Tipostazione passante in superficie
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1849
InterscambiAutobus urbani ed interurbani

La stazione di Poggibonsi-San Gimignano è una stazione ferroviaria della Ferrovia Centrale Toscana ubicata nel comune di Poggibonsi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque come stazione di corsa dotata di tre binari. Tra il 1885 e il 1987 fu stazione di diramazione della Poggibonsi-Colle val d'Elsa.

Fino al 1927 era denominata semplicemente Poggibonsi[1].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Il fabbricato viaggiatori era in origine composto di un unico corpo a due piani, situato a ridosso del passaggio a livello di largo Bellucci. Al piano terreno, l'edificio era ornato da un porticato.

Dopo il secondo conflitto mondiale, la stazione fu ricostruita in piazza Mazzini, situata un centinaio di metri più a sud del precedente fabbricato viaggiatori.

Attualmente (2019) la stazione è dotata di sottopassaggio e ascensori per disabili. Presso lo scalo termina il tratto a doppio binario della Empoli – Siena. L'originario scalo merci è stato dismesso e sostituito da un parcheggio servente i viaggiatori.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La gestione degli impianti è affidata a Rete Ferroviaria Italiana, che ai fini commerciali classifica la stazione nella categoria "Silver"[2]

La stazione è servita da treni regionali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ordine di Servizio 66 - 1927
  2. ^ www.rfi.it, Stazioni della Toscana, su rfi.it. URL consultato il 05-12-2012 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2015).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]